alpadesa
  
sabato 17 agosto 2019
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Il Bilancio di previsione oggi e domani sera al vaglio della maggioranza prima di approdare in Giunta e Consiglio

Pubblicato in data: 11/3/2014 alle ore:08:00 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

proclamazione-spagnuolo-sindacoIl Bilancio di previsione 2014 oggi pomeriggio e domani sera al vaglio della maggioranza prima di approdare in Giunta e in Consiglio Comunale. Due passaggi cruciali attendono l’Amministrazione Spagnuolo per arrivare il varo dello strumento economico e finanziario la cui approvazione consente di superare il limite di dover operare in dodicesimi.
Due passaggi ulteriore per la definizione del bilancio – illustra il sindaco Spagnuolo -. Alle luce di questi incontri non so se giovedì gli uffici finanziari saranno in grado di recepire in tempo le modifiche per portare poi l’approvazione in Giunta. Questo pomeriggio ci vederemo con alcuni consiglieri delegati interessati da due aspetti: l’uno sui tributi che incideranno sul bilancio e l’altro sul personale. In base agli indirizzi che daremo poi agli uffici si determinerà una piccola modifica dei numeri. Domani sera invece riunione di maggioranza per illustrare la bozza definitiva alla luce di tutte le indicazioni ricevute dai singoli delegati“.
Implementazione del personale ed attenzione alle fasce deboli rappresentano i punti fermi da cui ripartire per il primo cittadino.
Un bilancio che prevede incrementi del personale venendo incontro alle legittime richieste dei dipendenti di una pianta organica sottodimensionata per offrire servizi migliori e più celeri ai cittadini – prosegue -. Un bilancio più attento al sociale infatti non vengono minimamente intaccate le poste previste per le politiche sociali. Questo riteniamo sia doveroso in un momento così difficile. Verificheremo inoltre nell’individuare qualche fascia di esenzione dal pagamento dei tributi locali. L’altro grande risultato che siamo riusciti a raggiungere è che non ci saranno tagli su servizi“.
Un piano anti-dissesto segnato dalle difficoltà economiche che vive l’Ente di piazza Municipio che raggiunge il pareggio grazie all’alienazione del Centro Servizi di via San Lorenzo alla casa farmaceutica “Xenus Srl” (per un importo di 2 milioni e 650mial euro) da cui il comune si attende la presentazione di una polizza fideiussoria (bancaria o assicurativa) di circa 2 milioni di euro. Per il rogito si sta interessando il notaio Pesiri. Un pagamento in due tranche: una prima da 700 mila euro immediatamente alla stipula dell’atto di vendita e la restante parte più consistente entro 24 mesi “ed evidente che su questo aspetto abbiamo convenuto con lo stesso notaio che trattandosi di una vendita non tra privati ma con una pubblica amministrazione di chiedere alla Xenus l’esibizione di una polizza per tutelare l’ente rispetto all’eventuale mancato pagamento del saldo“.
Il primo cittadino non appare preoccupato dalle nuove fibrillazioni scoppiate nella coalizione con lo strappo tra Udc e Scelta Civica. “Non sono preoccupato perché non stanno minimamente inficiando il lavoro della maggioranza – assicura -. Stamattina abbiamo avuto una nuova riunione. Credo che siano più degli autogol, fibrillazioni create ad arte“.
Il tutto mentre la minoranza consiliare, con la formula di 1/5 delle firme di cinque consiglieri (Del Mauro, Strumolo, Moschella, La Sala e Pacia) hanno richiesto la convocazione di un consiglio comunale per discutere proprio sulla vendita del Centro Pmi, sul caso Ingino ed altri contenzioni in atto, gestione parcheggi pubblici e riorganizzazione mercato del giovedì. Convocazione che dovrebbe avvenire entro il prossimo 24 marzo ma che Spagnuolo immagina di accorpare in un’unica seduta: “con il Bilancio per avere minore dispersione di risorse economiche e non“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Il Bilancio di previsione oggi e domani sera al vaglio della maggioranza prima di approdare in Giunta e Consiglio”

  1. Vecchio politico ha detto:

    Attenzione a non dare per certo la vendita del centro servizi, perchè ci può essere un amara sorpresa. Dimostrate quali sono le vostre capacità senza vendere alcunchè.

  2. Francesco ha detto:

    Il Sindaco: grande risultato che siamo riusciti a raggiungere è che non si tagliano i servizi. Esistono i sevizi? La segnaletica stradale, che è un servizio, quando la attuerete? La regolamentazione del traffico è lasciata alla libera interpretazione dei singoli cittadini.

  3. Anna ha detto:

    Bravo Francesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *