alpadesa
  
Flash news:   Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie. Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

Sel attacca l’Amministrazione Spagnuolo: “Solo cambi di casacca e nessuna idea sul futuro del nostro paese”

Pubblicato in data: 25/3/2014 alle ore:21:19 • Categoria: Politica, Sinistra Ecologia e LibertàStampa Articolo

logo-selE’ dall’inizio di questa legislatura che assistiamo ad un “traffico” di amministratori che cambiano casacca, pur continuando spesso a militare nel partito che li ha eletti.
Un vero e proprio caos che restituisce una sgradevole idea di spregiudicatezza che sdegna e allontana dalla politica.
Non siamo riusciti a sentire una sola idea sul futuro del nostro paese. Nessuna proposta per la rinascita urbanistica, culturale ed economica di Atripalda.
Solo liti e chiacchiere su questioni personali . Un repertorio che neanche il peggior “cetto la qualunque”, troverebbe degno di essere interpretato.
E intanto ad Atripalda non c’è un progetto che sopravvive. Tutto è abbandonato al proprio destino .
Il PUC è un oggetto misterioso di cui non si sa più nulla dall’inizio di questa consiliatura. Perché questo silenzio su uno strumento di massimo interesse per la popolazione ? Quali sorprese ci attendono?
Dopo la bocciatura del progetto di riqualificazione di Alvanite, che si intende fare per questa parte del territorio comunale sempre più dolente e sempre meno integrata? Non dovrebbe essere Alvanite il primo problema che il PUC deve affrontare?
Si ha intenzione di tirare fuori il progetto del Cinema e di diffidare i proprietari ad intervenire?
Si ha intenzione di aprire un confronto a tutto campo con la soprintendenza per contestare la gestione inefficiente e inefficace delle emergenze storiche e archeologiche di Atripalda?
Può, per cortesia, il delegato al bilancio, nell’intervallo tra un episodio e l’altro del reality della sua appartenenza politica, elaborare un’idea per migliorare la gestione finanziaria del comune, possibilmente astenendosi da mirabolanti affermazioni sui conti e sull’imposizione tributaria e dalla successiva immancabile smentita? Gli diamo uno spunto. Ci risulta che esiste agli atti dell’ufficio tecnico il progetto di dotare i tetti degli edifici pubblici di impianti fotovoltaici per tagliare in maniera significativa la bolletta elettrica del comune. Lo vada a ripescare !
Apprezzabile è la buona volontà del PD di avanzare proposte per il prossimo bilancio ma , temiamo non basti. Più realistico sarebbe prendere coscienza di un’esperienza amministrativa terminata anzi forse mai cominciata e investire energie sul futuro.
La dirigenza rinnovata dei democratici non si attardi a discutere su un assessore o una delega in più e metta finalmente al centro delle proprie attenzioni non gli equilibri interni di partito ma il paese! Non si accontenti di far vivacchiare il PD all’ombra di una coalizione fatta di uomini privi di idee e dediti solo a se stessi ma dia finalmente un segnale di rinnovamento, abbandonando questa esperienza che sta lasciando dietro di se solo macerie.
Se non lo farà, condividerà la responsabilità dello sfascio è sarà destinata a perdere subito qualunque credibilità.


Circolo SEL di Atripalda

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 risposte a “Sel attacca l’Amministrazione Spagnuolo: “Solo cambi di casacca e nessuna idea sul futuro del nostro paese””

  1. Atripaldese doc ha detto:

    Ingegnere Adamo,
    purtroppo la gente li ha votati a questi.Ora se ne è pentita amaramente. Bisogna solo aspettare per spazzarli via.

  2. Atripaldese doc ha detto:

    ing. adamo provi a raccontare del compromesso storico che porto’ alla costruzione del palazzaccio della piazza umberto primo che occlude la vista del cinquecentesco convento dei frati minori. provi a farlo anche con nomi e cognomi. la piu’ grande emergenza sarebbe quella di demolire quel compromesso… LEI NON TROVA?

    provi a raccontarcelo a noi giovani atripaldesi, e poi giacchè si trova, in confidenza, in maniera piu’ approfondita, lo faccia verso i suoi pochi compagni di partito.

    magari proprio attraverso di lei possiamo restituire un pò di verità a questa città.

    cordialità.

  3. enzo ha detto:

    ma voi di sel che sembrate come tanti avvoltoi uscite solo quando ci sono problemi altrui e poi come tanti sparite dalla circolazione,che fine anno fatto tanti ex amministratori che aspettano eventualmente solo le prossime elezioni pensando di essere meglio di questi la gente vi aspetta vecchi e nuovi.

  4. Marcello ha detto:

    A maggio i cambiatori di casacca avranno i primi risultati.

  5. MARTINA ha detto:

    a me ‘sto rrusso nu mi piace affatto

  6. Atripaldese doc ha detto:

    Per Marcello.
    Quello con la fascia tricolore aspira ad andare alla Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *