alpadesa
  
Flash news:   Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda

Pareggio prezioso contro il Carpi in chiave playoff

Pubblicato in data: 26/3/2014 alle ore:16:00 • Categoria: Avellino Calcio

ariniUn punto importante che fa morale. Il pareggio esterno a Carpi nel turno serale infrasettimanale permette all’Avellino di rientrare in zona playoff, all’ottavo posto a pari punti con il Latina che registra un ko.
Un punto ottenuto in dieci e con le assenze importanti di Galabinov, Zappacosta e D’Angelo.
I biancoverdi partono bene: al 11′ Angiulli crossa al centro per Arini che di testa deposita in rete. E’ 0-1 per i lupi. Ma la gioia dura poco.
Al 20′, dopo meno di dieci minuti dal gol, arriva l’espulsione di Arini per fallo di mano punita dall’arbitro con un rigore, scagliato fuori da Memushaj.
Partita nervosa, i lupi subiscono e non riescono a strappare la vittoria. Per il Carpi pareggia i conti allo scadere del primo tempo Mbakogiu dopo una mischia in aria.
Massimo Rastelli è rammaricato per il pareggio e non potrebbe essere altrimenti. Una gara condizionata fortemente dall’espulsione di Mariano Arini. “Stavamo giocando molto bene. Siamo riusciti ad andare in vantaggio alla prima azione e per poco non facevamo anche il secondo gol. Ci saranno una serie di conseguenze in seguito all’episodio del rigore”. Sul penalty l’ex allenatore della Juve Stabia prosegue ancora: “Sono andato a chiedere spiegazioni all’arbitro. L’espulsione non parliamone proprio”. Rastelli prosegue: “Se avessimo chiuso il primo tempo in vantaggio, forse saremmo riusciti a resistere fino alla fine. C’è grande rammarico. “Non è facile rinunciare ad assenti importanti, nonostante tutto siamo giunti qui per fare male. La squadra ha giocato con equilibrio e con grande coraggio”.

CARPI (4-4-2): Colombi; Letizia, Romagnoli, Pesoli (5′ st Pasciutti), Legati; Concas, Memushaj, Porcari, Lollo (20′ st Di Gaudio); Sgrigna (35′ st Ardemagni), Mbakogu.
A disp.: Kovacsik, Bertoni, De Vitis, Sperotto, Acosty, Pasciuti, Bianco. All. Pillon.
AVELLINO (4-3-1-2): Seculin; Bittante, Fabbro, Pisacane, Millesi; Angiulli, Arini, Schiavon; Ladrière (5′ st Pizza); Ciano (33′ st De Carli), Castaldo.
A disp.: Terracciano, Soncin, Biancolino, De Vito, Togni, Massimo All. Rastelli.
ARBITRO: Federico La Penna di Roma1.
MARCATORI: 11′ pt Arini (A), 45′ pt Mbakogu (C)
NOTE: Espulsi: Arini (A) e Memushaj (C).

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *