alpadesa
  
Flash news:   Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda

L’Avellino chiede scusa ai tifosi: “Indispensabile restare uniti”

Pubblicato in data: 31/3/2014 alle ore:13:20 • Categoria: Avellino Calcio

walter-taccone

L’A.S. Avellino tutta – dirigenti, calciatori, staff tecnico e tesserati – in relazione a quanto avvenuto sabato al termine della gara vinta contro il Cittadella, intende scusarsi coi sostenitori biancoverdi per non avere rivolto il tradizionale saluto finale alla tifoseria irpina, sempre pronta a sostenere la squadra.
“Un gesto – quello di raggiungere direttamente lo spogliatoio – che non voleva essere mancanza di rispetto nei confronti dei tifosi ma una reazione per uno stato d’animo comprensibilmente nervoso a conclusione di una gara molto sentita, nell’arco della quale anche un fischio o un coro possono acuire la già notevole tensione, crescente durante una partita fondamentale per il raggiungimento del primo obiettivo stagionale: la salvezza. Soprattutto l’invito che voleva essere uno sprone, quello di mostrare gli attributi, ha creato comprensibile disagio a una squadra che finora ha abbondantemente dimostrato di riuscire a fare cose eccellenti.
Diventa indispensabile restare tutti uniti, come avvenuto finora, e che è stata l’arma vincente negli anni passati vissuti sempre in crescendo. L’Avellino composto da dirigenza, squadra, tecnici e soprattutto tifosi, vuole raggiungere traguardi sempre più alti attraverso nuove soddisfazioni e per questo resta indispensabile quella unità di intenti che ha caratterizzato il nuovo corso della formazione biancoverde. Il bello inizia adesso a patto di essere noi con voi e voi con noi”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “L’Avellino chiede scusa ai tifosi: “Indispensabile restare uniti””

  1. sandro p ha detto:

    olè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *