alpadesa
  
Flash news:   Election Day 2020: alle ore 12 ad Atripalda al voto il 12% degli aventi diritto Election day, urne aperte dalle 7: voto per referendum e regionali. Matita, gel e mascherine per tutti ai seggi Festeggiamenti San Sabino, il vescovo di Avellino Arturo Aiello nell’omelia si rivolge ai giovani «abbiate rispetto della vostra vita e di quella degli altri». Foto Idea Atripalda denuncia: “persi 90 mila euro messi a disposizione dal Governo per lavori di efficientamento energetico’ Riapertura scuole ad Atripalda, l’Amministrazione alla ricerca di immobili da adibire ad aule e laboratori Il Parco archeologico di Abellinum e la basilica paleocristiana di Atripalda interessati da lavori di pulizia straordinaria. Foto Giovani e lavoro, l’impegno di Alessia Castiglione (Fdi): “Eliminare tutti gli ostacoli alla creazione di occupazione e ricchezza” Regionali, il candidato Luigi Tuccia: «L’equità sociale e la salvaguardia dell’ambiente sono le sfide per realizzare il domani» Regionali, Carlo Iannace questa mattina incontra gli elettori di Atripalda Il colonnello Luigi Bramati nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino

Scontro politico sull’adozione della Tasi, la replica dell’Amministrazione a Sel

Pubblicato in data: 13/6/2014 alle ore:15:49 • Categoria: Comune

comuneE’ scontro politico in città sull’adozione della Tasi, la tassa sui servizi indivisibili, il cui acconto dovrà essere pagato entro il prossimo 16 giugno. Il giorno dopo l’attacco del circolo cittadino di Sel sulle decisioni operate dalla giunta Spagnuolo riguardo la fissazione delle aliquote, l’Amministrazione respinge le accuse così: “ritenendo di non voler raccogliere provocazioni strumentali di carattere politico, nel rispetto dei cittadini che, con senso di responsabilità, si sono recati numerosi presso l’Ufficio Tributi dell’Ente, al fine di ottemperare a quanto dovuto, frutto di scelte governative nazionali, che spingono verso la fiscalità locale riducendo sempre più drasticamente i trasferimenti statali verso gli enti stessi. Del resto i cittadini atripaldesi hanno potuto toccare con mano gli sforzi posti in essere da quest’amministrazione sul risanamento dei conti pubblici che, senza l’effettuazione di alienazioni, è riuscita a ridurre il disavanzo di oltre un milione e mezzo di euro rispetto allo stesso disavanzo certificato con rendiconto 2011 che vedeva all’interno dell’amministrazione comunale la presenza di esponenti di Sel. Risulta evidente che grazie alle azioni poste in essere da quest’amministrazione al fine di evitare il dissesto finanziario che avrebbe avuto la conseguenza di un’imposizione fiscale a carico dei cittadini molto più gravosa attraverso l’obbligo dell’applicazione delle aliquote massime ed il taglio di servizi alla collettività“.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

12 risposte a “Scontro politico sull’adozione della Tasi, la replica dell’Amministrazione a Sel”

  1. MAtusa ha detto:

    Ma Sel non era in maggioranza con Laurenzano quando veniva raddoppiata l’allora TARSU? Poi vorrei sottolineare come ciò che il Governo Renzi sta realizzando è la patrimoniale tanto cara alla sinistra italiana.

  2. Roberto ha detto:

    Hanno fatto pagare per gli alloggi IACP, sulla Tasi il 30 x cento agli inquilini, sulle pezzature di 45 e 55 mq,mentre hanno esonerato dal pagamento le stesse pezzature ad Alvanite.
    Hanno fatto a chi figlio e a chi figliastro.

  3. Bruno ha detto:

    Senza alienazione?
    Ma se vi state Vendendo tutta la proprietà Comunale.
    Negate pure l’esistenza.

  4. ROBERTO ha detto:

    al comune si fa’ a chi figlio e a chi figliastro invece per la legge “quella atripaldese” per gli amici la legge si interpreta e per i nemici si applica.

  5. michele ha detto:

    be fate bene a ricordare che c’era anche sel nel governo precedente però fareste meglio a dire chi aveva maggiore rappresentanza,e maggiori responsabilità nella precedente amministrazione.

  6. Antonio ha detto:

    incominciassero a controllare se i mq 2 della tari siano congrui ! SPAGNUOLO LE CHIACCHIERE STANNO A ZERO ! LA GENTE ONESTA NE HA PIENO LE SCATOLE DI QUESTO MODO DI AMMINISTRARE LA COSA PUBBLICA ! LASCIATE PERDERE LA TIRITERA DI QUELLI DI PRIMA ! SONO PAROLE AL VENTO , SE AVETE TROVATO DELLE DIFFERENZE OPPURE IMBROGLI ? ANDATE A DENUNCIARE ! FUMO .

  7. Adolf ha detto:

    La TAsi si calcola sulla rendita catastale, non c’è discrezionalità alcuna. quante fesserie che si scrivono. Cmq ringraziate il governo Letta che ha reintrodotto la tassa sulla prima casa.

  8. Pasquale ha detto:

    Ma il Sindaco, quando era consigliere di opposizione, le carte se le leggeva si o no?

  9. Giovanni ha detto:

    State facendo solo danni, cari amministratori

  10. Nappo Carmela ha detto:

    Sono d’accordo per quello che ha detto matusa o come ti chiami tu

  11. Guglielmo ha detto:

    Era meglio quando stavamo con Silvio.

  12. attilio ha detto:

    Caro Adolf,
    vero è che la TASI si paga sulla rendita catastale, ma il coefficiente applicato è quello massimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *