alpadesa
  
Flash news:   Casi covid ad Atripalda, dopo le polemiche sui social parla il sindaco: “gli organi competenti stanno provvedendo a verificare se si siano verificati comportamenti censurabili in riferimento al presunto mancato rispetto delle misure di isolamento imposte dall’Asl” Consuntivo 2019 e disavanzo al Comune, il gruppo “Noi Atripalda” attacca con l’ex sindaco: «ci avviciniamo inevitabilmente al Pre-dissesto, decretando la morte della Città» Il Consiglio comunale di Atripalda dà il via libera al Consuntivo 2019: disavanzo di amministrazione di – 6.056.343,61 euro. L’opposizione “Noi Atripalda” attacca e vota contro Casi Covid ad Atripalda, le precisazioni dell’avvocato Paolo Spagnuolo sulla vicenda: “commenti feroci e gravemente infamanti sui social, pronti alle querele” Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi)

Sosta a pagamento, la cooperativa dei vigilini pronta a chiedere il risarcimento dei danni

Pubblicato in data: 12/7/2014 alle ore:07:30 • Categoria: Attualità

grattini5

La società cooperativa di parcheggiatori pronta alla richiesta di risarcimento dei danni subiti contro il Comune dopo il pronunciamento del Tribunale civile di Avellino.
Il giudice ordinario, dottoressa Natalia Ceccarelli, nella causa tra la cooperativa di vigilini ed il Comune del Sabato, ha ieri dichiarato la cessazione della materia del contendere a seguito della revoca da parte dell’Ente Municipale che, con determina n.51 del 18 giugno 2014 sottoscritta dal dirigente del IV settore, il comandante della Polizia municipale Domenico Giannetta, ha deciso di risolvere la convenzione con la cooperativa “Punto lavoro” sottoscritta nel 2011 per la gestione della sosta a pagamento in centro. Una decisione maturata a seguito della verifica effettuata dal’Ispettorato del lavoro di Avellino che nel febbraio scorso riscontrò irregolarità contribuite ed omessi versamenti Inps ed Inail per decine e decine di migliaia di euro. Queste le altre motivazioni addotte dall’ente di Piazza Municipio per la revoca: “Che il Comune di Atripalda ha registrato dalla gestione diretta dei parcheggi maggiori incassi ed un notevole risparmio di spesa; che, con propria Determinazione n. 43 del 14/05/2014, è stato approvato il Bando di Gara per l’acquisto di n. 16 parcometri da installare lungo le vie cittadine; che, peraltro, in violazione degli obblighi di cui alla Convenzione, la Punto Lavoro Società Cooperativa ar.l. provvedeva mensilmente, e non settimanalmente, al versamento di quanto dovuto al Comune di Atripalda”.
Da qui l’avvio del braccio di ferro prima dinanzi al Tar di Salerno che rinviava al giudice ordinario ed infine il pronunciamento di ieri del giudice Ceccarelli.
“Siamo pronti a chiedere ora il risarcimento dei danni – preannuncia il legale dei vigilini, l’avvocato Gennaro D’Avanzo – sia per la perdita d’immagine della cooperativa sia per i danni subiti dai vigili che hanno perso il lavoro da mesi. Il giudice ordinario infatti, pur dichiarando la cessazione della materia del contendere, ha riconosciuto in sostanza alla cooperativa Punto Lavoro il fumus boni iuris ed il periculum in mora”.
Senza più un lavoro sono infatti da fine febbraio i 9 vigilini della cooperativa. Un fulmine a ciel sereno per i ragazzi della cooperativa di tipo B con difficoltà socio economiche ai quali l’ente pubblico aveva affidato da anni il servizio della sosta a pagamento delle strisce blu disciplinata attraverso l’utilizzo e la vendita dei grattini. Il Comune, in attesa dell’installazione dei parcometri, ora sta procedendo alla vendita dei grattini direttamente attraverso degli esercizi commerciali convenzionati mentre il controllo è stato affidato ai vigili urbani.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Sosta a pagamento in centro, opposizione critica. L’ex assessore Landi: «vivono di rendita sul nostro operato»

«Ringrazio il delegato Musto per aver sottolineato nella sua intervista quanto di buono ha programmato e poi effettuato la precedente Read more

Sosta a pagamento in centro, da oggi attivi i parcometri in via sperimentale

Da oggi, giovedì 19 marzo 2015 si è avviata, in via sperimentale, l'attivazione dei parcometri installati sulle aree di sosta Read more

Sosta a pagamento in centro, la cooperativa sociale di vigilini “Punto Lavoro” ricorre al Giudice ordinario mentre i residenti chiedono agevolazioni

Sosta a pagamento in centro, la cooperativa sociale di vigilini "Punto Lavoro Arl" ricorre al Giudice ordinario dopo la decisione Read more

Sosta a pagamento in centro, il Tar di Salerno dichiara inammissibili le richieste di sospensiva presentate dalla cooperativa sociale di vigilini “Punto Lavoro”

Sosta a pagamento in centro, il Tar di Salerno dichiara inammissibili le due richieste di sospensiva presentate dalla cooperativa sociale Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

10 risposte a “Sosta a pagamento, la cooperativa dei vigilini pronta a chiedere il risarcimento dei danni”

  1. marco ha detto:

    Nessuno ha alzato un dito per questi ragazzi. Peccato.

  2. attanasio ha detto:

    Nei Comuni piccoli come Atripalda, i parcometri sono sproporzionati.
    I vigilini andavano bene al controllo dei parcheggi.

  3. nati' ha detto:

    Ad Atripalda anzichè crearlo il lavoro,si toglie

  4. bii ha detto:

    noi già abbiamo pagato la tassa di circolazione: – >

  5. destra nazionale ha detto:

    Ogni iniziativa viene stroncata già in fase embrionale. Qualcuno si assuma le responsabilità i vigilini vanno risarciti

  6. Cittadino di Atripalda ha detto:

    Siamo ad un passo dal dissesto e si installano i parcometri che costeranno molto, molto ma molti soldoni.

  7. massimo ha detto:

    nel caso in cui verrà riconosciuta la ragione dei vigilini (in sede giudiziaria), si dovrebbe procedere in danno ai funzionari ed ai politici che hanno procurato il nocumento.

  8. attanasio ha detto:

    X MASSIMO
    O.K. PER IL TUO COMMENTO.

  9. marianna ha detto:

    QUALCUNO CHE DIA UNA MANO A QUESTI RAGAZZ, VE LO CHIEDO COME MAMMA.

  10. 3luppoli ha detto:

    La cooperativa più che al risarcimento , sperava di poter continuare a lavorare onestamente, dignitosamente e con grande umiltà ….. tutte doti che purtroppo mancano a questa amministrazione ,ma nella vita per riprendere un Po di buon senso non è mai troppo tardi ……quindi ridate agli onesti ciò che avete tolto X i soliti giochi da politicanti!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *