alpadesa
  
Flash news:   Maltempo, paura a via Pianodardine: straripa il Fenestrelle e invade il ponte delle Filande Polemiche avvio anno scolastico, l’opposizione “Noi Atripalda” porta in Consiglio comunale la questione Stop ai disservizi, riapre di pomeriggio il cimitero di Atripalda Riapertura delle scuole in tempo di Covid, il messaggio del vescovo Aiello: “ la paura non può ritardare il desiderato primo campanello” Il viaggio in Irpinia dell’associazione atripaldese “ACIPeA” Aliquote Imu e Tari, mercoledì torna in seduta straordinaria il Consiglio comunale di Atripalda Elezioni regionali, i ringraziamenti del vicesindaco Anna Nazzaro Giovane coppia con febbre e dolori attende da 12 giorni il tampone Da oggi obbligo di mascherina all’aperto in Campania tutto il giorno: ordinanza del presidente De Luca Protesta delle famiglie contro i doppi turni all’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda: ieri mattina una delegazione dal sindaco. Foto

Crisi al Comune, attesa per domani la nuova giunta Spagnuolo. In pole Valentina Aquino, Fabiola Scioscia e Domenico Landi

Pubblicato in data: 16/7/2014 alle ore:23:00 • Categoria: Politica

sala-giunta2

Attesa la fumata bianca per la nuova giunta Spagnuolo. Già domani mattina il sindaco potrebbe procedere all’atteso rimpasto dell’esecutivo municipale anche a seguito dello strappo consumatosi con l’Udc.
Il primo cittadino dovrà procedere infatti alla sostituzione dei due assessori scudocrociati dimissionari, Geppino Spagnuolo ed Antonio Iannaccone, che hanno abbandonato l’esecutivo municipale aprendo di fatto una nuova crisi nell’Amministrazione.
Un rimpasto di giunta che tarda a venire nonostante l’annuncio fatto dal primo cittadino il giorno dopo le Elezioni Europee e rallentato dalla legge Delrio che fissa la presenza in giunta di esponenti femminili pari al 40%. Una legge che ha fatto saltare i piani di staffetta immaginati da Spagnuolo, che quasi certamente procederà alla revoca dell’assessore esterno Concetta Tomasetti (spiccava infatti la sua assenza nel Consiglio comunale di eri sera) che verrebbe sostituita così con l’ingresso di due donne esponenti del Pd, la capogruppo consiliare Valentina Aquino e Fabiola Scioscia.
In odore di promozione anche il delegato al Bilancio Domenico Landi, che fa parte del gruppo “Uniti per Atripalda”. Tre nuovi assessori così per puntare a rilanciare l’azione amministrativa e scongiurare il voto anticipato.
Un puzzle non facile da comporre però visto le crescenti tensioni tra gli alleati e all’interno degli stessi partiti di maggioranza come il Pd e segnate anche dalla nuova crisi aperta dallo scudocrociato atripaldese che ha portato alla restituzione di tutte le deleghe ed assessorati. Per rimarcare la distanza da Spagnuolo nel consiglio comunale di martedì i tre esponenti consiliari del partito di Casini si sono seduti fuori dai consueti banchi designati per la Giunta.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Crisi al Comune, attesa per domani la nuova giunta Spagnuolo. In pole Valentina Aquino, Fabiola Scioscia e Domenico Landi”

  1. leandro ha detto:

    Caro sindaco dimettiti

  2. ALFIO ha detto:

    ALTRO CORTO CIRCUITO.

  3. consuelo lopes ha detto:

    Devo dire che Concetta Tomasetti è persona di grande spessore umano e culturale, pertanto IL PAESE, a mio parere avra’ davvero una grande perdita di immagine! La Signora Tomasetti stava dando un impulso propulsivo alla politica locale! Lavorava davvero per il bene degli atripaldesi! sono rammaricatissima!

  4. RC ha detto:

    ABBIAMO UN’ASSICURAZIONE SULL’INTONACO CHE C’E’ AL COMUNE?

  5. Un elettore ha detto:

    Meditate elettori, meditate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *