alpadesa
  
sabato 19 settembre 2020
Flash news:   Riapertura scuole ad Atripalda, l’Amministrazione alla ricerca di immobili da adibire ad aule e laboratori Il Parco archeologico di Abellinum e la basilica paleocristiana di Atripalda interessati da lavori di pulizia straordinaria. Foto Giovani e lavoro, l’impegno di Alessia Castiglione (Fdi): “Eliminare tutti gli ostacoli alla creazione di occupazione e ricchezza” Regionali, il candidato Luigi Tuccia: «L’equità sociale e la salvaguardia dell’ambiente sono le sfide per realizzare il domani» Regionali, Carlo Iannace questa mattina incontra gli elettori di Atripalda Il colonnello Luigi Bramati nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino Presentata la Maglia Ufficiale dell’Us Avellino per la Stagione 2020/21 Serie B, Scandone: esordio con Pozzuoli il 15 novembre Serie C 2020/2021, ecco il cammino dell’Avellino Festeggiamenti Santo Patrono San Sabino Vescovo, oggi messe all’aperto in piazza Umberto I ad Atripalda

Nuova Giunta Spagnuolo, il commento dell’ex capogruppo La Sala: “Il volto cinico della politica”

Pubblicato in data: 18/7/2014 alle ore:17:50 • Categoria: Lista "Piazza Grande", Politica

lasalaLa lunga e dolorosa gestazione e i tormenti intestini della esile maggioranza consiliare di Spagnuolo&friends (che ieri era stata più volte prossima al collasso sulla attribuzione delle deleghe) ha prodotto alla fine il piccolo decreto pasticciato e contraddittorio della nuova giunta balneare dell’exbravoragazzo. Con cui viene liquidata Concetta Tomasetti, con qualche ipocrisia di circostanza (dopo le ripetute assicurazioni private) e vengono raccolte e smembrate le spoglie udiccine, con le quali Spagnuolo Paolo promuove sul campo, in quota rosa, Valentina Aquino, capogruppo silente di piedìni imbarazzati e raccogliticci e Fabiola Scioscia (sempre che le si riesca a notificare l’atto, pare non del tutto ‘gradito’); ed anche l’ex Landi Domenico. Se è con queste new entry che il sindaco, sempre più isolato, ritiene di poter assicurare il governo della città, lo sapremo già nelle prossime ore. Non sfugge tuttavia la ‘debolezza’ politica del nuovo esecutivo che, ammesso pure che riesca a trovare un punto di equilibrio, svela l’equivoco sui cui Spagnuolo aveva, appena due anni fa, raccolto la speranza dell’elettorato. Senza udc e senza socialisti, con un solo voto di maggioranza, esposto alle prevedibili pressioni del consigliere che, di volta in volta, gli assicura la sopravvivenza, egli difficilmente potrà affrontare le emergenze della Città, che sono in primo luogo finanziarie ed urbanistiche (e di cui già da tempo si occupano -ciascuno per le proprie competenze- la Corte dei Conti e la Procura della Repubblica). Le ‘voci di dentro’ raccontano un Paolo ad un passo dalle dimissioni, in un astuto dosaggio di minaccia e calcolo e, comunque, forte di accordi di vertice che gli assicurerebbero -si dice- una candidatura alle prossime regionali. Non ci vorrà molto per capire se prevarrà il volto cinico della ‘politica’ oppure la presa d’atto, dolorosa e consapevole, che Atripalda proprio non meritava una amministrazione così.

Raffaele La Sala
presidente “Merito è Libertà”

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Nuova Giunta Spagnuolo, il commento dell’ex capogruppo La Sala: “Il volto cinico della politica””

  1. lidia ha detto:

    Hai ragione Lello. Magra consolazione, il paese lo governa Scioscia, Aquino, Paoletto, Giggino e gli avvocati

  2. professoooo ha detto:

    E’ solo invidia.

  3. Ciro ha detto:

    Professore La Sala, non doveva lasciare proprio ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *