alpadesa
  
Flash news:   Maltempo, paura a via Pianodardine: straripa il Fenestrelle e invade il ponte delle Filande Polemiche avvio anno scolastico, l’opposizione “Noi Atripalda” porta in Consiglio comunale la questione Stop ai disservizi, riapre di pomeriggio il cimitero di Atripalda Riapertura delle scuole in tempo di Covid, il messaggio del vescovo Aiello: “ la paura non può ritardare il desiderato primo campanello” Il viaggio in Irpinia dell’associazione atripaldese “ACIPeA” Aliquote Imu e Tari, mercoledì torna in seduta straordinaria il Consiglio comunale di Atripalda Elezioni regionali, i ringraziamenti del vicesindaco Anna Nazzaro Giovane coppia con febbre e dolori attende da 12 giorni il tampone Da oggi obbligo di mascherina all’aperto in Campania tutto il giorno: ordinanza del presidente De Luca Protesta delle famiglie contro i doppi turni all’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda: ieri mattina una delegazione dal sindaco. Foto

Dolore e commozione anche ad Atripalda nel giorno dell’addio a Daniela Di Salvia

Pubblicato in data: 31/7/2014 alle ore:13:27 • Categoria: Cronaca

chiesa-di-via-degli-imbimbo-ad-avellinoDolore e commozione anche ad Atripalda nel giorno dell’addio alla giovane avellinese Daniela Di Salvia, la trentatreenne volontaria della Misericordia spentasi venerdì scorso, dopo 5 giorni di agonia. Amici e tanta gente comune hanno gremito ieri la chiesa di via Degli Imbimbo ad Avellino, in segno di vicinanza alla vittima ed ai suoi familiari, il papà, avvocato Giuseppe, la mamma Lina, docente, il fratello Mario, avvocato, con la moglie avvocato Tina Boccella e la sorella Elena.
«L’angelo del sorriso», come è chiamata da tutti, era stata travolta da un’auto il 20 luglio, dando prova, fino all’ultimo istante di vita, della sua generosità. Daniela, infatti, vedendo sopraggiungere la Smart che ha stroncato la sua esistenza per l’eccessiva velocità, nella centralissima via Tagliamento, è riuscita a spingere la sua amica, evitandole di rimanere travolta dall’impatto fatale.
daniela-di-salviaIeri, nella Chiesa di San Francesco, i funerali celebrati dal vicario del Vescovo, don Sergio Melillo. Daniela Di Salvia era da sempre al fianco dei sofferenti, come operatrice volontaria, per alleviare, con la freschezza della sua giovane età, le angosce di chi è meno fortunato. Alla cerimonia funebre hanno preso parte tutti volontari della Misercordia di Avellino, con il presidente Giuseppe Argenio, il direttore della Caritas diocesana Carlo Mele, la presidente onoraria della Consulta dei disabili Marinella Pericolo, a testimonianza dell’impegno sociale e dell’affetto verso Daniela Di Salvia e la sua famiglia, visibilmente provata dalla tragedia. A rappresentare l’intera amministrazione comunale, il primo cittadino Paolo Foti, che ha reso omaggio alla vita spezzata della ragazza, ricordando il suo senso civico ed umanitario anche con il manifesto commemorativo del Comune.
«Nel silenzio e nell’oscurità della morte – ha spiegato don Sergio Melillo nell’omelia – non si interrompe la comunione di affetti, ma ci si interroga sulla vita. Con la sua testimonianza, Daniela ci trasmette una dimensione nuova, l’esercizio della carità tra un’umanità sofferente. Con amore, ha insegnato la nostra lingua anche agli immigrati, dando loro speranza e fiducia. Daniela ci ricorda che la nostra patria è nei cieli, dove risiede la verità dei credenti. Il nostro è il tempo dell’attesa e della riconciliazione con il Salvatore e la comunità».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Dolore e commozione anche ad Atripalda nel giorno dell’addio a Daniela Di Salvia”

  1. carmen ha detto:

    Daniela ,anche se non ti ho mai conosciuta , sei cosi grande e’ bella dentro , per me sei una santa,solo guardando i tuoi occhi mi sento felice e protetta ,angelo mio,mia piccola amica,dolce tesoro..noi ti amiamo..tutti non ti dimenticheremo. e devo dirti che dopo la tua morte ho avvertito un profumo di fiori , passando sotto cada tua, sono felice per questo, amore mio. tua carmen proteggimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *