alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, i positivi in Campania sono 3.344 Coronavirus, trend costante in discesa in Irpinia: 1 solo caso oggi, a Teora. I contagiati sono 374 All’Azienda “Moscati” un container speciale per la sicurezza degli operatori del 118 dell’Asl e una nuova Tac per le attività nella Palazzina Alpi Coronavirus, scende il numero di morti: 542 rispetto a ieri Coronavirus, guarita e dimessa la prima contagiata di Atripalda Coronavirus, il gruppo consiliare “Noi Atripalda”: “chiarezza sulla distribuzione dei pacchi alimentari” Ciclismo, un altro pupillo doc dell’A.S.Civitas-ProfumeriaLucia: Carmine Iantosca Coronavirus, consegnati i primi kit per la diagnosi veloce del virus. Il medico Gerardo Piscopo: “primo screening sulle persone più esposte”. FOTO Addio a Maurizio Zito, tra gli architetti più creativi della Campania Coronavirus, in Campania sono 120 i positivi oggi: i tamponi sono stati 2.005. In totale i contagiati sono 3.268

Ato rifiuti, Spagnuolo: “Prima i programmi poi le cariche al vertice. Presto incontro con IrpiniAmbiente”

Pubblicato in data: 1/8/2014 alle ore:21:31 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

carullo-spagnuoloSi consolida la sfida dei sindaci sul tavolo dell’Ato in vista del rinnovo del consiglio provinciale. Due questioni che si intrecciano ma che alla base hanno uno stesso filo conduttore: «L’obiettivo è quello dell’efficienza e dell’efficacia del sistema rifiuti – spiega il sindaco Paolo Spagnuolo -. Prima vengono le linee programmatiche poi i nomi al vertice. occorre partire dai contenuti per poi, attraverso un percorso programmatico, giungere ai nomi dei candidati all’Ato. I sindaci, senza condizionamenti dei partiti, propongono una base programmatica per creare convergenza. Siamo tutti in accordo nel voler ridurre i costi dei rifiuti, poiché è mancata una gestione oculata nonché un’impiantistica autonoma e autosufficiente del ciclo. E’ necessario, inoltre, migliorare la qualità del servizio di raccolta e smaltimento talvolta carente. Infine vogliamo tutelare i lavoratori che, a causa dei mancati pagamenti e delle morosità, rischiano tempi lunghi per avere lo stipendio dato che i Comini, ad oggi, sono costretti ad attingere al proprio bilancio per pagare». Di qui la richiesta di Spagnuolo di incontrare IrpiniAmbiente «affinché vengano garantiti i posti di lavoro. Ok alle larghe intese, anche in vista del nuovo consiglio provinciale, ma sulla base di programmi condivisi, altrimenti non reggeranno». Un accordo, dunque, che vada al di là dei partiti politici per ridurre il costo del ciclo rifiuti come auspicato anche dal primo cittadino di Mercogliano Massimiliano Carullo: «Si tratta di una battaglia di civiltà dal valore sociale. Un Comune non può emettere una bolletta se non eroga direttamente il servizio, quindi, chi lo andrà a gestire dovrà riscuotere anche il pagamento e anche chi lo evade, ad oggi circa il 30% e sarà il futuro Ato a governare tale processo».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Ato rifiuti, Spagnuolo: “Prima i programmi poi le cariche al vertice. Presto incontro con IrpiniAmbiente””

  1. salvatore ha detto:

    sindaco un plauso per essere stato tra i protagonisti di quel documento firmato da oltre venti Sindaci che dell’ato guarda prima alla sostanza e poi alla forma.

  2. Marco Raosa ha detto:

    Adesso il Sindaco di Atripalda si preoccupa di interfaccia resi con Irpinia ambiente per il ciclo dei rifiuti e i costi? Cari concittadini ma questo Sindaco non è quello che appena eletto ha fatto i salti mortali (TAR) per cercare di fare fuori irpinia ambiente perché i costi troppo alti? Adesso invece si preoccupa di questa azienda……mah qua veramente siamo alla frutta. Coerenza ZERO

  3. Cittadino Atripaldese ha detto:

    OK MARCO RAOSA AL TUO COMMENTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *