alpadesa
  
Flash news:   Emergenza Coronavirus, da domani stop all’accesso dei visitatori alla Città ospedaliera e al plesso “Landolfi” Coronavirus, da venerdì scatta il coprifuoco alle 23. Lunedì riaprono le elementari Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda dei 28 casi irpini Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino Contrada Giacchi, il gruppo consiliare Noi Atripalda denuncia lo stato disastroso delle strade e la presenza di una discarica. Foto Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione per l’esercizio 2020-2022: lavori pubblici e personale in primo piano Emergenza Covid, ecco le nuove misure del governo. Palestre e piscine aperte hanno 7 giorni per adeguarsi, strade e piazze chiuse dalle 21 solo se deciso dai sindaci Finisce con la moto contro la parete all’ingresso della galleria del raccordo autostradale: morta 52enne di Avellino

“Casa di Adele”, pubblicato il bando relativo all’ affidamento della struttura

Pubblicato in data: 8/8/2014 alle ore:12:38 • Categoria: Attualità

casa-di-adele

Nell’ambito della incessante attività amministrativa che non si è fermata neppure nel periodo estivo, la giunta comunale di Atripalda  con delibera  129 del 31.7.2014, ha approvato le modalità ed i criteri per l’affidamento in uso oneroso dell’immobile  sito in via Serino più comunemente noto come “ La casa di Adele”.  Il consiglio comunale su proposta della maggioranza, dopo i fatti tristemente noti che avevano portato alla chiusura , con precisa deliberazione aveva  stabilito il riaffidamento   della struttura con il vincolo dell’ utilizzo per l’esercizio di attività di riabilitazione psichiatrica con degenza. Saranno ammessi a partecipare le organizzazioni senza scopo di lucro, anche in associazione  tra  loro, con statuti ed atti costitutivi compatibili con le attività oggetto  del  bando. Dovranno essere in possesso di determinati requisiti tra cui la non inadempienza rispetto ad obblighi assunti con amministrazioni e/o enti pubblici, l’impegno ad attivare il servizio previa autorizzazione del piano di zona a5, dando priorità di inserimento agli utenti residenti nello stesso ambito. Atripalda non può privarsi di una struttura dall’alto valore sociale. L’impegno del sindaco  e della  consigliera delegata Parziale, in accoglimento delle sollecitazioni  copiose  dell’associazione  Amici della Casa di Adele, sarà  quello di arrivare in tempi stretti alla sua riapertura. La pubblicazione del bando è sicuramente il primo passo.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a ““Casa di Adele”, pubblicato il bando relativo all’ affidamento della struttura”

  1. errico ha detto:

    “L’incessante attività amministrativa che non si è fermata neppure nel periodo estivo”. MA MI FACCIA IL PIACERE!!!
    Al massimo si dica che i demagogici e labirintici ludi politici non hanno ceduto il posto al riposo, ma è normale che l’apnea politica tipica di talune persone che aspirano sempre più in alto, in un paese come Atripalda, è costituzionalmente reiterabile.
    Eppure la Casa di Adele poteva essere un fiore all’occhiello per gli adulanti aspiratori UDC-PD-SC: questo raro orgoglio atripaldese è sprofondato nel fango. Spero che gli inquilini di Palazzo Civico non abbiano già pre-vincitori della gara di appalto… sic stantibus rebus, almeno prediligano cooperative di gente che ha perso il lavoro a causa loro e dell’Asl (come per esempio i vecchi gestori).

  2. Nappo Carmela ha detto:

    non devono partiecipare amici dei amici ma tutti il bando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *