alpadesa
  
Flash news:   “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Dipendente “infedele” ruba nel supermercato in cui lavora, denunciato dai Carabinieri di Atripalda Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio

Nuovo anno scolastico, gli auguri del provveditore Rosa Grano

Pubblicato in data: 12/9/2014 alle ore:14:03 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

rosa-grano“Carissimi tutti, il nuovo anno scolastico è sempre l’inizio di una sfida, di una più attenta prospettiva. Ho riflettuto sul significato “buona scuola” e mi sono chiesta, ma la scuola irpina è una “buona scuola”? La risposta che, senza enfatizzazioni, mi sono data, è che la nostra è più che una “buona scuola”. Ha saputo coniugare tradizione ed innovazione, ha riunito in una sintesi efficace dimensione progettuale, processuale e di controllo, ha utilizzato l’autonomia in termini funzionali al successo formativo di tutti e di ciascuno, ha offerto una cura educativa alle identità multiple e plurime, garantendo integrazione, inclusione, differenziazione, diversificazione, uguaglianza delle chances, ha creato le condizioni e le circostanze per uno sviluppo complessivo del territorio, ha risposto alle incertezza della globalizzazione con un progetto unitario locale ma aperto agli orizzonti europei, ha fatto della valutazione di sistema un valore aggiunto per il miglioramento continuo dell’azione educativo-didattica. Sembra quasi di essere arrivati al traguardo, ma non è così. La scuola irpina dovrà continuare a rafforzare lo propria identità nell’alterità; dovrà conseguire mete ed obiettivi sempre più competitivi. Consapevole che la nostra buona scuola ha contato sulla professionalità, l’impegno, la responsabilità di tutti gli operatori della scuola, ai quali non farò mancare il mio contributo, facciamo un ulteriore sforzo nella direzione degli studenti; riconciliandoli e sostenendoli nello studio e nella necessità della cultura, e delle famiglie, rafforzando un’alleanza educativa effettiva ed efficace. La qualità della più che “buona scuola” irpina dipenderà da tutti noi. Buon lavoro a tutti!” E’ quanto si legge nella lettera redatta da Rosa Grano, Provveditore agli studi di Avellino.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *