alpadesa
  
Flash news:   La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Dipendente “infedele” ruba nel supermercato in cui lavora, denunciato dai Carabinieri di Atripalda Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Il Comune mette in vendita in lotti i box artigianali di via San Lorenzo per un importo totale di 410 mila euro. Foto

Un museo archeologico nel Convento di San Pasquale con la “Fondazione con il Sud”

Pubblicato in data: 21/9/2014 alle ore:11:00 • Categoria: Cultura, ComuneStampa Articolo

convento-spasquale

Un museo archeologico all’interno del convento di San Pasquale. E’ l’idea alla quale lavora l’Amministrazione comunale, con l’assessorato alla Cultura e Patrimonio, guidato da Lello Barbarisi che punta così a valorizzare il grande edificio che sovrasta dalla collinetta della Civita piazza Umberto I ed ubicato a pochi metri da Abellinum.
“La proposta che candidiamo per la selezione al bando di Fondazione con il Sud si sostanzia nella realizzazione di un’area museale nei due grandi saloni e nel porticato che affacciano sul cinquecentesco chiostro francescano del Convento dei Frati Minori – illustra il delegato alla Cultura, Lello Barbarisi . Cogliamo questa opportunità attraverso “Fondazione con il Sud”, ma la nostra idea di valorizzare il bene di proprietà comunale fu condivisa a prescindere in un incontro di inizio anno anche dalla Curia Provinciale, che detiene tutt’ora le strutture in comodato, e dalla Soprintendenza Archeologica. L’ambizione sarebbe quella di collocare un museo archeologico all’interno del convento che verrebbe così a trovarsi in prossimità dell’ingresso al Parco di Abellinum. Difatti, a chi sfuggisse, il nuovo ingresso al parco non sarà più da via Manfredì (tra un po’ via Re Manfredi) bensì da rampa San Pasquale”.
Il convento, che fino a pochi anni fa ospitava i frati minori francescani, oggi risulta per gran parte inutilizzato eccezion fatta per gli scout, la gioventù francescana ed i gruppi di preghiera.
Proprio sulla rinascita di Abellinum scommette l’Amministrazione nonostante il parco resti ancora chiuso al pubblico per la controversia giudiziaria in atto tra eredi e Soprintendenza.
“I lavori del primo lotto Parco sono in fase di ultimazione. Un’ultimazione molto attesa perché tale circostanza potrebbe portare nonostante il procedimento giudiziario in corso, ad una rinnovata fruibilità del sito – prosegue Barbarisi -. Comunque, ad oggi abbiamo un bel capitale di proposte progettuali.
Prima o poi saranno finanziate. Il fatto che ad oggi ancora non ci siamo riusciti non deve scoraggiarci. Intanto abbiamo dei progetti, anche approvati alla regione; ci aspettiamo che presto qualcuno di questi vada in porto. Sul bando di accelerazione ne avevamo portati tre, uno è andato a finanziamento. Siamo fiduciosi sul secondo, che potrebbe in realtà essere quello del recupero dell’ex edificio scolastico di San Pasquale e qualche sorpresa pure. Vediamo. Dobbiamo essere fiduciosi e proseguire senza esitazioni su questa strada che è tra l’altro quella decisamente scelta dall’amministrazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Un museo archeologico nel Convento di San Pasquale con la “Fondazione con il Sud””

  1. peppino ha detto:

    Si tratta di progetti, sarebbe il caso di sottolinearlo. E soprattutto con questo soggetto, le cose sono molto difficili. Basta vedere l’organigramma per capire se un nostro progetto può essere finanziabile o no. Credo proprio che stiamo perdendo tempo. E vorrei dire allassessore che i comunicati alla stampa si fanno a finanziamento concesso, non quando si presentano i progetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *