alpadesa
  
Flash news:   Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda Bomba carta alla Formaggeria, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “atto vile, bisogna lavorare in sinergia. L’Amministrazione dia vita ad iniziative culturali forti” La formaggeria riapre a 24 ore dal raid, Luca: “Siamo forti, andiamo avanti come se nulla fosse” Esposto per i concorsi a premi in città, scatta la solidarietà bipartisan ad Atripalda

Ex Fma, Sergio Scarpa (Fiom Cgil): “Ancora pochi spiragli”

Pubblicato in data: 22/9/2014 alle ore:15:29 • Categoria: Economia

fma-2Il mercato dell’auto in Europa continua a segnare per la Fiat dati negativi. Le immatricolazioni delle vetture Fiat non danno ossigeno alla ex FMA di Pratola Serra. Continua l’utilizzo della cassa integrazione con al massimo di 5 giorni lavorativi al mese. Siamo giunti al sesto anno di cassa integrazione con una perdita salariale per le maestranze della ex FMA di oltre 30.000 euro, con ripercussioni negative sull’economia Irpina“. E’ quanto afferma Sergio Scarpa, segretario provinciale della Fiom Cgil.
“L’ultima nata in casa Fiat, la Jeep Renegade prodotta a Melfi, avrebbe dovuto dare uno slancio produttivo allo stabilimento di Pratola Serra, purtroppo ad oggi non si registra nessun dato positivo, continua a prevedersi la media di 5 giorni lavorativi al mese per tutto l’anno 2014. A Ottobre scadrà l’ultimo anno di cassa integrazione straordinaria richiesta da Fiat e i segnali di utilizzo di nuova cassa già richiesta per Mirafiori non dà nessuna speranza alla ex FMA. Le previsioni – prosegue Scarpa – indicano un lieve incremento nel secondo trimestre 2015, ma questo non elimina l’utilizzo di nuovi ammortizzatori sociali per i lavoratori della ex FMA, continuando ad una sofferenza economica che non ha precedenti nel mondo Fiat.“, conclude Scarpa.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *