alpadesa
  
Flash news:   Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano Al via la campagna abbonamenti per la Scandone Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano Givova nuovo sponsor tecnico della Scandone Lutto des Loges, il cordoglio di AtripaldaNews per la perdita del papà della collega e presidente Francesca Operazione “Partenio 2.0”, ecco nel comunicato stampa dei Carabinieri i nomi dei 23 arrestati e le intercettazioni shock Scacco al clan “Partenio 2.0”: 23 arresti nell’operazione della D.D.A. della Procura della Repubblica di Napoli contro i clan camorristici Atripalda Volley, visita e benedizione al Santuario di Montevergine Scandone sconfitta dalla Palestrina per 87-50

Rifiuti: presto mille compostiere domestiche, due mangialattine e 32 mini isole ecologiche. Prezioso: “Riduzione Tari fino al 20%”

Pubblicato in data: 22/9/2014 alle ore:19:10 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

mangialattina-atripaldaQuesta amministrazione, con l’avvio della raccolta differenziata spinta porta a porta, che ha portato ad un sensibile aumento delle percentuali di differenziata ed un conseguente contenimento dei costi relativi allo smaltimento, ha avviato un nuovo corso nel gestire i rifiuti ad Atripalda, che oggi compie un nuovo passo in avanti – afferma Antonio Prezioso, Assessore all’Ambiente -. Grazie alla capacità di accedere a fondi europei rispondendo ad un bando promosso dalla Regione Campania, il nostro Comune ha acquistato circa mille compostiere domestiche, due apparati Mangialattine e 32 mini isole ecologiche. Nel prossimo consiglio comunale si procederà all’approvazione del regolamento per l’utilizzo delle compostiere domestiche, che potranno essere richieste dai cittadini che dispongono di uno spazio adeguato per la sua installazione e sottoscrivendo l’impegno a non conferire nel normale circuito di raccolta dei rifiuti, l’anno successivo, verificati gli effettivi risparmi sullo smaltimento, i contribuenti potranno vedersi riconosciuta una riduzione sulla Tari che può arrivare fino al 20%. Un passo ulteriore che va nella direzione della politica della riduzione dei rifiuti, un obiettivo ambizioso che serve per aiutare l’ambiente in cui viviamo e a razionalizzare la spesa relativa al costo di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Eravamo all’anno zero ad Atripalda in pochi mesi abbiamo fatti passi da gigante. Una Mangialattine è già funzionante ed operativa presso il palazzo Comunale e l’altra sarà attivata presto a Parco delle Acacie, presso questi apparecchi i cittadini potranno conferire le lattine di alluminio, materiale che ha un alto valore nel mercato del riciclaggio dei rifiuti. Anche in questo caso è in fase di studio un incentivo per i cittadini. Ma l’aspetto più importante è la cultura del riciclo che vogliamo inculcare nei cittadini che dovranno acquisire quell’automatismo nel differenziare i rifiuti domestici. Inoltre per migliorare la pulizia delle strade e il decoro cittadino saranno installate nelle piazze e nelle strade della città 32 mini isole ecologiche (contenitori per rifiuti con scomparti differenziati) in modo da offrire ai cittadini la possibilità di fare la differenziata anche quando sono a passeggio in strada oppure sostano in piazza, in poche parole saranno sempre di più i raccoglitori per carte, bottiglie e lattine, in modo che non si potrà più dire che si è “costretti” a gettare a terra il rifiuto perché non ci sono contenitori vicini. Le mini isole avranno anche sulla sommità posacenere e contenitori per pile esauste. Colgo l’occasione per sottolineare l’impegno che questa amministrazione sta mettendo nelle politiche ambientali, ma anche il sistema “perfetto” non funziona se non c’è la fattiva collaborazione e il senso civico dei cittadini, che facendo la propria parte potranno vivere in un ambiente sempre più pulito. Con la collaborazione di tutti, i rifiuti da problema in un futuro non troppo lontano, potranno diventare risorsa ed opportunità di lavoro“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

7 risposte a “Rifiuti: presto mille compostiere domestiche, due mangialattine e 32 mini isole ecologiche. Prezioso: “Riduzione Tari fino al 20%””

  1. Atripaldese di piazza ha detto:

    Bene per l’acquisto per le mini isole ecologiche, ma non la collocazione.
    In piazza Umberto, sono state messe tra le fioriere secche. Sarebbe stato meglio collocarle in punti morti della piazza, ossia verso il marciapiede e non al centro, tenuto anche conto delle manifestazioni che si fanno.
    Penso anche che siano troppe in Piazza. Per le fioriere, siccome parecchie sono secche, se non tutte,pulite bene, possono essere riempite di acqua e far bere i colombi e i cani.

  2. Atripaldese ha detto:

    Assessore all’Ecologia,
    Fatevi una passeggiata o manda qualche tecnico a vedere in che situazione di degrado,se non ci siete ancora passati, si trova la strada di collegamento Cesinali-tufarole, in merito alle erbacce cresciute, per non dire a Via Cesinali, dove si trova il fabbricato che una volta c’erano i testimoni di Geova. C’è un albero che sta sulla strada tanto sono lunghi i rami.

  3. Pierino ha detto:

    X ATRIPALDESE
    Non fa niente che dobbiamo fare noi le segnalazioni a lComune. Purtroppo ce la dobbiamo prendere con noi stessi che li abbiamo votati.
    In Piazza Umberto, hanno fatto l’esposizione dei contenitori della MONNEZZA tra le piante SECCHE.

  4. Giuseppe ha detto:

    Raccolta differenziata e’ senza dubbio migliorata. Però’ in qualche condominio sversano tutti i giorni e a tutte le ore. Perché non controllare?

  5. Mafalda ha detto:

    Peppì e chi controlla?

  6. MAtteo ha detto:

    L’ unica cosa che sta facendo questa amministrazionie, è essersi dedicata alla MONNEZZA.

  7. ATRIPALDESE ha detto:

    Devo dire che le segnalazioni fatte da noi cittadini, vengono lette. Stamane o per lettura, o per coincidenza, operai NON DEL COMUNE, incominciavano a pulire le erbacce nella strada Alvanite- Tufarole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *