alpadesa
  
sabato 11 luglio 2020
Flash news:   Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata Riapre al pubblico, dopo mesi di chiusura, il parco archeologico Abellinum ad Atripalda Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi

Raccolta differenziata spinta tra consensi e critiche: “troppe isole ecologiche in piazza”. FOTO

Pubblicato in data: 25/9/2014 alle ore:09:00 • Categoria: Attualità

isole-ecologiche-in-piazza-umberto

Compostiere domestiche, mangialattine e mini isole ecologiche nelle piazze e strade della città: la raccolta differenziata spinta raccoglie consensi tra la popolazione ma non mancano critiche sull’ubicazione.
Grazie a fondi europei incassati con un bando promosso dalla Regione Campania, il Comune del Sabato ha acquistato circa mille compostiere domestiche, due apparati mangialattine e ben trentadue mini isole ecologiche. Le compostiere domestiche, che potranno essere richieste dai cittadini che dispongono di uno spazio adeguato per la sua installazione, consentiranno ai contribuenti di vedersi riconosciuta una riduzione sulla Tari che può arrivare fino al 20%.
Una mangialattine è già funzionante presso il Palazzo Comunale e l’altra sarà attivata presto a Parco delle Acacie. Qui i cittadini potranno conferire le lattine di alluminio. Installate anche nelle piazze le trentadue isole ecologiche.
prezioso-con-una-mangialattineTuttavia non pochi frequentatori di piazza Umberto I hanno evidenziato come le ben cinque isole ecologiche installate nell’area pedonale, unitamente alle nove fioriere in ghisa creano una sorta di barriera nel mezzo, dividendo quasi come una muraglia l’ampia zona destinata al passeggio.
E’ un’iniziativa positiva – afferma l’ex sindaco Andrea De Vinco ma ritengo che ben cinque isole ecologiche nell’area pedonale sono un pò troppe. Andrebbero invece posizionale in luoghi diversi, casomai dinanzi alle scuole per una questione educativa. Inoltre andrebbero intensificati i controlli sugli sversamenti e una maggiore cura del verde pubblico. Basti vedere i vasi posti a decorazione sui due ponti, sono abbandonati da tempo. Anche le aree a verde periferiche, come via Valleverde, richiedono interventi. Certo quando le cose si fanno e bene, è già una cosa. Ma si possono migliorare con la collaborazione dei cittadini“.
L’assessore all’Ambiente Antonio Prezioso assicura che saranno tenuti in considerazione suggerimenti ed osservazioni. “Visto l’estensione della piazza si era pensato di dislocarne qualcuna in più per i frequentatori ed avventori in modo che potessero avere a portata di mano un cestino per buttare carte e lattine. L’isola ecologica è dotata sulla sommità anche di un posacenere per evitare che le cicche delle sigarette continuino ad essere gettate a terra imbrattando così la piazza. L’idea era di tenerle a ridosso dei bar in una col

ex-sindaco-de-vinco

locazione con le fioriere. Ma siamo pronti a rivedere questa scelta e a dislocarle in maniera diversa o in altri punti della città. Raccoglieremo i suggerimenti dei cittadini, ma mi auguro che un’iniziativa salutata dai più in modo positivo non diventi natura di polemica. Da sempre si è lamentata una carenza di cestini in piazza, oggi abbiamo dato una risposta massiccia“.
Per quanto riguarda la cura del verde pubblico conclude Prezioso: “avevamo tre ragazzi, con qualifica lsu presi dalle liste di mobilità, a cui avevamo affidato la manutenzione del verde ma purtroppo un decreto del governo ne ha bloccato il rinnovo. Per cui oggi il settore è sprovvisto. Per la manutenzione delle zone periferiche, così come è stato fatto l’anno scorso, procederemo con un bando ad affidare al miglior offerente gli interventi di sistemazione del verde“.
isole-ecologiche-come-barriere-in-piazza-umberto

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Antica Abellinum, prima udienza e primo rinvio al Tribunale di Avellino nel procedimento penale contro i Dello Iacono

Scippo Antica Abellinum, prima udienza e primo rinvio al Tribunale di Avellino nel procedimento penale avviato nel giugno 2012 contro Read more

Ricostruzione Torre degli Orologi, Andrea De Vinco sollecita il vicepresidente Giuseppe De Mita

Ricostruzione dell'antica Torre degli Orologi (foto in basso), l'ex sindaco Andrea De Vinco sollecita nuovamente il vice governatore regionale Giuseppe De Mita Read more

Detiene illegalmente fucile e munizioni: nei guai 65enne atripaldese

  I Carabinieri della Compagnia di Avellino, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di Read more

Festa dei Musei, sabato e domenica visite al Parco di Abellinum e ai giardini di Palazzo Caracciolo

Torna questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21 maggio, la festa che celebra il patrimonio culturale italiano, con eventi e Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Raccolta differenziata spinta tra consensi e critiche: “troppe isole ecologiche in piazza”. FOTO”

  1. giovanni ha detto:

    sono cassonetti per l’ immondizia(piuttosto bruttini), andrebbero collocati un pò in disparte e non al centro della piazza come elementi di decoro.

  2. lustgino ha detto:

    E nonostante le “troppe” isole ecologiche, la piazza continua ad essere piena di carte e cicche di sigarette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *