alpadesa
  
Flash news:   Parte lo screening epidemiologico per titolari e dipendenti delle attività commerciali di Atripalda, il sindaco: “il costo del primo test per ogni negozio è a carico del Comune, per gli altri prezzi agevolati” Coronavirus, su 198 tamponi nessun caso positivo in Irpinia oggi Coronavirus, 399 i guariti in Irpinia e 49 i comuni Covid Free Coronavirus, raddoppiano i casi di contagio (+318) ma scendono i decessi a 55 Festa della Repubblica, lettera di Idea Atripalda al Presidente Mattarella Il Comune di Atripalda torna a soccombere dinanzi al Giudice di Pace di Avellino, l’avvocato Aquino: «L’autovelox va posto in lockdown» Coronavirus, un nuovo caso in Irpinia: è di Casalbore Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi e altre 60 vittime in un giorno Ciclismo, presentata la formazione A.S. “Civitas-Profumeria Lucia“ per la stagione agonistica 2020 Bando di gara per la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori di adeguamento sismico alla scuola dell’Infanzia “Nicola Adamo” di Atripalda

Socialmente pericoloso e con precedenti, i Carabinieri arrestato 37enne atripaldese

Pubblicato in data: 8/11/2014 alle ore:14:17 • Categoria: Cronaca

arresto-carabinieriNella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno dato esecuzione ad un provvedimento di accompagnamento in carcere emesso a carico di un 37enne del posto, gravato da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona, dal Magistrato di Sorveglianza di Avellino. Il provvedimento è scaturito quale corollario alla dichiarazione di delinquenza abituale e pericolosità sociale decretata dalla citata Autorità Giudiziaria che ha avallato il lavoro, compiuto dagli investigatori dell’Arma, di raccolta di evidenze e di elementi lumeggiando un minuzioso quadro descrittivo del soggetto.
L’uomo infatti, sebbene fosse già incorso in alcune condanne che lo avevano portato a trascorrere periodi di detenzione in carcere e benché sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale, non aveva affatto modificato il proprio stile di vita continuando a porre in essere, anche nel corso dell’ultimo periodo, condotte illecite che lo avevano portato a rendersi autore di reati, l’ultimo dei quali commesso nello scorso mese di ottobre quando, armato di coltello, aveva minacciato una donna.
L’esecuzione della misura di sicurezza è scattata su ordine della Procura della Repubblica di Avellino diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo e l’uomo, dopo le formalità di rito espletate presso il Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, è stato tradotto ed associato nella Casa Circondariale di Bellizzi Irpino in attesa di essere trasferito alla Casa di Reclusione – Sezione Lavoro di Vasto.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Casa lavoro sostituita con Libertà Vigilata per 60enne atripaldese

Il Magistrato di Sorveglianza di Avellino, a seguito dell'udienza tenutasi in data 8 aprile scorso per verificare la pericolosità sociale Read more

Giovane atripaldese condannato per spaccio, concessi i domiciliari

Il Magistrato di Sorveglianza di Avellino ha concesso la detenzione domiciliare a R.D., 36 anni, nato e residente ad Atripalda. Read more

Aveva minacciato di diffondere su Internet i video dell’incontro amoroso se l’amante non avesse pagato: pesanti le accuse per il 39enne atripaldese

Aveva minacciato di diffondere su Internet i video dell’incontro amoroso se l’amante non avesse pagato. Un tentativo di estorsione che Read more

Sorpreso con attrezzi atti allo scasso di auto in un parcheggio di un supermercato, 39enne di Castelvetere denunciato dai Carabinieri di Atripalda

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un uomo ritenuto responsabile del reato di possesso Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *