alpadesa
  
Flash news:   Incendio a Pianodardine, Sinistra Italiana Atripalda: “altra ferita per il nostro ambiente” Avellino ko in casa col Bisceglie Amarezza di Gioso Tirone alla presentazione del libro sul decennale del “Torneo Calcistico Stracittadino di Atripalda”. Foto Us Avellino, formalizzato l’accordo con Evangelista Amministrazione sotto attacco, il sindaco replica duramente: «L’ex assessore Landi non sa di cosa parla ma è arrivato il momento di replicare a queste continue provocazioni. Noi la giunta della concretezza. Parla di mancato incoraggiamento al libero pensiero ma poi querela le testate locali» Festeggiamenti San Sabino: stasera PFM in concerto in piazza Umberto, domani processione del Patrono Rogo all’Ics di Pianodardine, l’Arpac: “livelli di diossina sotto la soglia di pericolo già sabato” L’ex assessore Mimmo Landi all’attacco: “solo autocelebrazioni dall’Amministrazione mentre il fallimento è sotto gli occhi di tutti” Idea Atripalda chiede al Comune di aderire a WiFi4EU per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi Avellino calcio, info biglietti per le prossime gare dei lupi

Una sola offerta per la gestione del “Valleverde”. Il Tar sospende la realizzazione del parcheggio a pagamento nei pressi dell’Asl

Pubblicato in data: 29/11/2014 alle ore:07:46 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

stadio-valleverde-lucchetti-fatti-apporre-dal-sindacoUna sola offerta per la gestione dello stadio comunale “Valleverde” (foto a lato)mentre il Tar di Salerno sospende gli espropri per la realizzazione di un parcheggio pubblico a pagamento nei pressi dell’Asl di via Manfredi.
E’ scaduto ieri il bando per l’affidamento in gestione del campo di calcio a 11 con relative pertinenze e spogliatoi, un campo di calcio a 5 in erba sintetica con annessi spogliatoi ed un campo di calcio a 5 in cemento, annullato in un primo momento e poi ripresentato per un errore materiale nelle tariffe indicate che non corrispondevano a quelle riportate nella delibera di giunta.
All’ufficio protocollo è giunta solo l’offerta del’A.SD. Abellinum Calcio 2012, con sede in via Nicola Salvi 91, che già gestisce il campo sportivo da mesi.
Nominata anche la Commissione Esaminatrice composta dai dirigenti e funzionari comunai: dottor Paolo De Giuseppe, presidente della Commissione e Capo Settore, geometra Vincenzo Caronia e dottor Walter Iannaccone, componenti della Commissione ed infine il geometra Sabino Imparato, segretario.
L’affidamento avrà la durata di sei anni rinnovabili per lo stesso periodo, qualora la gestione dell’impianto sportivo risultasse positiva a seguito di verifiche del Settore competente. L’ associazione, ente, federazione aggiudicataria della gara dovrà provvedere ad intestarsi le utenze, ovvero acqua, luce e metano.
asl-atripaldaIl Tar di Salerno invece ha sospeso gli espropri per dar vita ad un parcheggio pubblico a pagamento a servizio dell’Asl di via Manfredi (foto). Il Tribunale Amministrativo Regionale ha infatti accolto l’istanza presentata dal titolare di due attività commerciali che si affacciano sull’area di proprietà della famiglia Palma in via Manfredi, il signor Francesco Sellitto, che aveva impugnato il decreto di esproprio dei diritti di servitù emesso dai responsabili del settore Urbanistica dell’Utc, geometra Nevola e del settore Lavori Pubblici, ingegnere Aquino, chiedendone l’annullamento previa sospensiva nonché il risarcimento dei danni con conseguente condanna del Comune di Atripalda e la rimessa in pristino delle aree eventualmente occupate. Il presidente del Tar di Salerno, Luigi Antonio Esposito, con decreto monocratico n.636/14, ha accolto la richiesta di sospensione del procedimento, fissando la trattazione dell’istanza nell’udienza collegiale dell’11 dicembre.
La giunta ha deciso di resistere nel giudizio precisando, però, che l’indicazione del professionista al quale conferire il mandato di rappresentanza e difesa del Comune spetterà alla famiglia Palma, proprietaria dell’area, che sosterrà i costi così come stabilito nella convenzione stipulata lo scorso anno dinanzi al notaio Pellegrino D’Amore.
Il progetto prevede l’installazione di due sbarre automatizzate, all’ingresso e all’uscita dell’area da adibire a sosta a pagamento per circa 120 posti auto con tariffa oraria di 50 centesimi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 risposte a “Una sola offerta per la gestione del “Valleverde”. Il Tar sospende la realizzazione del parcheggio a pagamento nei pressi dell’Asl”

  1. Atripaldese doc ha detto:

    Altra bella figura.

  2. stefano ha detto:

    Ma la cosa veramente strana è che su un’area privata, parcheggiano gratuitamente tutti. Nel Prg, quell’area deve essere espropriata da 20 anni, ora finalmente si sana la situazione.

  3. Esodato ha detto:

    Di male in peggio.
    Siamo alla frutta.
    Tutti a casa.

  4. Antonio ha detto:

    Un flop dietro l’altro, ma si rendono conto che non ne azzeccano una?

  5. MARIO ha detto:

    COME MAI LA VOLTA SCORSA NON HA PRESENTATO OFFERTA? E LA SOCIETA’ SPADAFORA CHE HA PRESENTATO LA BUSTA LA SCORSA VOLTA CHE FINE HA FATTO? AD ATRIPALDA SUCCEDONO COSE STRANE…

  6. Alfredo Cucciniello ha detto:

    Sono il presidente della ASD Abellinum Calcio 2012 e intendo chiarire al Sig. Mario e a tutti coloro che avessero legittimi dubbi, che l’Associazione che presiedo, alla penultima gara, quella annullata perché la tariffe indicate nel bando non erano quelle deliberate in Giunta, è stata avvisata dell’annullamento al momento della consegna dell’offerta. Pertanto, non è proprio esatto dire che altri, oltre la Spadafora, non hanno partecipato. Noi siamo GLI UNICI che hanno presentato un’offerta a TUTTI i bandi, da febbraio in avanti, e siamo anche GLI UNICI che a rimettere in sesto il Valleverde ci hanno pensato sul serio, investendo soldi (ad oggi circa 20.000 euro oltre il lavoro volontario) per rimetterlo in condizioni di agibilità, per quanto ridotta e senza possibilità di accesso al pubblico. E’ da febbraio che lavoriamo, rimettendo in condizioni di decenza gli spogliatoi, i servizi igienici, ritinteggiando, sistemando, mettendo estintori e fari, eliminando situazioni di pericolo. Siamo GLI UNICI che hanno rischiato soldi senza alcuna certezza di vincere la gara e la sicurezza di poter recuperare qualcosa di quanto abbiamo speso. Siamo sempre stati convinti che per quanto abbiamo fatto MERITAVAMO l’assegnazione diretta, senza alcuna gara. Il campo lo vogliamo gestire seriamente e pertanto abbiamo partecipato a tutte le gare. Non per polemica ma per amore di verità sento il bisogno di fare questa precisazione, non in risposta al sig. Mario ma a beneficio di quanti, spesso in forma anonima e su diversi organi di informazione, vanno a caccia di fantasmi e ipotizzano chissà quali alchimie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *