alpadesa
  
Flash news:   Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine» L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva Nozze Donnarumma-De Maio, auguri Il Circolo Amatori della Bici finalmente a braccia alzate Incendio a Pianodardine, scattano i divieti. Il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza

Riorganizzazione uffici comunali, parla il nuovo Comandante protempore della Polizia Municipale Enrico Reppucci: «pronto ad indossare la divisa con il grado di tenente. Nel corpo auspico che torni il sereno»

Pubblicato in data: 6/12/2014 alle ore:08:30 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

enrico-reppucci1«Sono pronto ad indossare la divisa quando sarà necessario, essendo pro tempore, con il grado di tenente, quello previsto dal regolamento comunale. Ma non conoscendo ancora la durata dell’incarico vediamo un attimo». Da lunedì scorso oltre al settore Entrate, Contenzioso e Servizi Demografici è stato chiamato a guidare con decreto sindacale, pro tempore, anche l’area Commercio ed il Comando della Polizia Municipale. Enrico Reppucci, laurea in Economia e Commercio, 45 anni, già sottotenente dell’Esercito come Allievo ufficiale di complemento e iscritto all’albo dei docenti presso la scuola di Polizia municipale di Benevento «in quanto afferente alla mia preparazione» traccia i primi passi che lo impegneranno nella guida del Comando dei vigili urbani, partendo proprio dal lavoro del suo predecessore, il tenente Domenico Giannetta. «Continuerò lungo il lavoro già avviato da Giannetta, se possibile migliorarlo e non peggiorarlo. Le professionalità dell’ufficio restano. Verificherò una serie di problematiche sollevate dai cittadini e vedremo di affrontarle in maniera concreta».

Mercoledì scorso la prima uscita ufficiale da Comandante della Polizia municipale accanto al sindaco Spagnuolo e al gonfalone della città a Flumeri per prendere parte alla premiazione del giudice costituzionale atripaldese Sabino Cassese alla manifestazione “L’irpino dell’anno”. «Una bella manifestazione – prosegue Reppucci – che ha visto la premiazione di un illustre atripaldese, il professor Cassese. E con il sindaco siamo andati a rappresentare la cittadinanza, sperando che prossimamente ci siano belle novità per il professore Cassese, tra i papabili alla presidenza della Repubblica».
Reppucci ha già lavorato per un anno all’Ufficio commercio, con l’allora Comandante Sabino Parziale «con lui ho seguito tutte le problematiche inerenti le licenze che ora sto riaffrontando. Ed il tenente Giannetta sarà coinvolto in queste cose e immagino di nominarlo vice comandante». Poi l’incarico di caposettore dell’Entrate e Contenzioso. Sul lavoro che lo attente nei prossimi mesi spiega di essere impegnato in una verifica organizzativa dei diversi settori affidati:  «che incidono sull’organizzazione globale dell’ente. Non è solo l’ufficio di Polizia municipale investito da cambiamenti. Per cui vediamo un attimo come l’assetto organizzativo e definitivo sarà. Adesso ci sono tutta una serie di adempimenti per le festività natalizie quali autorizzazioni e licenze. Quindi stiamo un attimo verificando le richieste da sottoporre alla commissione comunale di vigilanza per i pareri prescritti dalla norma. Vediamo di superare questo periodo che sicuramente è molto oneroso per l’ufficio di polizia municipale».
Ieri mattina in piazza Umberto ha coordinato i lavori unitamente alla commissione comunale di pubblici spettacoli per l’allestimento del mercatino di natale e della grande ruota panoramica, dove non sono mancate le prime grane con il tir della giostra multato dai carabinieri perché con assicurazione scaduta.
Confida infine che quanto prima all’interno del corpo ritorni il sereno «Siamo tutti colleghi, spero che si recuperi quella serenità necessaria e si ritorni alla normalità. C’è un po’ di disorientamento in questo momento. Io sono per i rapporti sereni».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

12 risposte a “Riorganizzazione uffici comunali, parla il nuovo Comandante protempore della Polizia Municipale Enrico Reppucci: «pronto ad indossare la divisa con il grado di tenente. Nel corpo auspico che torni il sereno»”

  1. Pasquale ha detto:

    un altro sceriffo…..

  2. Mattia ha detto:

    Dottore Reppuci auguri di vero cuore.
    Adesso faccia veramente lavorare i vigili urbani tenendoli in mezzo alla strada, A PIEDI, e sospendere la collocazione di paletti, che servono a ben poco.
    Vedrà subito i risultati e li vedremo anche noi.

  3. enrico ha detto:

    Ma per piacere, questa storia a chi volete darla a bere?
    Dott. Reppucci, fermo restando che io posso solo immaginare i motivi per cui è stato rimosso Giannetta, dunque non mi permetto di fare considerazioni aggiuntive attendibili, lei mi fa pensare che ci sia complicità in questa scelta di esonero. E’ chiaro, lei non avrebbe potuto fare diversamente….
    E poi Giannetta accetterà il ruolo di vice-comandante? Senza alternative…

  4. Antonio ha detto:

    Caro Martia probabilmente ti senti danneggiato dai paletti anche tu. I paletti vanno installati ancora visto l’inciviltà della gente. I vigili urbani se fossero intelligenti non dovrebbero aspettare Reppucci per scendere in strada. Io consiglierei ai vigili di scendere in strada e fare il proprio dovere senza spirito di compassione così vediamo poi chi si lamenta piu

  5. Lucia ha detto:

    X ERRICO
    Pensare che il dottore Reppucci abbia tramato per prendere il posto del dottore Giannetta, non sta nè in cielo nè in terra.
    Prima di parlare azionate il cervello.
    Dottore Reppucci vada avanti e ci dia sotto veramente.

  6. Tonino ha detto:

    Vergogna!
    – si mette la divisa
    – nomina Giannetta vice
    – tiene la laurea in economia
    – già ha partecipato con il sindaco a flumeri
    – stava all’ufficio contenzioso
    – ha lavorato con parziale
    Curriculum perfetto per comandante dei vigili!!
    Con una laurea in scienze delle comunicazioni mi fate fare il chirurgo o capo dell’ufficio tecnico?
    Solo in Italia anzi… Atripalda !

  7. Tonino ha detto:

    Se doveva essere nominato vice perché gli avete tolto il comando?
    Ps: alle regionali farò campagna elettorale per il sindaco, può darsi che se esce va a fare danni altrove !

  8. Lina ha detto:

    Ha fatto bene il sindaco. Per una volta ha deciso giusto

  9. luigi ha detto:

    a titolo di informazione questo è un provvedimento che il Sindaco ha messo in atto quale volontà di tutta la maggioranza,assessori, consiglieri, partiti che le sostengono tanto per onore della verità, perché se questo non è vero qualcuno dica il contrario.

  10. Pasquale ha detto:

    il contrario

  11. Antonio ha detto:

    E la verità tutti hanno appoggiato la scelta perché quasi tutti sono passati a pagare verbali fatti dai vigili e poi pagati perché è finita l’epoca della cantina di peppella.
    Secondo me chi ha veramente perso la fiducia e si è reso conto che non si è in grado di portare avanti i molteplici e complicati compiti sul popolo nei confronti del sindaco e i suoi seguaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *