alpadesa
  
Flash news:   Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine» L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva Nozze Donnarumma-De Maio, auguri Il Circolo Amatori della Bici finalmente a braccia alzate Incendio a Pianodardine, scattano i divieti. Il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza

Rimozione comandante, il sindaco precisa: «L’attività della Polizia municipale non si è mai fermata, ai vigili chiederò per iscritto chi sono i falchi. Giannetta già avvisato da tempo sulla mancanza di dialogo con la parte politica»

Pubblicato in data: 11/12/2014 alle ore:09:00 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

paolo-spagnuolo «L’attività della Polizia municipale non si è minimamente fermata al di là di quello che leggo. I servizi che normalmente offriamo alla cittadinanza continuano ad essere offerti senza alcuna limitazione quantitativa o qualitativa. Perciò i cittadini possono stare tranquilli». A sgombrare ogni dubbio nella querelle scoppia da quasi due settimane al Comando di Polizia municipale a seguito della rimozione del comandante Domenico Giannetta, è il sindaco Paolo Spagnuolo che ha firmato i decreti di revoca. Proprio ieri mattina il primo cittadino ha avuto un lungo colloquio «proficuo» relativamente alle ordinanze da predisporre in occasione delle due notti bianche organizzate dai commercianti del 13 e 14 dicembre con la chiusura delle strade con l’ex comandante e per stamattina ha fissato un briefing a tre, per le 8.30, con il nuovo comandante protempore Enrico Reppucci e lo stesso Giannetta che sarà chiamato a ricoprire il ruolo di vice-comandante. Oggetto dell’incontro non solo il calendario degli eventi natalizi «che rappresenterà per la polizia municipale un aggravio di lavoro, ma grazia alla disponibilità dell’assessore Fabiola Scioscia, ci sarà anche il supporto della Protezione civile congiuntamente con i vigili».
Spagnuolo tiene a precisare anche alcune questioni dopo la lettera sottoscritta da tutti vigili ed inviata al Prefetto nella quale si parla di “falchi”: «Ai vigili chiederò innanzitutto dei chiarimenti che interessano me, l’amministrazione ed i cittadini rispetto al passaggio fatto in quella lettera dove si fa riferimento a falchi oggetto di indagine di polizia giudiziaria, che dai giornali è stata interpretata come un riferimento ad indagini svolte sugli amministratori. Io non ho letto questo, ma poiché è stata utilizzata in maniera secondo me errata un’espressione troppo generica come i falchi che ha potuto dare, in assoluta buona fede, adito a interpretazioni sbagliate, la prima cosa che chiederò, e lo farò per iscritto, ai sottoscrittori di quel documento, di circostanziare il tutto e a chi si faceva riferimento».
Sulla richiesta di un incontro chiarificatore emerso dall’assemblea sindacale promossa dalla Cisl-Fp «non ho difficoltà a farlo» spiega anche se precisa che «la decisione è stata ponderata. E il dottor Giannetta, che è una persona di sicura onestà intellettuale, può confermare che questa decisione gli fu già trasmessa molti mesi fa quando discutemmo di alcune difficoltà che si incontravano: mancanza di dialogo con la parte politica, impostazione del lavoro che aveva qualche momento di criticità. Perciò non è stato questo fulmine a ciel sereno  come pure i vigili hanno voluto far apparire. Visto che si sta tra persone serie e perbene mi ero preoccupato di preavvisare il dottore Giannetta della situazione. L’ho fatto diversi mesi fa non solo io, ma anche il vicesindaco. Ed ancora qualche mese fa ho di nuovo parlato di questo con lui. Quindi era una cosa che lui sapeva da tempo che da parte nostra non c’era una grande sintonia sulla gestione dei servizi ordinari quotidiani. Nulla a che vedere ovviamente con questioni di legalità. Come parte politica avevamo fatto delle richieste per un miglior funzionamento dei servizi offerti ai cittadini e non ho trovato sempre una pedissequa rispondenza da parte del comandante Giannetta. Magari ci sono state difficoltà oggettive che non poteva risolvere. Poiché si tratta di un rapporto fiduciario e vorrei ricordare che il capo della Polizia municipale è il sindaco, credo che avere un buon dialogo con il comandante della Polizia municipale sia proprio il minimo per un sindaco ed un’amministrazione per far funzionare la macchina amministrativa. Proprio il rapporto tra sindaco e capo dei vigili che deve essere più frequente, più chiaro e lineare rispetto a quello tra sindaco e altri capisettore visto che il sindaco è il capo della polizia municipale».
Al centro dell’incontro di ieri con Giannetta anche la questione parcometri «e a quelli che sono gli indirizzi che la parte politica dovrà dare. E mi riferisco al costo degli abbonamenti per i residenti, al costo della tariffa oraria per il parcheggio e alla possibilità di ampliamento della aree di parcheggio. Attendiamo delle proiezioni che la polizia municipale ci dovrà dare per poter meglio individuare le tariffe. Tenuto conto delle festività natalizie, i parcometri dovrebbero arrivare per metà gennaio».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

11 risposte a “Rimozione comandante, il sindaco precisa: «L’attività della Polizia municipale non si è mai fermata, ai vigili chiederò per iscritto chi sono i falchi. Giannetta già avvisato da tempo sulla mancanza di dialogo con la parte politica»”

  1. MATTIA ha detto:

    un applauso al sindaco. il discorso non fa una piega.
    Ci vuole piena sintonia tra i funzionari del comune e la parte chiamata ad amministrare la città.

  2. Atripaldese ha detto:

    Situazione anomala.
    Atripalda ha un Comandante e due Vice Comandante. Non vi sembra strano?

  3. enrico ha detto:

    “Mancanza di dialogo con la parte politica, momenti critici nell’attività”. Caro Paolo, ti sei inconsapevolmente tradito da solo: hai confermato quello che pensa l’intero paese circa la tua reverenda decisione…

  4. maria ha detto:

    bravo sindaco l’unico guaio che ha commesso è stato nominare marescialli gli agenti della polizia municipale

  5. V per Vendetta ha detto:

    Mah! questa è un’amministrazione che sta distruggendo il Comune, la peggiore di tutte. Dimettetevi che ci fate più bella figura.

  6. Sindaco per favore cerca di farci capire perchè a via Appia, dinanzi all’ingresso del portone dove si trova la farmacia, sono stati messi molti paletti.
    Allora come stanno le cose davanti a tutti gli ingressi di fabbricati, saranno messi i paletti, o NO? Se così non fosse, perchè solo davanti al fabbricato della farmacia?

  7. marilisa ha detto:

    il signor sindaco ha fatto bene anzi benissimo….

  8. un residente di via appia. ha detto:

    X MARILISA
    Se il benissimo è riferito ai paletti, vuol dire che sei tu che abiti nello stabile di via appia.

  9. Claudio ha detto:

    Per ATRIPALDESE.
    Ad Atripalda succede questo ed altro. Non ti meravigliare più di tanto.

  10. nicola ha detto:

    SINDACO
    leggo da parte dei Vigili, parole molto dure. Io al suo posto non mi preoccuperei più di tanto.
    Manderei la lettera al Procuratore CANTELMO,. Poi, sarà lui a farsi spiegare cosa si intende per FALCHI.
    Un plauso se lo farà da parte mia e da tanta altra gente di Atripalda.

  11. Martino ha detto:

    i Vigili hanno perso un’altra occasione per starsi zitti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *