alpadesa
  
Flash news:   Il Consiglio comunale di Atripalda dà il via libera al Consuntivo 2019: disavanzo di amministrazione di – 6.056.343,61 euro. L’opposizione “Noi Atripalda” attacca e vota contro Casi Covid ad Atripalda, le precisazioni dell’avvocato Paolo Spagnuolo sulla vicenda: “commenti feroci e gravemente infamanti, pronti alle querele” Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno

Clinica Santa Rita, Caruso (Ugl) : “No ai licenziamenti. Pagare stipendi e 13esime”

Pubblicato in data: 13/12/2014 alle ore:11:00 • Categoria: Attualità

clinica-santa-ritaDura presa di posizione della Ugl Sanità sui licenziamenti annunciati dalla Casa di cura “Santa Rita” di Atripalda e per il mancato pagamento degli emolumenti e delle tredicesime ai lavoratori. “Non possiamo che rispedire al mittente l’ipotesi di esubero dei dodici addetti alla Unità Funzionale di Ostetricia e Ginecologia. Si tratta di figure professionali altamente qualificate che non possono essere mandate a casa dopo anni di sacrificio ed impegno che hanno portato la struttura ad essere un riferimento nel campo della branca medica non solo in Irpinia”.
E’ questa la dichiarazione resa dal segretario provinciale della Ugl Sanità, Stefano Caruso, che aggiunge: “Profonderemo ogni sforzo utile per consentire a questi lavoratori di rimanere al loro posto. Siamo disponibili a confrontarci con la direzione della casa di cura con un approccio improntato alla risoluzione della vertenza. I licenziamenti rappresentano la soluzione che non potrà mai essere avallata dal nostro sindacato”.
Per il rappresentante della categoria sindacale, inoltre, la Clinica Santa Rita deve risolvere anche la questione del pagamento degli stipendi e delle tredicesime. “Baste scuse, i lavoratori hanno diritto a ricevere gli emolumenti dovuti anche in considerazione dell’approssimarsi delle festività natalizie. Ci attendiamo lo sblocco immediato dei pagamenti di stipendi e tredicesime”, conclude Caruso.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Ugl, il premio “Luigi Antonini” all’ex ministro atripaldese Gianfranco Rotondi

"Progettiamo insieme l'Irpinia di domani" è lo slogan della quarta edizione del Premio Luigi Antonini. Evento promosso dall'Ugl si è Read more

Vertenza Progress, reintegrate dal Giudice le otto cassiere licenziate tre anni fa. La soddisfazione dell’Ugl Avellino

"Erano state licenziate alla vigilia della festa dei lavoratori nel 2009. Oggi a distanza di tre anni, grazie alla battaglia Read more

Inquinamento Valle del Sabato, stamattina incontro alla Provincia. Note Ugl e associazioni

A Pianodardine ci sono livelli allarmanti di inquinamento: nell'aria ossido di azoto e polveri sottili fuori dai parametri di legge. Read more

Clinica Santa Rita, da domani al via la cassa integrazione

Da lunedì mattina scatta la cassa integrazione in deroga per 15 lavoratori alla Casa di cura "Santa Rita" di Atripalda. Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *