alpadesa
  
Flash news:   40° anniversario del terremoto, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Profonda ferita, immensa la volontà e la forza per ripartire” Coronavirus, in Italia superati i 50mila decessi in nove mesi. In Campania 2.158 nuovi contagiati Coronavirus, il sindaco di Atripalda pronto a far slittare la riapertura di Infanzia e prima elementare al 30 novembre 40° anniversario del terremoto in Irpinia, il vescovo Aiello: “Alle 19:34 il suono delle campane delle chiese in memoria delle vittime” Coronavirus, in Campania da mercoledì 25 novembre si torna in classe per l’Infanzia e prime classi della Primaria 40° anniversario del terremoto in Irpinia: i Carabinieri commemorano le vittime del sisma e i caduti dell’Arma. VIDEO Coronavirus, 4 nuovi contagiati ad Atripalda e 79 positivi in Irpinia Coronavirus, il cordoglio della Misericordia di Atripalda per la scomparsa di Michele Gismondi. Il presidente Vincenzo Aquinno: “uomo forte, volontario coraggioso e amato” Coronavirus, primo decesso ad Atripalda: muore per il virus volontario della Misericordia e della Protezione civile. Il cordoglio del sindaco Alvanite a quarant’anni dal sisma, lettera aperta di Antonio Vitiello: «Attendiamo ancora una “scossa” positiva per il quartiere»

Rastelli: «Grande partita dell’Avellino». Pozzebon: «Dedico il gol alla Curva Sud»

Pubblicato in data: 20/12/2014 alle ore:11:40 • Categoria: Avellino Calcio

rastelli«Abbiamo giocato una grande partita bloccando i loro punti di riferimento. E’ stata una partita bella e vibrante con continui capovolgimenti di fronte». E’ soddisfatto a fine gara l’allenatore dell’Avellino, Massimo Rastelli per la vittoria in casa contro il Bologna di ieri sera che rilancia i lupi in classifica e fa tirare un sospiro di sollievo dopo quattro giornate segnate da pareggi e sconfitte. «E’ stata una bella partita dove abbiamo cercato di mettere in campo maggiore grinta nonostante le assenze. Ho detto loro che potevamo vincere. Non avevamo nulla da perdere. Ho anche azzeccato le sostituzioni e mi sono sentito di mandare in campo Pozzebon che in settimana ha lavorato bene». Una gara non facile sulla carta. «Il Bologna le ha provate tutte e noi abbiamo perso riferimenti. Siamo andati in apprensione rischiando in situazioni che potevamo gestire meglio. E’ normale che dopo un primo tempo così intenso, con queste grandi squadre si rischia di perdere. La mia paura era che potessimo abbassare d’intensità. Siamo stati bravi e siamo stati molto tosti».
Sul ritorno del vecchio logo infine commenta: «Curva straordinaria come sempre. Sono felice che si sia risolta la querelle del logo. Sperano che quelli che si sono allontanati tornino».
pozzebon 2In sala stampa anche il match winner della serata, Demiro Pozzebon, che con il suo primo gol in campionato, un gol pesante regala tre punti ai biancoverdi: “Tre punti d’oro in un momento d’emergenza. Sono contento. Una rete che ci porta al terzo posto in classifica. La più importante della mia carriera. un gol che dedico alla Curva Sud. Loro sono fantastici. Ci danno sempre una grande spinta. L’Avellino crede in me, io credo nell’Avellino. Il mio obiettivo è rimanere qui”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *