alpadesa
  
Flash news:   Incidente sotto la galleria del Monte Pergola: due feriti A Catania lupi sconfitti per 3-1 “Alvanite Quartiere Laboratorio”, l’Amministrazione affida incarico professionale per adeguare il progetto alla variata normativa energetica Vittoria in trasferta per la Scandone: battuta per 71-82 la Stella Azzurra Roma Autovelox, psicosi tra gli automobilisti per le nuove postazioni lungo il Raccordo mentre sulla Variante il Comune incassa altre sconfitte dal Giudice di Pace Aggiudicato l’appalto dei lavori per l’ampliamento del ponte delle Filande lungo il torrente Fenestrelle ad Atripalda: progetto anti alluvioni Avellino: raggiunto l’accordo con il centrocampista Nicolas Izzillo Calcio, goleada con l’Intercampania Si completa il restyling di Parco delle Acacie ad Atripalda con un secondo lotto di lavori. Antonacci: «Tempi brevi in vista dell’accorpamento del mercato» L’Avellino cade a Teramo al 90’: finisce 1-0

L’Avellino sbanca al Palamaggiò, contro Caserta vince per 91 a 105

Pubblicato in data: 27/12/2014 alle ore:06:52 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

sidigas roma 19La Sidigas Scandone Avellino fa suo il derby di Lega A sbancando al Palamaggiò di Caserta con il punteggio finale di 91-105.
Una vittoria esterna che proietta gli uomini di coach Vitucci a 14 punti in classifica, in piena griglia Final Eight.
Un match mai in discussione in cui è emerso l’enorme divario tecnico tra le due formazioni, con i lupi in vantaggio sin dai primi minuti di gioco.
Avellino è volata anche sul +22, portando tutto il quintetto titolare in doppia cifra. Migliore in campo e miglior realizzatore Gaines, 28 punti per lui. Al Palamaggiò è tripudio per i tanti avellinesi in trasferta.
Raggiante a fine gara è il coach della Scandone Frank Vitucci: “Abbiamo meritato di vincere. Sono molto soddisfatto. Fin dall’inizio abbiamo messo in campo la giusta attenzione. Bravi in difesa, poi l’attacco è venuto di conseguenza, peccato soltanto per il finale quando avremmo potuto fare più attenzione”. Su Caserta ha dice: “E’ una buona squadra, c’era Esposito che avrebbe dato una spinta emozionale in più, tutto questo era per Caserta una maggiore spinta. Sono contento per come abbiamo superato questo esame di maturità mentale. A Enzo auguro il meglio, ma lo auguro anche a Caserta. Penso che lui sia il tecnico giusto per l’ambiente”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *