alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.273. In Campania nuovo record Coronavirus, aumentano i contagi in Irpinia: 91 i nuovi casi. Ad Atripalda 3 i positivi

Carabinieri, bilancio di fine anno. Merone: “Nel 2014 furti in calo, ma più estorsioni”. FOTO

Pubblicato in data: 31/12/2014 alle ore:12:01 • Categoria: Cultura

Merone Carabinieri conferenza1Furti e rapine in calo, ma estorsioni in aumento. E’ il dato che è emerso al termine della conferenza stampa del bilancio dei carabinieri.

Il comandante provinciale, colonnello Francesco Merone ieri mattina ha accolto i giornalisti nella sala multimediale per fare un bilancio dell’attività del 2014.

«Il fenomeno dei furti in abitazione è in diminuzione – ha detto –  segno che l’attività preventiva posta in essere dall’Arma e da tutte le altre forze di polizia sul territorio è stata incisiva, infatti si è visto una diminuzione del 6,8 % su base provinciale».

Per quanto riguarda, invece, lo spaccio di droga nell’ultimo anno sono state denunciate 82 persone e tratte in arresto 35. Inoltre, sono state segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti 160 persone, di cui 9 minorenni.

Il contrasto alla delinquenza minorile è passato anche attraverso mirati servizi contro la cosiddetta “movida violenta” svolti principalmente nel corso dei fine settimana e nel corso dei quali sono stati conseguiti significativi risultati, tra i quali è importante segnalare gli interventi contro i gestori dei locali pubblici sorpresi a somministrare bevande alcoliche fuori dagli orari consentiti, che sono stati sanzionati per tale violazione, e la denuncia per i titolari di locali che producevano rumori molesti. In totale, questi i risultati conseguiti: 71 persone denunce in stato d’ebbrezza e 81 patenti ritirate; 411 sono le patenti ritirate nel corso degli specifici controlli.

Anche il fenomeno della dispersione scolastica è stata monitorata dai carabinieri con 502 istituti della provincia controllati e 6 genitori denunciati per aver privato i loro figli minori dell’istruzione obbligatoria.

L’attività dei carabinieri nel 2014 si è incentrata anche sul fenomeno dell’usura ed estorsioni.

Il colonnello Merone ha riferito che il fenomeno dell’usura e delle estorsioni – anche a causa della crisi – è sempre in agguato. Diverse le operazioni portate a termine durante il 2014. A Montefalcione un giovane è stato arrestato per aver posto in essere una estorsione ai danni della madre.

A Montoro un’altra persona è stata arrestata per lo stesso reato. Anche a Monteforte Irpino, Atripalda, Pietradefusi e Mercogliano due persone sono state tratte in arresto per aver estorto denaro ad imprenditori della zona.

Merone Carabinieri conferenza2Nel 2014 in calo anche gli omicidi.

A Sirignano è stato arrestato un cittadino marocchino di 33 anni, ritenuto responsabile del tentato omicidio di una donna rumena che poche ore prima era stata ritrovata in strada, dopo essere precipitata per oltre cinque metri dal balcone della propria abitazione; A Sant’Angelo dei Lombardi i carabinieri hanno arrestato un 81enne responsabile di tentato omicidio.

L’uomo aveva esploso un colpo di fucile nei confronti di un proprio vicino di casa, ferendolo alla spalla;

A Montoro, in arresto per tentato omicidio, porto abusivo di armi, danneggiamento aggravato e minaccia, un 51enne e denunciato altre due persone che l’avevano accompagnato sul luogo del delitto; in particolare il 51enne la sera precedente aveva avuto una lite con un cittadino nigeriano dopodiché aveva esploso diversi colpi contro la struttura  ricettiva dove alloggiava lo straniero.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *