alpadesa
  
Flash news:   Inchiesta scuole, incontro informativo dell’Amministrazione venerdì sera in Sala Consiliare Testimonianza di una teste chiave durante un processo: «Ho paura per mio figlio piccolo che possa farsi male durante le continue risse condominiali ad Alvanite» Addio a Lello De Masi nel ricordo di Lello La Sala. Il cordoglio di Atripaldanews “Concerto in ricordo di Loredana” domenica nella chiesa di S.Maria delle Grazie ad Atripalda I Socialisti di Atripalda aprono la sezione in città e avviano il confronto con le forze politiche sul territorio Ordinanza per regolamentare l’accensione dei fuochi per smaltire i residui vegetali: ecco le prescrizioni da seguire. Multe in caso di inosservanza Lavori abusivi eseguiti in fondo archeologico di Atripalda, due persone denunciate dai Carabinieri Forestale Atripalda Volley, partenza lanciata: battuta 3 a 1 la Sacs a Napoli Giovedì 31 ottobre IX edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano” Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO

Il volo di palloncini bianchi ed un lungo applauso per l’ultimo saluto al dirigente Elio Parziale. Gli alunni: «ciao direttore buono che avevi sempre una carezza per tutti noi». FOTO

Pubblicato in data: 6/1/2015 alle ore:23:59 • Categoria: CronacaStampa Articolo

funerali Elio Parziale«Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta» recitava un grande striscione sorretto dagli alunni della scuola media “Masi” prima del volo verso il cielo di tanti palloncini bianchi che tra un lunghissimo applauso, interrotto da singhiozzi e pianti, hanno questa mattina salutato per l’ultima volta il dirigente scolastico Elio Parziale, il cui grande cuore ha smesso di battere domenica sera a 62 anni sottraendolo per sempre all’affetto dei suoi cari (Foto servizio a cura di Mario D’Argenio).
Lacrime, dolore e tanta commozione nel giorno del suo addio. Migliaia le persone che hanno preso parte al mesto rito funebre. Atripalda si è fermata nel giorno del lutto cittadino proclamato dal sindaco Spagnuolo per rendere omaggio ad uno dei Funerale Elio Parziale bambini in via Romasuoi figli che ha amato la cittadina del Sabato più di ogni altro come ricordato al termine della messa dalla figlia Margherita che nel ringraziare tutti ha invitato quei bambini che il direttore tanto voleva bene a essere sempre solidali tra di loro: «Saluto mio padre, che è il padre che tutti avrebbero voluto. Il direttore che per questo era amato dai bambini. Papà credeva nell’onestà e quindi crescete con questo valore, senza fare discriminazioni mai tra di voi cercando di essere solidali, di aiutare i più deboli come papà amava fare. Per lui i bambini erano tutti uguali. Mi dicevano che fosse molto orgoglioso di me e di Antonio, spero che riusciamo ad essere ciò che lui desiderava».
funerali Elio Parziale0Non c’era posto per tutti nella chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire gremita all’inverosimile. Centinaia di persone hanno atteso in silenzio l’arrivo della bara dalla casa di via Scandone da dove è partito, con i familiari ed il primo cittadino in fascia tricolore, tra i gonfaloni delle scuole listati a lutto e bandiere a mezz’asta sul Comune, il corteo funebre preceduto da un’auto dei vigili urbani a sirene lampeggianti.
Funerali Elio Parziale manifesti1Negozi con saracinesche abbassate lungo il tragitto percorso dalle auto che ha portato il carro funebre a sostare per pochi attimi dinanzi la scuola “De Amicis” di via Roma, la scuola che aveva diretto per ben 22 anni. Ad attenderlo in piazza Vittorio Veneto tanti bambini in grembiule, i suoi alunni dell’Istituto Comprensivo di Atripalda così come sul sagrato della chiesa madre, quasi a voler dar vita ad una sorta di picchetto d’onore in attesa del passaggio del loro amato direttore.
funerali Elio Parziale4Un dolore composto ma straziante all’interno della chiesa di Sant’Ippolisto Martire. Gli sguardi tristi ed attoniti, gli occhi gonfi di lacrime. Una comunità, quella del Sabato, che si è voluta così stringere intorno al dolore della famiglia, la moglie Teresa Aquino, i figli Antonio e Margherita, l’amato fratello Luigi ed i parenti tutti. In chiesa ad assistere alla celebrazione della messa il sindaco Paolo Spagnuolo in fascia tricolore, anche lui visibilmente commosso, che ha voluto testimoniare la vicinanza dell’intera comunità atripaldese alla famiglia Parziale.
funerali Elio Parziale1Con lui il comandante dei carabinieri Cucciniello e il vice Sullutrone, il tenente Giannetta della Polizia municipale, amministratori, consiglieri comunali ed ex primi cittadini. «Elio lascia una grande eredità, i suoi valori, l’essere una persona buona e disponibile. Un vero educatore, ha svolto al meglio il suo compito, che amava i bambini da ciascuno dei quali voleva far emergere il meglio. Applicando la legge era un uomo del fare, con l’impegno e la passione. Forse nell’ultimo periodo ha avvertito il peso della responsabilità, un peso che forse non è riuscito a sopportare», ha ribadito nell’omelia il parroco don Enzo de Stefano, che ha dichiarato di essere molto colpito dall’improvvisa tragedia «Non ci sono parole che possano darci una risposta – ha proseguito il sacerdote – ma per quanto non riusciamo a comprendere il perché, la volontà del Signore ci può aprire ad una speranza. Un dolore troppo grande e forte per la scomparsa di Elio. Non c’è un perché ma questa è la condizione umana dell’esistenza terrena con il mistero della morte. Mi stringo ai familiari ed al fratello Luigi, a cui mi lega un’antica amicizia, che già aveva vissuto un’altra sofferenza».
funerali Elio Parziale2Nella chiesa madre grande commozione ovunque. I familiari hanno ascoltato poi le parole toccanti anche del parroco Don Ranieri Picone «un vuoto incolmabile per l’intera comunità, Atripalda oggi ha compiuto un gesto molto bello stringendosi con affetto  intorno alla famiglia», della preside Claudia La Pietra che a nome dei dirigenti scolastici per la quale «Elio con la sua professionalità, impegno e dedizione al lavoro e all’educazione era riuscito a dare lustro all’Istituto comprensivo atripaldese, superando tante criticità. Aveva affrontato con determinazione il nuovo e faticoso compito perché voleva ridare dignità alla scuola media che perdeva alunni. Aveva portato l’istituto ad essere un vanto funerali Elio Parziale5per l’Irpinia, scegliendo di fare il direttore nella sua città senza aver paura di esporsi. Con Elio perdiamo una guida ed un punto di riferimento. Elio, divenuto dirigente a soli 32 anni, ha sempre diretto le sue scuole con entusiasmo, orientamento alla innovazione, disponibilità al confronto, capacità di ascolto», da Flavio Pascarosa, che a nome dell’Amministrazione, ne ha tracciato un ricordo dell’amico direttore «amico d’infanzia quando insieme giocavano a pallone in piazza Vittorio Veneto, quella piazza dove poi è stato alla guida della scuola De Amicis, dirigente scrupoloso e integerrimo» e infine, dopo il ricordo della vicaria De Rosa, dai messaggi di cordoglio di due piccole alunne della scuola elementare «ciao al direttore buono che aveva sempre una carezza per tutti noi».
La bara (all’interno della quale la figlia aveva riposto gli inseparabili occhiali da vista fotocromatici che lo rendevano inconfondibile e la sciarpa biancoverde di basket della Felice Scandone Avellino dell’amato nipote Mario) ha poi lasciato la chiesa del centro storico tra un lungo applauso. La salma è stata tumulata presso il cimitero di via Pianodardine. Venerdì alle ore 18 presso la chiesa del Carmine la messa del settimo.
E domani suonerà la prima campanella in città del nuovo anno con un grande vuoto e l’assenza del direttore che aspettava l’arrivo dei suoi amati alunni.
funerali Elio Parziale3funerali Elio Parziale6

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Il volo di palloncini bianchi ed un lungo applauso per l’ultimo saluto al dirigente Elio Parziale. Gli alunni: «ciao direttore buono che avevi sempre una carezza per tutti noi». FOTO”

  1. antonio de venezia ha detto:

    Caro Direttore Le invio la lettera che l’alunna Camilla ha dedicato al Ns Dirigente nella Chiesa di S.Ippolisto.
    *****
    In questo giorno così triste voglio ricordare alcuni aspetti che ti hanno reso un dirigente “Speciale” : il tuo sorriso luminoso, le tue carezze confortevoli, le tue parole sempre rassicuranti, la tua sconfinata pazienza, i tuoi dolci moniti …..
    Ricordo il primo giorno in cui ho varcato la soglia della scuola primaria: ero un pò ansiosa e preoccupata, ma tu, con la tua presenza maestosa, mi hai subito rincuorata. Sono cresciuta con te per ben 5 anni …!
    Anni meravigliosi in cui ho potuto gustare la tua squisita sensibilità, la tua illimitata disponibilità a sostenere qualsiasi iniziativa atta alla mia crescita umana, sociale e culturale.
    Il vuoto che tu lasci è incolmabile, però sono convinta che tu dall’alto continuerai a vegliare sulla scuola di Atripalda che hai reso attiva, operosa, efficiente grazie al tuo encomiabile impegno e all’ardente passione con cui ti sei sempre dedicato al tuo lavoro.
    Niente ti ha mai fermato, anzi gli ostacoli ti caricavano e ti sollecitavano a fare sempre di più e meglio.
    Ciao, DIRETTORE !!! Ti voglio, tanto Bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *