alpadesa
  
domenica 12 luglio 2020
Flash news:   Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata

Amministrazione a caccia di fondi per riqualificare piazza Sparavigna

Pubblicato in data: 11/1/2015 alle ore:10:30 • Categoria: Attualità, Comune

Piazza Sparavigna 1Valorizzazione della Dogana dei Grani, l’Amministrazione a caccia di fondi per la riqualificazione di piazza Sparavigna. Con il ritorno nella disponibilità piena del Comune dello storico edificio di piazza Umberto, finora gestito in comodato dalla Soprintendenza, la giunta Spagnuolo ha approvato il progetto preliminare dell’intervento di riqualificazione urbana di piazza Sparavigna, lo slargo ubicato nella parte retrostante della Dogana. L’intervento, per circa 610mila euro, è inserito nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2015/2017, in corso di elaborazione.
«Il progetto nelle sue linee è quello presentato dall’Amministrazione Rega in continuità – spiega il delegato alla Cultura e ai Lavori pubblici, Lello Barbarisi -. C’era però la necessità di aggiornare il progetto preliminare in modo da poter presentare richiesta di finanziamento».
La riqualificazione di piazza Sparavigna rientrava infatti nell’intervento denominato “Completamento Centro Storico: Riqualificazione Piazza Umberto I e Piazza Sparavigna” per un importo complessivo di €2.065.827,60. «Ma per effetto di un taglio che subì quel finanziamento non fu possibile più a quei tempi eseguire l’intervento sul retro della Dogana,  realizzando integralmente solo piazza Umberto – prosegue Barbarisi – . Perciò il progetto resta quello del 2007 ed abbiamo proceduto ad aggiornarlo, visto che erano passati tanti anni, approvandone in giunta il preliminare a cui seguirà il progetto esecutivo.  Ciò ci consentirà di presentarlo a finanziamento, al fine di candidarlo per l’ottenimento dei contributi previsti dal POR FESR 2007/2013, accelerazione della spesa. Siamo fiduciosi ed incrociamo le dita».
L’Amministrazione vuole fare della Dogana una piazza coperta della città, un’area di transito tra piazza Umberto e piazza Sparavigna da riqualificare, crocevia di avvenimenti culturali da destinare anche ad attività di restauro in accordo con la Soprintendenza. Per il rilancio l’Amministrazione vuole ripartire da un progetto, presentato alla Regione in partner con altri tre comuni, ma che non ha ottenuto il finanziamento nell’ambito del Programma Operativo Fesr Campania 2007-2013, denominato “Sistema museale della Valle del Sabato” nato da un’intesa tra le amministrazioni comunali di Atripalda, ente capofila, Prata Principato Ultra, Pratola Serra e Tufo.
Piazza Sparavigna2«E piazza Sparavigna potrebbe integrarsi in questo contesto di promozione culturale – spiega il delegato -. Nelle nostre intenzioni sarà una piazza che non solo consentirà la possibilità di parcheggio, ma si procederà ad un nuovo arredo urbano in modo che all’occorrenza possa ospitare dei piccoli mercati di settore, sfruttando anche l’accesso che la stessa Dogana ha sulla piazza».
Lo storico edificio ha necessità di lavori urgenti legati ad infiltrazioni di acqua, che saranno curati dalla stessa Soprintendenza. «La volontà è di restituire la Dogana all’utilizzo pubblico per poter diventare quella che si è sempre immaginata, una sorta di piazza coperta, immaginandovi all’interno lo svolgimento di una serie di attività negli spazi concessi in locazione che possano darci un modo di autosostentamento mentre il salone centrale potrà avere un molteplice funzionalità per ospitare piccoli concerti, mostre, convegni o che possa essere la piazza invernale della città».
E proprio in quest’ottica ieri mattina nella Dogana alla presenza della autorità amministrative, militari e religiose, c’è stata l’inaugurazione della mostra “la Dogana degli Artisti” curata dal direttore artistico, il maestro atripaldese Enzo Angiuoni e visitabile fino al 31 gennaio. In esposizione oltre trenta artisti con opere di pittura, scultura, ceramica, poesia, scenografia, serigrafia, design e grafica. Spazio anche ad un Reading di Poesie e letture a cura della Casa Editrice “Il Papavero”.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Boom dei musei irpini, visitatori in aumento. Atripalda croce e delizia

Sono quasi 80mila le persone che nel 2014 hanno fatto visita ad un museo o aree archeologica dell’Irpinia. Un trend Read more

La Dogana dei Grani entra a far parte del Polo Museale Campano

La Dogana dei Grani entra a far parte del Polo Museale Campano. Lo storico edificio di piazza Umberto ritorna così Read more

Mostra “La Dogana degli Artisti” dal 10 al 31 gennaio

Sabato 10 Gennaio 2015 alle ore 10:30 presso la Dogana dei Grani in Piazza Umberto I° sarà inaugurata la mostra Read more

Nella Dogana in mostra i presepi dei detenuti di Avellino. FOTO

Una mostra di presepi dei detenuti della Casa di reclusione di Bellizzi Irpino. La Dogana dei Grani di piazza Umberto Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 risposte a “Amministrazione a caccia di fondi per riqualificare piazza Sparavigna”

  1. Uno di piazza ha detto:

    Dovete solo delimitare un area a parcheggio, sia libera che a pagamento, e trasferire il Comune o parte di esso nella Dogana dei Grani, accentrando il Comune come in tanta altre realtà, vedi Solofra ecc.ecc. Usate il cervello.
    Il parcheggio va fatto pagare se a pagamento e non far fare la stessa fine dei grattini, perchè adesso vedremo con i parcometri cosa succederà.

  2. NICOLA ha detto:

    E che dovete fare in Piazza Sparavigna. La luce c’è e lo spazio per parcheggiare pure. Quali soldi volete spendere.
    Invece fate fare la segnaletica e fatela far rispettare nella traversa del Liceo Scientifico che è, a tutte le ore una bolgia.

  3. Un residente ha detto:

    Piazza Sparavigna bisogna sistemarla solo per il fondo stradale.

  4. Uno di Via Rome ha detto:

    C’è una partita di acqua a Via Roma da oltre una settimana ( e NISCIUNO se ne mborta ) di Pino Daniele.

  5. uno studente ha detto:

    Se fossi io, riqualificherei Piazza De Capraris ( liceo scientifico ).

  6. Cittadino ha detto:

    X UNO DI VIA ROME:
    FORSE VOLEVI DIRE UNA PERDITA.
    EPPURE È UNA STRADA CHE CI PASSANO TUTTI DAL SINDACO, AGLI ASSESSORI, AI VIGILI, AI DIPENDENTI DELL’ALTO CALORE.
    BOH.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *