alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nuovo record in Italia: sono 31.084 i nuovi contagi Coronavirus, altri cinque contagi ad Atripalda e 137 nuovi casi in Irpinia Coronavirus, da lunedì in Campania chiudono anche le scuole dell’Infanzia L’AssoApi di Roma si aggiudica la gestione per un anno del Farmer Market di Atripalda. L’assessore Musto: “Il Comune incasserà oltre dieci mila euro” Minaccia una coppia di vicini a contrada Alvanite: 55enne di Atripalda assolto dal Giudice Ognissanti e Commemorazione dei defunti: misure anti-contagio al Cimitero di Atripalda Coronavirus, comunicato del Sindaco di Atripalda sui 31 contagiati in città: “la buona parte non presenta sintomi” Coronavirus, il contagio non si ferma: altri 4 casi ad Atripalda. In provincia sono 187 i positivi Farmer Market di Atripalda, ok alla gestione annuale Tamponi drive-in, l’Asl attiva 5 postazioni fisse in Irpinia

Colpo al Punto Snai, ladri incappucciati entrati dal retro dell’edificio. Indagano i Carabinieri di Atripalda. FOTO

Pubblicato in data: 13/1/2015 alle ore:06:57 • Categoria: Cronaca

Punto Snai, furto1Colpo nella notte scorsa al Punto Snai in via Appia di Atripalda. Ignoti si sono introdotti nei locali del centro di scommesse sportive in via Vittorio De Caprariis, ubicato a pochi metri dallo svincolo per il raccordo autostradale Avellino-Salerno e dalla sede del liceo scientifico, svuotando le cassette delle slot machines. Ad essere svaligiate le video lottery, dopo essere state forzate e collocate in una sala riservata della struttura. Erano due ed incappucciati gli uomini che hanno scassinato le macchinette delle video lotterie e portato via il bottino del fine settimana: 10 – 15 mila euro in monete. Il furto è avvenuto intorno alla mezzanotte.
Un colpo messo a segno da veri professionisti che in pochi minuti hanno ripulito il centro scommesse dell’incasso del weekend. Ieri mattina sul posto si è svolto il sopralluogo dei Carabinieri della stazione di Atripalda per accertare la dinamica del furto e quantificare il bottino.
Punto Snai, furto foto retroPer entrare i ladri hanno forzato gli accessi al locale posti sul retro dell’edificio. Da qui si sono introdotti nella filiale della Snai. Dopo aver infranto una finestra retrostante, creandosi così una sorta di accesso per passare, sono sbucati nella salone del centro di scommesse sportive più importante della cittadina del Sabato.
Una volta dentro si sono diretti immediatamente nella saletta dove sono ubicate le slot machines e le video lottery per le scommesse online. Un gioco da ragazzi per gli esperti malviventi venuti certamente da fuori provincia che hanno in poco tempo, dopo aver forzato le macchinette, ripulito dai soldi in moneta le cassettine. Un bottino per migliaia di euro. Poi con la stessa abilità e destrezza sono riusciti a far perdere ogni traccia, fuggendo di nuovo dal retro del palazzo, dove ad attenderli quasi certamente vi era un complice.
Sono stati i dipendenti ieri mattina all’apertura del centro scommesse a lanciare l’allarme.
Punto Snai via Appia Atripalda3All’arrivo dei carabinieri nessuna traccia dei ladri, svaniti nel nulla. Le ricerche sono immediatamente scattate con posti di blocco, ma purtroppo finora nessuno ha dato esito positivo.

Sull’episodio di ieri indagano i carabinieri della stazione di Atripalda e la Compagnia di Avellino che hanno eseguito, con la scientifica, diversi sopralluoghi per repertare tracce utili alle indagini.
Si valuta anche il sistema di videosorveglianza di cui è munito il Punto Snai: gli investigatori infatti vogliono capire se le telecamere siano sono state in grado di registrare immagini utili agli inquirenti per poter dare un’identità ai ladri che si presume siano giunti in città da fuori provincia. I carabinieri diretti dal comandante Costantino Cucciniello stanno cercando di chiarire anche come mai non sia scattato il sistema d’allarme di cui dispone il centro scommesse o sei i malviventi siano stati in grado di metterlo fuori uso. Nella mattinata il centro scommesse è rimasto chiuso al pubblico.
Punto Snai, furto3Pochi giorni a finire nel mirino dei malviventi, bloccati prontamente dai carabinieri atripaldesi, era stato il titolare di un tabaccheria di via Circumvallazione. Due pregiudicati, di origini partenopee infatti avevano tentato di truffare il titolare della rivendita di sali e tabacchi situata nei pressi delle Poste di via Aversa. Il proprietario dell’esercizio commerciale ha riferito ai militari infatti che tre uomini avevano provato, uno alla volta, a farsi dare più volte il resto di una banconota da 50 euro dopo aver fatto piccoli acquisti, dichiarando alla commessa di non averlo ricevuto interamente il resto. Il titolare della rivendita, avendo intuito il tentativo di truffa, ha cercato di allontanare i tre uomini, uno dei quali si è dileguato a bordo di un’auto, mentre gli altri due sono stati intercettati da un carabiniere in borghese nei pressi dell’ufficio postale e consegnati poi alle forze dell’ordine.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *