alpadesa
  
Flash news:   Flash mob dei piccoli imprenditori e Amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il commercio ad Atripalda. Il sindaco: “attività di promozione del nostro territorio”. Foto Riparte il “Farmer Market” ad Atripalda: ieri mattina primo appuntamento dopo mesi di stop. L’assessore Musto: “mercatino in sicurezza”. Foto Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532 Coronavirus, forte calo delle vittime registrate nelle 24 ore: 50 in tutto Giovani e Movida, l’appello del governatore De Luca: “Bisogna abituarsi all’idea che nulla tornerà come prima” Stamattina torna il “Farmer Market” e nel pomeriggio flash mob di commercianti e amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il settore ad Atripalda Coronavirus, scende il numero di positivi in Campania: solo 5 oggi. Nessun contagio in Irpinia Coronavirus, incremento dei contagi a +669 casi e 119 morti in un giorno Anniversario strage di Capaci, Idea Atripalda: “Sono morti invano? Dipende da noi” Parco delle Acacie, non si spengono le polemiche sulla bitumazione aree interne. IDEA Atripalda: “asfaltare un parco è come asfaltare il mare“. Foto

Prostituzione, condannato per il fitto della villa a luci rosse di contrada Cerzete

Pubblicato in data: 14/1/2015 alle ore:13:32 • Categoria: Cronaca

tribunale-av-ingressoPagava l’affitto della villa a luci rosse per questo motivo è stato condannato ad 1 anno e 4 mesi di reclusione. nei guai un artigiano 50enne dell’hinterland di Avellino, coinvolto nel blitz dei Carabinieri della stazione di Atripalda che scattò nell’aprile del 2010 in una villa di contrada Cerzete ad Atripalda.
Ad incastrarlo un assegno di 1200 euro che secondo l’accusa era servito a pagare l’affitto dell’abitazione, una villa di proprietà di un rivenditore di auto avellinese.
Tenutaria della casa chiusa, una signora di origini colombiane di 59 anni.
Il Pm Annecchiri ieri al termine della requisitoria aveva chiesto condanne pesanti: 3 anni per l’artigiano e la colombiana e  2 anni per le due prostitute straniere di 40 anni che furono sorprese nel blitz delle forze dell’ordine.
I giudici, con collegio presieduto da Paolo Cassano, hanno però deciso per una condanna solo per l’accusa di favoreggiamento.
L’avvocato dell’artigiano Fausto De Vicaris ha preannunciato ricorso in Appello sostenendo che l’assegno era stato emesso non per pagare l’affitto ma per l’accatastamento di una casa di proprietà.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Usura, insospettabile 40enne atripaldese sotto inchiesta

Un insospettabile 40enne atripaldese è indagato dalla Procura di Avellino per usura. I Carabinieri del nuclee investigativo del Comando provinciale Read more

Buste paga gonfiate al Comune, il Collegio della Sezione Lavoro accoglie il reclamo e ordina il reintegro dei tre dipendenti sospesi dal lavoro

Buste paga gonfiate al Comune, il Collegio della Sezione Lavoro del Tribunale di Avellino accoglie il reclamo e ordina a Read more

Riorganizzazione uffici comunali, niente reintegro per l’ex comandante dei vigili urbani Domenico Giannetta: potrà richiedere solo il risarcimento

Riorganizzazione uffici comunali, secondo stop in pochi mesi dal Tribunale di Avellino e niente reintegro, anche in via cautelare, per Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *