alpadesa
  
Flash news:   Inchiesta scuole, incontro informativo dell’Amministrazione venerdì sera in Sala Consiliare Testimonianza di una teste chiave durante un processo: «Ho paura per mio figlio piccolo che possa farsi male durante le continue risse condominiali ad Alvanite» Addio a Lello De Masi nel ricordo di Lello La Sala. Il cordoglio di Atripaldanews Capuano: “A Terni convinto che i miei ragazzi vogliono stupire ancora” “Concerto in ricordo di Loredana” domenica nella chiesa di S.Maria delle Grazie ad Atripalda I Socialisti di Atripalda aprono la sezione in città e avviano il confronto con le forze politiche sul territorio Ordinanza per regolamentare l’accensione dei fuochi per smaltire i residui vegetali: ecco le prescrizioni da seguire. Multe in caso di inosservanza Capuano rianima l’Avellino: 2-2 in rimonta contro il Bari La Scandone Avellino va ko a Ruvo di Puglia Lavori abusivi eseguiti in fondo archeologico di Atripalda, due persone denunciate dai Carabinieri Forestale

Rimozione Giannetta, il Giudice del Lavoro si è riservato di decidere sulla sospensiva: ordinanza in arrivo nei prossimi giorni

Pubblicato in data: 14/1/2015 alle ore:09:30 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

spagnuolo-e-giannettaSi è riservato di decidere sulla richiesta di sospensiva nei prossimi giorni. Così il Giudice del lavoro del Tribunale di Avellino si è pronunciato ieri mattina alla fine della fase dibattimentale che vede contrapposti il Comune di Atripalda e
l’ex comandante della Polizia municipale, tenente Domenico Giannetta.

Il tenente, attraverso un’istanza cautelare d’urgenza, aveva infatti impugnato proprio dinanzi alla sezione Lavoro del Tribunale di Avellino il decreto del sindaco Paolo Spagnuolo che lo revocava dal Comando della Polizia municipale, affidando la guida del settore al dottor Enrico Reppucci.
Giannetta, difeso dall’avvocato Acone, chiede il reintegro nel ruolo di comandante riservandosi ogni azione risarcitoria dei danni subiti nel giudizio di merito.
La difesa del Comune è invece affidata all’avvocato Ettore Freda.
Il giudice ha ascoltato le parti (presente all’udienza di ieri anche il tenente Giannetta) riservandosi di emettere nei prossimi giorni un’ordinanza di sospensiva o meno del decreto di revoca del tenente Giannetta dalle funzioni di Comandante della Polizia municipale di Atripalda.
«Restiamo fiduciosi sulla bontà e legittimità del mio decreto – commenta dopo il dibattimento il sindaco Paolo Spagnuolo – tenuto conto che si inseriva in un contesto più ampio di riorganizzazione e tenuto conto che gli incarichi dirigenziali hanno natura fiduciaria. Non c’è stato demansionamento come egli sostiene perché Giannetta non è stato assunto come comandante. Le funzioni dirigenziali sono connesse e strettamente legate alla fiducia del sindaco. Aggiungo che il dato più importante è la carenza di fiducia dell’Amministrazione comunale verso Giannetta che nessun giudice potrà far ritornare nel ruolo di comando del corpo della polizia municipale».

Una destituzione che ha sollevato molte polemiche nella cittadina del Sabato con la rivolta dei vigili urbani che si sono schierati in difesa di Giannetta, sottoscrivendo una missiva inviata al Prefetto di Avellino al quale è stato chiesto di verificare la legittimità degli atti.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Rimozione Giannetta, il Giudice del Lavoro si è riservato di decidere sulla sospensiva: ordinanza in arrivo nei prossimi giorni”

  1. Claudio ha detto:

    Parole molto dure del Sindaco, quando afferma: ” NESSUN GIUDICE POTRÀ FAR RITORNARE NEL RUOLO DI COMANDO DEL CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE GIANNETTA”.
    Se così fosse, bisogna mettere a posto tutto il Comando dei Vigili Urbani, che fa acqua da tutte le parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *