alpadesa
  
domenica 25 ottobre 2020
Flash news:   Coronavirus, aumentano i contagi in Irpinia: 91 i nuovi casi. Ad Atripalda 3 i positivi Coronavirus, Conte firma il nuovo Dpcm: da lunedì 26 ottobre bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti domenica e festivi Coronavirus, cresce la paura ad Atripalda per i nuovi casi: parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “contagio alunni non c’è motivo di allarme” L’ex consigliere di Atripalda Ulderico Pacia assolto dall’accusa di diffamazione: a denunciarlo l’ex comandante della Polizia municipale Vincenzo Salsano Spaccio di marijuana: salta il confronto in Tribunale tra due imputati atripaldesi e testimoni per difetto di notifica Incidente sulla Variante ad Atripalda tra due auto e un camion: due feriti trasportati al Moscati. Foto Coronavirus, i contagi in Irpinia crescono di 91: si registra un altro caso ad Atripalda Coronavirus, il governatore De Luca: “indispensabile decidere subito il Lockdown” Le aule dell’ex liceo scientifico di via Appia da dicembre utilizzate per la didattica dell’Istituto Comprensivo di Atripalda L’Avellino corsara a Foggia vince 1-2

Gestione Ato Rifiuti, l’assessore alle Finanze Landi accusa: “ennesima farsa politica, senza programmi e prospettive. Sì ad una gestione pubblica”

Pubblicato in data: 6/2/2015 alle ore:13:00 • Categoria: Politica

domenico-landi-capogruppo-udcSull’ATO rifiuti si consuma l’ennesima farsa della politica che senza indicare programmi e prospettive si limita ad una spartizione di presidenze e vice-presidenze. Difatti i Sindaci sono stati chiamati a votare le cariche senza poter scegliere le persone attraverso le loro proposte e la cosa più assurda e che non mi sembra  esserci sintonia, rispetto a quel poco di contenuti evidenziati, tra il Presidente Bianchino del PD ed uno dei suoi vice espressione dell’UdC.

A proposito delle diverse vedute, personalmente,  non ritengo condivisibile quanto affermato in assemblea ATO dal Presidente Ciriaco De Mita circa l’affidamento a privati di tale servizio. Affidare a privati il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti potrebbe favorire l’attenzione di interessi malavitosi e possibili episodi di corruzione, cose che ad oggi sono state evitate grazia ad una gestione effettuata da un soggetto a capitale pubblico. Sicuramente, data l’esperienza avuto nell’esercizio del mio ruolo di amministratore locale, alla gestione pubblica vanno apportati dei correttivi che hanno portato tanti Comuni a lamentarsi di Irpiniambiente ma non certamente il ricorso al privato. Tra i diversi aspetti da migliorare ritengo che vada rivisto il piano industriale eccessivamente oneroso che non ripaga quei comuni virtuosi come Atripalda che nonostante il grande sforzo dei cittadini di portare la raccolta differenziata ad una percentuale superiore al 70%, non ha comportato una riduzione del tributo in bolletta; la riscossione del tributo direttamente in capo all’ATO; la riconversione dello STIR e l’investimento in nuovi impianti sul territorio; il fabbisogno di personale parametrato agli standard nazionali.

Nel ribadire, pertanto, che il servizio per la raccolta e smaltimento dei rifiuti vada gestito, a mio avviso, da un soggetto pubblico rivolgo un invito al Sindaco Paolo Spagnuolo, affinchè porti la discussione dell’organizzazione dell’ATO all’interno della maggioranza consiliare in quanto riguarda il futuro della nostra collettività rispetto ad un tema estremamente delicato in termini di prospettive e ricadute sul territorio. Mi auguro che il Sindaco possa rappresentare nella prossima Assemblea Ato le decisioni assunte dall’intera maggioranza consiliare.

Domenico Landi

Assessore alle Finanze

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Gestione Ato Rifiuti, l’assessore alle Finanze Landi accusa: “ennesima farsa politica, senza programmi e prospettive. Sì ad una gestione pubblica””

  1. cittadino ha detto:

    Si dovrebbe tornare ai tempi di ” Mario e carretta” e cioè:
    Trovare il sito per lo smaltimento o inceneritore per lo smaltimento dell’indifferenziata, acquistare uno o due camion, fare contratti per il cartone, il vetro, l’umido perchè è tutto riciclabile e porta soldi al Comune, assumere un pò di personale per pulire le strade.
    Così potrebbe finire questa querelle tra pubblico e privato.

  2. Arduino ha detto:

    X Cittadino.
    Il tuo commento ha centrato l’obiettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *