alpadesa
  
Flash news:   Election Day 2020: alle ore 12 ad Atripalda al voto il 12% degli aventi diritto Election day, urne aperte dalle 7: voto per referendum e regionali. Matita, gel e mascherine per tutti ai seggi Festeggiamenti San Sabino, il vescovo di Avellino Arturo Aiello nell’omelia si rivolge ai giovani «abbiate rispetto della vostra vita e di quella degli altri». Foto Idea Atripalda denuncia: “persi 90 mila euro messi a disposizione dal Governo per lavori di efficientamento energetico’ Riapertura scuole ad Atripalda, l’Amministrazione alla ricerca di immobili da adibire ad aule e laboratori Il Parco archeologico di Abellinum e la basilica paleocristiana di Atripalda interessati da lavori di pulizia straordinaria. Foto Giovani e lavoro, l’impegno di Alessia Castiglione (Fdi): “Eliminare tutti gli ostacoli alla creazione di occupazione e ricchezza” Regionali, il candidato Luigi Tuccia: «L’equità sociale e la salvaguardia dell’ambiente sono le sfide per realizzare il domani» Regionali, Carlo Iannace questa mattina incontra gli elettori di Atripalda Il colonnello Luigi Bramati nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino

Viola l’obbligo di soggiorno, condannato per direttissima ad 1 anno e 4 mesi

Pubblicato in data: 13/2/2015 alle ore:22:00 • Categoria: Cronaca

tribunale-av-ingressoE’ stato condannato per direttissima dal Tribunale di Avellino ad un anno e 4 mesi di reclusione il 48 enne avellinese, finito in manette per aver violato l’obbligo di soggiorno. All’uomo sono stati concessi gli arresti domiciliari. I fatti risalgono a l’altra sera quando i carabinieri della locale stazione, durante un servizio di perlustrazione, avevano notato l’uomo che stava all’interno di un esercizio commerciale indossando un casco ed un scalda collo per coprirsi il volto. Un modo per travisare il viso e non farsi riconoscere visto il provvedimento pendente. Alla vista della gazzella della benemerita il 48 enne, assalito dal nervosismo, ha tentato di nascondersi. Un atteggiamento che però aveva attirato l’attenzione dei militari che pensavano che nel negozio fosse in atto invece una rapina. Da qui l’intervento delle forze dell’ordine che dopo averlo fermato ed identificato, hanno capito il motivo dell’utilizzo del casco, usato per non farsi riconoscere in quanto su di lui gravava una misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Avellino. In maniera del tutto arbitraria invece aveva deciso di spostarsi nella cittadina del Sabato per effettuare degli acquisti e trascorrere così qualche momento di indebita libertà. L’uomo è stato così tratto in arresto, a disposizione della Procura di Avellino, e giudicato ieri mattina per direttissima.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *