alpadesa
  
Flash news:   Casi covid ad Atripalda, dopo le polemiche sui social parla il sindaco: “gli organi competenti stanno provvedendo a verificare se si siano verificati comportamenti censurabili in riferimento al presunto mancato rispetto delle misure di isolamento imposte dall’Asl” Consuntivo 2019 e disavanzo al Comune, il gruppo “Noi Atripalda” attacca con l’ex sindaco: «ci avviciniamo inevitabilmente al Pre-dissesto, decretando la morte della Città» Il Consiglio comunale di Atripalda dà il via libera al Consuntivo 2019: disavanzo di amministrazione di – 6.056.343,61 euro. L’opposizione “Noi Atripalda” attacca e vota contro Casi Covid ad Atripalda, le precisazioni dell’avvocato Paolo Spagnuolo sulla vicenda: “commenti feroci e gravemente infamanti sui social, pronti alle querele” Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi)

Scontro tra Tir sull’A1, camionista atripaldese muore sul colpo

Pubblicato in data: 14/2/2015 alle ore:18:51 • Categoria: Cronaca

Incidente Tir a MilanoUn morto, due tir completamente distrutti, una carreggiata dell’autostrada chiusa e rete stradale del Lodigiano in tilt per ore: è il bilancio del tragico incidente che alle 2.25 di giovedì scorso ha coinvolto due autoarticolati. Un autotrasportatore salernitano, ma residente don la famiglia ad Atripalda, è morto sul colpo. Causa della tragedia molto probabilmente è stata la forte velocità dei due mezzi unita alla scarsa visibilità. Uno dei due bisonti della strada, all’altezza del chilometro 44 dell’Autostrada del sole (in direzione Milano) tra Guardamiglio e Casalpusterlengo ha tamponato l’altro con una violenza inaudita: l’abitacolo si è praticamente accartocciato su se stesso e il conducente è morto sul colpo.

Il rimorchio del camion tamponato si è invece aperto in due, rovesciando centinaia di cassette di ortaggi rovesciate sull’asfalto. I vigili del fuoco hanno lavorato ore per aprire l’abitacolo, estrarre il corpo senza vita del camionista e liberare la carreggiata. L’altro autotrasportatore è invece uscito praticamente illeso dalla cabina di guida. Il tratto autostradale tra i caselli di Piacenza Nord (Guardamiglio) e Casalpusterlengo è stato chiuso dalle 3 del mattino fino alle 11, e il traffico convogliato sulla provinciale Mantovana e sulla via Emilia, creando lunghi incolonnamenti che ancora a metà mattina superavano i cinque chilometri.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Auto in fiamme nella notte ad Alvanite, intervengono i Caschi Rossi

Subito dopo l'una di questa notte si è verificato un incendio di un'autovettura in contrada Alvanite ad Atripalda. L'auto avvolta dalle Read more

Malore nella notte per una 82enne di via San Nicola, salvata dai Caschi Rossi

Una squadra della sede centrale di Avellino, si è portata ad Atripalda in via San Nicola, per un soccorso ad Read more

Manocalzati, trovato morto in casa 48enne

Dramma a Manocalzati. Stasera  i Vigili del Fuoco hanno trovato morto un uomo 48enne nella sua abitazione a Manocalzati in Read more

Auto prende fuoco sul raccordo Avellino – Salerno, pronto l’intervento dei Vigili del Fuoco

Intorno alle ore 11'00 di oggi 7 agosto, i Vigili del Fuoco di Avellino, sono intervenuti sull'Autostrada Avellino - Salerno, Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *