alpadesa
  
domenica 25 ottobre 2020
Flash news:   Coronavirus, aumentano i contagi in Irpinia: 91 i nuovi casi. Ad Atripalda 3 i positivi Coronavirus, Conte firma il nuovo Dpcm: da lunedì 26 ottobre bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti domenica e festivi Coronavirus, cresce la paura ad Atripalda per i nuovi casi: parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “contagio alunni non c’è motivo di allarme” L’ex consigliere di Atripalda Ulderico Pacia assolto dall’accusa di diffamazione: a denunciarlo l’ex comandante della Polizia municipale Vincenzo Salsano Spaccio di marijuana: salta il confronto in Tribunale tra due imputati atripaldesi e testimoni per difetto di notifica Incidente sulla Variante ad Atripalda tra due auto e un camion: due feriti trasportati al Moscati. Foto Coronavirus, i contagi in Irpinia crescono di 91: si registra un altro caso ad Atripalda Coronavirus, il governatore De Luca: “indispensabile decidere subito il Lockdown” Le aule dell’ex liceo scientifico di via Appia da dicembre utilizzate per la didattica dell’Istituto Comprensivo di Atripalda L’Avellino corsara a Foggia vince 1-2

Accusato di aver provocato un incidente in via Appia, assolto in Tribunale

Pubblicato in data: 21/2/2015 alle ore:11:59 • Categoria: Cronaca

rotatoria-appia2Il Tribunale di Avellino ha mandato assolto, per non aver commesso il fatto, un 50enne avellinese, C.C. le sue iniziali, che era accusato di aver provocato, mentre si trovava alla guida di un furgone, un grave incidente stradale il 10 dicembre del 2012, davanti al centro commerciale “Appia”. nei pressi dell’imbocco autostradale Avellino-Salerno.
Ad avere la peggio era stato M.P., originario di Manocalzati, il quale alla guida della sua autovettura Fiat 500 era stato travolto dal furgone, rimanendo ferito, per cui si era necessario il trasporto in Ospedale. Il conducente del furgone invece si dava alla fuga, omettendo di soccorrere il malcapitato. Un testimone, che aveva assistito alla scena, allertò 118 e carabinieri. Il teste riusciva anche a prendere il numero di targa del furgone. Le indagini scattate e condotte dai carabinieri portavano all’individuazione del conducente, rinviato a giudizio con l’accusa di lesioni personali e omissione di soccorso.
Nella giornata di ieri, dopo numerose udienze, il Tribunale di Avellino ha assolto il 50enne avellinese per non aver commesso il fatto. Decisive le argomentazioni sostenute dal legale, avvocato Rolando Iorio, che ha evidenziato le numerose contraddizioni del testimone oculare, ritenuto del tutto inattendibile, nonché l’assenza di documentazione comprovante l’effettivo possesso del furgone da parte dell’imputato,. il pubblico ministero aveva chiesto una condanna ad un anno e due mesi di carcere.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *