alpadesa
  
sabato 24 agosto 2019
Flash news:   Oggi inaugura il “Pettirosso”, primo Parco Avventura della cittadina del Sabato Esplosione al Palazzo Vescovile di Avellino, solidarietà del sindaco Spagnuolo e dell’Amministrazione comunale di Atripalda Children’s Day 2019, causa maltempo la manifestazione slitta al 7 e 8 settembre Scarichi di acque reflue industriali nel fiume Sabato, i Carabinieri Forestali denunciano il titolare di un’azienda Accorpamento temporaneo mercato del giovedì a parco Acacie, pubblicata la graduatoria degli operatori commerciali Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO

Buste paga gonfiate al Comune, Ardolino: “Meravigliato da quanto accaduto”

Pubblicato in data: 6/3/2015 alle ore:21:19 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Blitz al Comune, polizia in uscita con faldoniQuando ho cominciato a fare sindacato, pensavo che fosse un impegno a difesa dei lavoratori e soprattutto della gente onesta. Nell’attività sindacale come nella vita sono stato e sono sempre vicino agli ultimi, ai più deboli della società, ho creduto e credo nelle istituzioni. Ma quello che è accaduto al Comune di Atripalda mi ha lasciato innanzitutto sorpreso e meravigliato, ma soprattutto disgustato. Se la magistratura dovesse appurare che davvero alcuni dipendenti del Comune hanno percepito indebitamente somme non dovute, commettendo un illecito e soprattutto facendo un danno non solo alle casse comunali, ma ai cittadini, sarebbe un danno gravissimo alla credibilità dei dipendenti pubblici di ogni ordine. Se penso ai tanti concittadini che ancora attendono di ricevere il rimborso dei buoni libri, che sono costretti ad acquistare a proprie spese la carta igienica per i figli da portare a scuola, mentre al comune si sarebbe perpretato questo reato, inorridisco. Per un attimo smetto i panni del sindacalista e penso che i colleghi che hanno il coraggio di prendere le difese di questi personaggi, dovrebbero ripensare alla propria funzione di sindacalista e pensare per una volta a coloro i quali non hanno neanche di che mettere a tavola per se e i propri figli, piuttosto che a chi non soddisfatto del “poco” avrebbe deciso di rimpinguare lo stipendio mensile in maniera illecita“. Così Giovanni Ardolino, presidente ACA di Avellino.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Buste paga gonfiate al Comune, Ardolino: “Meravigliato da quanto accaduto””

  1. Biagio ha detto:

    Anche Ardolino si è meravigliato.

  2. Nappo Carmela ha detto:

    sono d’accordo con te biagio

  3. PINO ha detto:

    voglio dire una cosa io sono di alvanite un sindacato che stava ad atripalda mi disse che se lo votavo mi deva un lavoro dopo due anni non mi ha trovato niente è non ce più ad atripalda poi stavo A FARE una cosa che adesso ho vergogna a dire mi ha salvato giova come lo chiamo sempre io mi ha fatto pagare le bollette mi ha dato una cose che si chiama dignità farse adesso se lo vede mi sgrida non fa niente lo voglio dire ha tutti è lo ringrazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *