- Atripalda News - https://www.atripaldanews.it -

Nuovo arredo urbano in città a costo zero: aggiudicati i lavori. L’assessore Scioscia: «Pensiline, panchine, paline segnaletiche e giostrine per bambini disabili entro l’estate»

isole-ecologiche-come-barriere-in-piazza-umbertoNuovo arredo urbano in città a costo zero. Pensiline autobus, panchine, cestini per la raccolta dei rifiuti, paline segnaletiche artistiche con orologio e giostrine per bambini disabili prenderanno corpo nella cittadina del Sabato in primavera, interessando tutti i quartieri dal centro alla periferia.
Con un progetto innovativo ed ambizioso l’Amministrazione Spagnuolo punta ad ottenere per la Città, un nuovo e più decoroso arredo urbano caratterizzato da ordine, funzionalità ed armonizzazione del tessuto urbano. Grazie ai proventi derivanti dalla pubblicità attraverso la cartellonistica, il Comune non solo non spenderà un solo euro per avere a disposizione un nuovo arredo urbano, ma è previsto anche un rientro economico per le casse comunali. «Un intervento totalmente gratuito – anticipa l’assessore Pd al Personale e Protezione Civile, Fabiola Sciosciache interesserà anche gli spazi all’aperto per i bambini con giostrine per disabili, che sarà la grande novità, visto che ogni bambino ha diritto ad un proprio spazio ed un proprio momento di svago insieme agli altri bambini».
Le nuove giostrine con la sistemazione di quelle già esistenti, che saranno revisionate e messe a norma, interesserà la villa comunale di piazza Sparavigna, il parco delle Acacie, l’area di contrada Santissimo e gli spazi di contrada Alvanite.
fabiola-scioscia«Il progetto consente anche un rientro economico per il Comune – prosegue  l’assessore del Pd – in quanto l’azienda torinese aggiudicatrice dell’appalto gestirà direttamente la pubblicità, e quindi non ci sarà più chi evaderà il pagamento annuo dovuto. Inoltre ogni manutenzione ed intervento sarà a carico della ditta aggiudicataria che gestirà tutto ciò che riguarda la pubblicità, dalla cartellonistica classica alle nuove pensiline degli autobus. Puntiamo a curare non solo il centro di Atripalda ma anche le periferie. Il progetto si estenderà anche alla cura delle aiuole. L’arredo urbano verrà così gestito da loro ed il comune non dovrà mai spendere un centesimo. Questa è la cosa principale».
Ieri mattina l’aggiudicazione provvisoria della gara, a cui ha preso parte una sola azienda, una Spa di Torino, che ha già curato l’arredo urbano in più di 1200 comuni in Italia, tra cui Avellino. La ditta si occuperà del servizio di realizzazione, installazione, manutenzione, gestione impianti di arredo urbano con annessi spazi pubblicitari sul territorio comunale. L’iter si dovrebbe chiudere venerdì. «Ho sollecitato che l’intervento debba partire in tempi brevissimi – conclude Fabiola Scioscia -. Per cui entro trenta giorni almeno le nuove giostrine, soprattutto quelle per bambini disabili a parco delle Acacie che solo pochissimi comuni hanno in dotazione, debbono essere montate visto che con l’arrivo della primavera si potranno vivere meglio gli spazi all’aperto. L’idea è di valorizzare parco delle Acacie che è molto più accessibile rispetto alla villa comunale.  Seguirò passo dopo passo ogni cosa. Per l’estate la città finalmente avrà un nuovo look dalle pensiline alla panchine e giostrine. L’obiettivo del progetto è quello di rendere la città più ordinata, non soltanto per i residenti ma anche per i visitatori con un arredo urbano nuovo e curato che contribuisca senz’altro a dare alla città l’aspetto di un cittadina moderna».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli: