alpadesa
  
Flash news:   Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda Bomba carta alla Formaggeria, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “atto vile, bisogna lavorare in sinergia. L’Amministrazione dia vita ad iniziative culturali forti” La formaggeria riapre a 24 ore dal raid, Luca: “Siamo forti, andiamo avanti come se nulla fosse” Esposto per i concorsi a premi in città, scatta la solidarietà bipartisan ad Atripalda Riparte l’Infanzia e le prime classi affollate della Primaria di Atripalda. L’assessore Nazzaro: “ha prevalso il senso di responsabilità”. Dubbi della minoranza Coronavirus, 82 gli attuali positivi ad Atripalda: 252 i contagiati totali

Atripalda aderisce al progetto “Patrimonio Comune”

Pubblicato in data: 20/3/2015 alle ore:16:45 • Categoria: Comune

comuneIl Comune di Atripalda con l’approvazione delle delibere di giunta numero 35 e 36, rispettivamente proposte dagli assessori Landi e Prezioso, ha aderito al progetto “Patrimonio Comune” dell’ANCI, nato nel 2009 per fornire sostegno ai comuni italiani sulle tematiche relative alla valorizzazione del patrimonio immobiliare e nel contempo sviluppare e diffondere la cultura della valorizzazione e della gestione attiva del patrimonio degli enti locali. In un contesto di difficoltà, come quello che stiamo vivendo negli ultimi anni, la sfida dell’ottimizzazione delle risorse rinvenienti dai propri patrimoni immobiliari è una sfida importante che i comuni devono assolutamente vincere. E’ oramai percepita da tutti l’importanza di riuscire a far si che il patrimonio immobiliare pubblico divenga una potenziale fonte di reperimento di risorse da dedicare al risanamento della finanza pubblica e allo sviluppo del territorio. Per questi motivi l’amministrazione comunale intende, altresì, avvalersi del supporto della Fondazione “Patrimonio Comune” anche per l’efficientamento energetico degli immobili di proprietà e in uso. L’adeguamento degli edifici pubblici, non dovrà comportare alcun costo per il comune, in quanto esso dovrà essere finanziato per intero dal risparmio energetico derivante dagli interventi realizzati.

Comunicato Stampa di Palazzo di città

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *