alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione per l’esercizio 2020-2022: lavori pubblici e personale in primo piano Emergenza Covid, ecco le nuove misure del governo. Palestre e piscine aperte hanno 7 giorni per adeguarsi, strade e piazze chiuse dalle 21 solo se deciso dai sindaci Finisce con la moto contro la parete all’ingresso della galleria del raccordo autostradale: morta 52enne di Avellino Consorzio dei Servizi Sociali A5, dopo l’elezione di Vito Pelosi parla Nancy Palladino: «Non c’era alcun accordo politico tra Pd e Iv, anzi se ci fosse stato io non ne ero a conoscenza» Coronavirus, sono 10.925 i nuovi contagi: mai così tanti dall’inizio della pandemia Coronavirus, il sindaco Spagnuolo tranquillizza i genitori degli alunni della Masi sottoposti a tampone: “i report parziali segnalano una negatività al covid-19” Coronavirus, dipendenti comunali sottoposti a test sierologico: tutti negativi Coronavirus, De Luca riapre asili e nidi in Campania

De Vito rompe il silenzio: «non arrivare ai play off è una sconfitta»

Pubblicato in data: 24/3/2015 alle ore:15:15 • Categoria: Avellino Calcio

Enzo De Vito«La mia è una conferenza ordinaria. Sicuramente sabato l’approccio alla gara è stato sbagliato. I numeri sono chiari e parlano di tre sconfitte in quattro partite ma guardiamo avanti. Pensiamo al Catania e restiamo con i piedi per terra. E’ importante essere uniti: società, stampa e tifosi. La squadra ha bisogno della scossa giusta e in questo Rastelli e De Vito possono fare poco. I miracoli li fanno i santi in paradiso, noi dobbiamo solo lavorare. Si vince insieme e si perde insieme, lo scaricabarile non serve a nessuno. Solo remando insieme possiamo fare grossi risultati». Rompe il silenzio questa mattina il Ds Enzo De Vito. «Chi cerca alibi è un perdente. Cercare ad ogni partita il responsabile è sbagliato. Stiamo vivendo un sogno e facciamo si che il momento negativo passi in fretta». De Vito condivide la visione del presidente Taccone. «Anche per me non arrivare ai play off sarà una brutta sconfitta ed io farò le mie valutazioni. Io o Rastelli non abbiamo vinto un concorso, veniamo valutati dai risultati. Penso di aver effettuato le decisioni giuste, valuteremo poi al termine del campionato».
Sul campionato poi spiega «Questo campionato ci consegna un dato oggettivo: ci vuole corsa e quantità. L’Avellino se perde la fame non arriva in nessun posto. Senza qualità e quantità si fanno solo brutte figure».
La ricetta per superare il momento negativo secondo il  direttore sportivo è:«Non ci fanno paura le difficoltà. La squadra ha compreso il momento. Abbiamo accusato il colpo e sappiamo che tutti uniti, da Catania in poi, possiamo continuare a coltivare il sogno. Non dobbiamo perdere l’entusiasmo. I tifosi, il direttore, il presidente devono sapere che questa è la migliore squadra che Avellino possa avere. I bilanci si fanno a fine stagione. Restiamo uniti».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *