alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.273. In Campania nuovo record Coronavirus, aumentano i contagi in Irpinia: 91 i nuovi casi. Ad Atripalda 3 i positivi

Insulti e percosse ad Atripalda a giovane rifugiato: denunciati i 3 aggressori

Pubblicato in data: 30/4/2015 alle ore:11:21 • Categoria: Cronaca

Stazione carabinieri atripalda, autoAvevano aggredito un giovane rifugiato centroafricano facendolo inizialmente bersaglio di frasi ingiuriose, ma sono stati scoperti e denunciati dai Carabinieri della Stazione di Atripalda che hanno così fatto luce su un tristo episodio di discriminazione razziale. I fatti sono accaduti negli scorsi giorni quando, sul 112 del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, è giunta una richiesta di aiuto proveniente da un giovane cittadino gambiano di 22 anni che riferiva di essere stato aggredito ad Atripalda, per cui l’operatore della Centrale Operativa disponeva il tempestivo invio di una Gazzella in forza alla locale Stazione. Giunti sul posto i militari rintracciavano il giovane il quale, visibilmente impaurito ed in evidente stato di agitazione, riferiva loro che poc’anzi tre uomini, all’interno di un esercizio pubblico, lo avevano aggredito dapprima ingiuriandolo per il colore della sua pelle e successivamente, portatisi in strada, lo avevano colpito con calci e pugni provocandogli lievi escoriazioni. Raccolta l’accorata denuncia i Carabinieri, decisi a far luce sull’accaduto, avviavano immediatamente le indagini per dare un volto agli autori di quello squallido gesto. Forti di matura esperienza e supportati da una profonda conoscenza del territorio, gli investigatori dell’Arma passavano al setaccio la zona ed arrivavano ad identificare i presunti aggressori in tre uomini del posto, di età compresa tra i 23 ed i 39 anni, tutti già gravati da precedenti di polizia. Il quadro gravemente indiziario ricostruito dai Carabinieri faceva così scattare a carico dei soggetti la denuncia in stato di libertà, alla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo, per i delitti di ingiuria e percosse, con l’aggravante di aver agito per finalità di discriminazione o di odio razziale.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *