alpadesa
  
sabato 07 dicembre 2019
Flash news:   Danneggia il sensore dell’impianto di allarme di un negozio di elettronica, denunciato dai Carabinieri di Atripalda “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Dipendente “infedele” ruba nel supermercato in cui lavora, denunciato dai Carabinieri di Atripalda

Promozione dell’area vasta attraverso il ciclismo, presentato il progetto “Aspettando il Giro”. FOTO

Pubblicato in data: 5/5/2015 alle ore:23:57 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Conferenza Giro d'ItaliaPromozione dell’area vasta attraverso il ciclismo con il progetto “Aspettando il Giro”. E’ stata presentata questa mattina, presso la Sala consiliare di Atripalda, l’iniziativa che vede uniti i comuni di Avellino, Atripalda, Mercogliano e Monteforte grazie all’organizzazione di Uisp, Coni e Federazione ciclistica italiana.
Quattro appuntamenti tra i quali spicca il passaggio del Giro d’Italia per Atripalda con la Carovana in Rosa che sosterrà in piazza Umberto con gli sprint lungo il fiume Sabato. Ad introdurre l’incontro l’architetto Carmine Soricelli della direzione regionale della Uisp che ha ringraziato gli enti coinvolti, la Polizia e Carabinieri, i comandi di polizia municipale, la pro loco, le associazioni e gli sponsor che hanno permesso la manifestazione. «Puntiamo a realizzare un percorso ciclopedonale da Monteforte ad Atripalda che valorizzi gli attrattori turistici dell’Irpinia. E’ stato discusso, ora vogliamo capire se c’è la volontà politica di realizzarlo. Se non c’è allora  ci dobbiamo solo arrendere e continuare a fare i ciclisti su strada con tutti i rischi e pericoli attinenti». Quattro gli eventi: si parte domenica 10 maggio con Bicincittà nell’ambito del Progetto ciclopedonale che coinvolgerà i comuni di Monterforte (partenza della corsa alle ore 9.15), Mercogliano, Avellino ed Atripalda(arrivo della corsa alle ore 12.30) una passeggiata lunga 22 km che vedrà una folta partecipazione; poi il 17 maggio passaggio del Giro d’Italia in Atripalda, 14 giugnoTrofeo Alvino-Fci” con un circuito per giovanissimi ed infine il 2 agosto con il tradizionale trofeoLa Maddalena”, giunto alla sua nona  edizione in collaborazione con il Circolo Amatori della bici. Già raccolte inoltre 500 firme a favore della petizione per la realizzazione del progetto ciclopedonale Monteforte-Mercogliano-Avellino-Atripalda.
Conferenza Giro d'Italia3«Questa manifestazione – prosegue Soricelli – ogni anno sono state sempre presentate presso l’Istituto comprensivo di Atripalda perché volute fortemente dal direttore Elio Parziale, scomparso pochi mesi fa, per promuovere la sicurezza stradale e l’utilizzo dei casco. Oggi la teniamo nella sala consiliare e a lui va un pensiero» ha concluso tra un applauso.
Conferenza Giro d'Italia2Una sfida da cogliere per il sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo: «La passeggiata ciclopedonale del 10 maggio ha tanti significati: si svolge nell’area vasta di cui si parla in ogni convegno ma poi è qualcosa che resta solo sulla carta. Abbiamo la fortuna di territori confinanti da unire dal punto di vista dei trasporti, del Puc e viabilità. E’ questo percorso ciclopedonale che colleghi i quattro centri sarebbe una pietra miliare per la costruzione dell’area vasta. Bisogna estendere ed ampliare il protocollo d’intesa già sottoscritto dal comune di Avellino con le associazioni  estendendolo agli altri tre comuni. Questo è un impegno che vogliamo assumerci e concretizzare a breve. L’altro passo è quello di intercettare fondi comunitari per presentare un unico grande progetto, lavorando tutti insieme, per concretizzare il concetto di area vasta ma anche come la Verde Irpinia. L’occasione del passaggio del Giro d’Italia ci consente di valorizzare le nostre bellezze storiche, archeologiche ed eccellenze. Abbiamo delle grande risorse ma forse non siamo bravi ad ottimizzarle e promuoverle come altre regioni. Bene quindi il Giro che sottolinea l’importanza dello sport e della competizione, una festa, ma anche occasione per concretizzare le nostre idee e progetti di area vasta. Anch’io, come mi ha insegnato mio padre, avevo il piacere per il ciclismo, un momento per apprezzarle bellezze dell’Irpinia. La pista ciclopedonale potrebbe aumentare la vocazione ambientale anche per cittadini. Il passaggio del Giro è un’opportunità per mettere in luce le bellezze della nostra città, lungo il fiume Sabato con riprese dall’alto, la valorizzazione della Dogana in piazza Umberto e del parco archeologico di Abellinum, con inquadrature che metteranno in evidenza la bellezza di un sito che al momento non è fruibile ma che spero a breve lo sia. Quindi una promozione a livello nazionale». Il primo cittadino scherza anche sul tracciato che interesserà via Pianodardine-via Manfredi-Piazza Umberto-via Fiume-via Gramsci e contrada Santissimo «non facciamo passare il giro per via Roma in rispetto del trofeo della Maddalena che si svolgerà ad agosto in una strada rimessa a nuova con l’asfalto».
Per il delegato allo Sport del Comune di Avellino, Geppino Giacobbe: «l’intesa siglata ad ottobre scorso è la prima tappa per realizzare questa pista ciclopedonale. Ad Avellino ci stiamo cercando di attrezzare per una città vivibile cercando di far quello che è possibile, migliorando le scuole  e palestre».
In rappresentanza di Mercogliano il delegato allo Sport Carmine Dello Russo: «il Giro d’Italia è importante e Mercogliano negli ultimi dieci anni è stata scelta ben quattro volte con la tappa d’arrivo a Montevergine. Dietro l’organizzazione c’è tanto lavoro. Per cui si deve creare questa sinergia, è una tappa di passaggio che dobbiamo cogliere e farla restare sul territorio. Nel 2011 potevamo fare di più. Si può fare qualcosa in più se le associazioni sportive ci danno una mano. Cogliamo perciò quest’occasione, attiviamoci. Rivolgo perciò un invito alle associazioni».
Occasione da cogliere anche per Aldo Lombardi delegato provinciale della Federazione ciclistica italiana e responsabile comunicazione regionale: «c’è ottimismo visto la sinergia ed il buon feeling che si è creato tra la federazione, le associazioni e le istituzioni locali. Chiediamo un po’ più di tolleranza dai cittadini».
Conferenza Giro d'Italia4Nuova vitalità all’Irpinia deve essere data facendo rete è l’invito del presidente del Coni di Avellino Giuseppe Saviano: «per scongiurare che i giovani vadano via. Non c’è sport senza il sociale.  Lo sport inoltre muove economia. E lo dobbiamo fare in modo corretto e non inquinato. E’ fondamentale fare rete tra associazioni, istituzioni ed imprenditori per far queste cose».
Conferenza Giro d'Italia4bisImpegno viene assicurato anche da Ivo Capone presidente regionale Uisp:  «riscontro una sensibilità nelle amministrazioni locali che sono sempre vicino alle nostre iniziative. Questo ci fa guardare con grande ottimismo il futuro in modo che i cittadini si mettano in movimento per uno sport di cittadinanza che vada dallo sport all’urbanistica per recuperare aree abbandonate da restituire all’aggregazione sociale. Mi fa piacere da presidente registrare questa adesione delle amministrazioni. Anche noi faremo la nostra parte affinché si concretizzi questo progetto della pista ciclopedonale da Monteforte ad Atripalda. Pensiamo anche ai valori della salute, lo sport come prevenzione della salute, per combattere cittadini sempre più sedentari. La Campania ha la maglia nera e  quindi vogliamo compiere i primi passi per far riavvicinare i cittadini all’attività sportiva. Poi c’è anche la questione etica, noi ci riteniamo la parte sana del paese. Operiamo in modo che tutte le associazioni sportive operino nella trasparenza.  Lo sport muove positivamente le persone ed il Pil della nostra economia. Faccio i complimenti al comitato di Avellino e al presidente Violante  e alle associazioni che hanno stilato  un buon calendario di attività in questo mese dello sport. Vi aspettimao numerosi all’appuntamento del 10 maggio. I nostri dirigenti nazionali quando vengono qui vedono l’Irpinia come una piccola Svizzera, che io devo dire con rammarico poco organizzata».
Conferenza Giro d'Italia5Il sindaco Massimiliano Carullo annuncia la possibilità che il prossimo anno ci sia una nuova tappa del Giro tutta irpina: «con la condizione che si coinvolga anche Atripalda e Avellino. Giovedì 15 maggio a Fiuggi incontrerò il patron Mauro Vegni ed il commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo Davide Cassani per strappare una promessa. Una sorpresa, per una tappa a cronometro tutta irpina. Sono orgoglioso per Giacobbe che quando abbiamo organizzato la settimana contro il razzismo ha proposto di sviluppare l’idea di un campionato provinciale rivolto alle persone immigrate che stanno trovando grande ospitalità nella nostra meravigliosa Irpinia».
Conferenza Giro d'Italia6Le conclusioni della conferenza  sono state affidate al delegato al Marketing del territorio, Flavio Pascarosa, che illustra nei dettagli il passaggio per Atripalda: «Mi associo al ricordo del direttore Elio Parziale che se fosse stato in vita avrebbe dato un contributo a tale manifestazione. Per noi il 17 maggio sarà un giorno di festa per tanti versi. Il ciclismo è uno sport nobile, parlo da cicloamatore. Vorrei rispolverarla. Il ciclismo associa una fatica immane per il piacere di raggiungere il traguardo. Lo sport insegna a sacrifico, che comunque viene premiato. Il Giro d’Italia impegnerà Atripalda per via Pianodardine, via Manfredi, piazza Umberto, Dogana, ponte, via Fiume, via Gramsci  e poi verso Cesinali: attraverserà gran parte del nostro paese e costeggiando il nostro fiume che ha origini antichissime e che ha dato lustro in passato al nostro paese. Ringrazio il sindaco per l’impegno ed il coraggio di chi amministra perché per far delle cose spesso ci vogliono delle forzature senza violare la legge. In piazza Umberto sosterà anche la carovana ufficiale del Giro, una festa in movimento con musica ed eventi in attesa del passaggio dei ciclisti tra gadget ed intrattenimento. Atripalda è infatti il comune scelto durante la tappa per la sosta ufficiale della carovana. Sarà il corollario alla festa di questo importante evento».
A margine della conferenza stampa registriamo la protesta del consigliere comunale del Psi Ulderico Pacia che  dichiara di non essere stato informato, in qualità di consigliere, dell’appuntamento.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *