alpadesa
  
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Dolore per la scomparsa di Pasquale Caputo, ieri il settimo

Pubblicato in data: 6/5/2015 alle ore:06:00 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Scomparsa CaputoDolore in città per la scomparsa dell’imprenditore di via Cesinali Pasquale Caputo molto conosciuto in regione nel campo della distribuzione dei lubrificanti Fiat per auto. Un ictus l’ha strappato all’affetto dei suoi cari, lascia un vuoto incolmabile per la moglie Maria Rosaria Aquino, i figli Gianluca, Antonello e Paola e i parenti tutti.
Ieri pomeriggio il settimo presso la chiesa di Sant’Ippolisto, dove si sono svolti anche i funerali giorni fa. Questa il messaggio dei nipoti Alberigo, Domenico e Gabriella letto in chiesa ieri: «Siamo qui a ricordare che persona eccezionale è stato nostro zio e la vostra presenza, oggi, in questa chiesa ne è la conferma.  Ricordiamo soprattutto un uomo semplice, con i suoi pregi e i suoi difetti, che è riuscito con il suo affetto a cambiare la vita di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di incontrarlo sulla propria strada. Tu hai creduto nel lavoro come ad un bene comune e non in una prospettiva privatistica, hai offerto lavoro a tante persone, rendendo ed elevando la loro dignità, nelle aziende che hai creato e che oggi i tuoi figli Gianluca ed Antonello dirigono eloquentemente, apportando ricchezza e benessere a questo nostro territorio. Un enorme senso di  vuoto ci ha assalito quando qualche giorno prima della tua dipartita ti abbiamo visto sofferente in quel letto dell’ospedale di Isernia. Il nostro ricordo va ora a quando eravamo soliti incontrarti in questa Chiesa dedicata a Sant’ Ippolisto Martire alla messa vespertina che venivi ad ascoltare insieme con la compagna e moglie della tua vita».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *