alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 247 contagi in Irpinia La Giunta Spagnuolo approva il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale “Valleverde” in erbetta sintetica. Il sindaco: “un intervento importante” Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia Coronavirus, Idea Atripalda scrive al sindaco per chiedere un punto drive test per effettuare i tamponi naso-faringei L’Avellino travolge la Casertana: 3-1 il finale Si chiude la controversia giudiziaria tra il Comune di Atripalda e la Ingino Spa dopo che il Tar di Salerno dà ragione all’azienda agroalimentare

Sciopero e prova Invalsi, contro la riforma scuola Renzi la mobilitazione prosegue

Pubblicato in data: 7/5/2015 alle ore:12:25 • Categoria: Attualità

Sciopero scuolaDopo lo sciopero del 5 maggio stamattina sciopero delle prove Invalsi in alcune classi della scuola elementare dell’Istituto Comprensivo “De Amicis Masi” di Atripalda.
Nel plesso di via Manfredi è stato esposto anche un manifesto contro il progetto la “Buona Scuola” che è in discussione alla Camera dei Deputati.I numeri dello sciopero del 5 maggio contro la riforma della scuola Renzi per il 2015 sono da considerarsi “storici”: 80% di adesioni e scuole bloccate e quasi mezzo milione di manifestanti in tutta Italia. Le motivazioni erano varie: dall’esclusione dal piano assunzioni dei docenti abilitati TFA e PAS all’aumento dei poteri del preside-padrone, passando per i blocchi stipendiali e l’eliminazione del personale ATA dal sistema delle assunzioni. I sindacati, però, rilanciano la sfida perché la giornata del 5 maggio non deve restare soltanto una data: da qui questa mattina il boicottaggio delle prove Invalsi per il 6, 7 e 12 maggio indetto dai Cobas; la possibilità di indire lo sciopero degli scrutini, mossa immaginata dal sindacato Gilda; la volontà di “commissariare” Renzi con le richieste all’Europa portate da Pacifico dell’Anief.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *