alpadesa
  
Flash news:   Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone L’ex sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo nominato amministratore unico di ACS Accusa un malore mentre attraversa la strada ad Atripalda: paura ieri in via Gramsci Us Avellino, Filippo Polcino è il nuovo Amministratore Delegato Buona affluenza per la prima Notte Bianca atripaldese in via Gramsci. FOTO Us Avellino, Aniello Martone è il nuovo Direttore Generale Us Avellino, trovato l’accordo: presidente Luigi Izzo e Nicola Circelli vice Le studentesse atripaldesi Silvia Minichini e Chiara Pierno premiate all’Università di Salerno Muore a 36 anni, addio ad Angelo De Angelis: Original Fans e Scandone in lutto Bisceglie espugna il Paladelmauro

Incidente l’altra notte sulla Maddalena: auto contro palo della luce

Pubblicato in data: 9/5/2015 alle ore:11:26 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Percorsi alternativiIncidente nella notte di giovedì scorso. Un’autovettura guidata da un giovane è finita contro il palo dell’illuminazione pubblica. L’impatto è stato violento, tanto da far piegare il grosso lampione situato al centro della rotatoria della Maddalena. Nella macchina si trovava quattro giovani. Tutti trasportati in ospedale. Fortunatamente non hanno riportato ferite serie. Sul posto sono arrivati carabinieri della locale stazione coordinati dalla stazione di Avellino. I militari stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente. Stando ai primi accertamenti, pare che il giovane abbia perso il controllo della vettura, forse a causa dell’alta velocità.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *