alpadesa
  
Flash news:   Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone L’ex sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo nominato amministratore unico di ACS Accusa un malore mentre attraversa la strada ad Atripalda: paura ieri in via Gramsci Us Avellino, Filippo Polcino è il nuovo Amministratore Delegato Buona affluenza per la prima Notte Bianca atripaldese in via Gramsci. FOTO Us Avellino, Aniello Martone è il nuovo Direttore Generale Us Avellino, trovato l’accordo: presidente Luigi Izzo e Nicola Circelli vice Le studentesse atripaldesi Silvia Minichini e Chiara Pierno premiate all’Università di Salerno Muore a 36 anni, addio ad Angelo De Angelis: Original Fans e Scandone in lutto Bisceglie espugna il Paladelmauro

Festeggiamenti Sant’Antonio da Padova, ieri sera alzata del Pannetto in piazza Umberto tra fuochi pirotecnici e arco luminoso. FOTO

Pubblicato in data: 14/5/2015 alle ore:11:00 • Categoria: CulturaStampa Articolo

Pannetto S.Antonio 2015 n.2Buona partecipazione di fedeli ieri sera all’alzata del pannetto di Sant’Antonio da Padova. Quest’anno, come da tradizione, c’è stato il ritorno dei fuochi pirotecnici nel cielo nel momento dell’alzata del pannetto e l’accensione dell’arco luminoso, voluti dal Comitato festa, guidato dall’instancabile Sabino Berardino, che hanno creato un’atmosfera molto bella. La benedizione è stata effettuata dal parroco della Chiesa Madre di S. Ippolisto Don Enzo De Stefano.  Presenti alla celebrazione in Piazza Umberto I il sindaco della cittadina del Sabato Paolo Spagnuolo, con il vice Luigi Tuccia, l’assessore Fabiola Scioscia, con amministratori e consiglieri comunali, il parroco Don Ranieri Picone,  il comandante della locale stazione dei Carabinieri Costantino Cucciniello e il presidente della Pro Loco Atripaldese Lello LabatePannetto S.Antonio 2015 n.3.
Pannetto S. Antonio 2015 n.1Pannetto S.Antonio 2015Pannetto S. Antonio 2015 n.4

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Festeggiamenti Sant’Antonio da Padova, ieri sera alzata del Pannetto in piazza Umberto tra fuochi pirotecnici e arco luminoso. FOTO”

  1. Giulio ha detto:

    Si preannuncia un gran festone.
    Piazza stracolma.

  2. Che bello, finalmente il comitato festa di S. Antonio ha ripreso la tradizione di fare esplodere nel cielo i fuochi pirotecnici nel momento dell’ alzata del pannetto di S. Antonio che un mese prima annuncia alla cittadinanza Atripaldese la festa del nostro amato S. Antonio di Padova, la scena religiosa e’ stata bellissima, non succedeva cosi da molti anni, con la benedizione del pannetto con la sacra immagine di S. Antonio di Padova e dei fedeli presenti da parte di don Enzo, con l’ accensione dell’ arco luminoso della ditta Cella, i fuochi pirotecnici nel cielo e’ il suono delle campane; Adesso si spera che anche i comitati festa della Madonna Del Carmine e di San. Sabino riprendono anche loro la tradizione dei fuochi pirotecnici nel cielo nel momento dell’ alzata del pannetto in piazza Umberto I°, e l’ accensione dell’ arco luminoso una nuova tradizione che fu’ lanciata qualche anno fa’ dal comitato festa della Madonna Del Carmine, per concludere a me non resta che ringraziare il comitato festa di S. Antonio che con l’ esplosione dei fuochi pirotecnici nel cielo questa volta l’ alzata del pannetto e’ stata davvero sentita anche da lontano dagli Atripaldesi non presenti alla cerimonia religiosa tenutasi nella piazza, e si e’ davvero percepito il senso dei festeggiamenti e non come succedeva per anni che questa cerimonia nasceva e finiva nella piazza solo per i presenti.

  3. nati' ha detto:

    Giulio,l’importante che ci sia tanta gente alla processione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *