alpadesa
  
Flash news:   Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone L’ex sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo nominato amministratore unico di ACS Accusa un malore mentre attraversa la strada ad Atripalda: paura ieri in via Gramsci Us Avellino, Filippo Polcino è il nuovo Amministratore Delegato Buona affluenza per la prima Notte Bianca atripaldese in via Gramsci. FOTO Us Avellino, Aniello Martone è il nuovo Direttore Generale Us Avellino, trovato l’accordo: presidente Luigi Izzo e Nicola Circelli vice Le studentesse atripaldesi Silvia Minichini e Chiara Pierno premiate all’Università di Salerno Muore a 36 anni, addio ad Angelo De Angelis: Original Fans e Scandone in lutto Bisceglie espugna il Paladelmauro

Regionali, il sindaco replica agli attacchi dell’Udc: «che tristezza, oggi la politica di Ciriaco De Mita si limita ad uno show cabarettistico di offese e calunnie. Giuseppe plurinominato»

Pubblicato in data: 22/5/2015 alle ore:18:47 • Categoria: Politica, ComuneStampa Articolo

consiglio atripalda_sindaco SpagnuoloChe tristezza per un giovane quarantenne leggere gli interventi del Presidente De Mita e del nipote Giuseppe ad Atripalda in occasione della campagna elettorale!

Fino a qualche anno fa ero abituato a sentire il Presidente De Mita parlare di politica come strumento atto ad analizzare le problematiche dei cittadini e delle istituzioni e ad individuare le condizioni per risolverle.

Oggi la politica che sta insegnando Ciriaco De Mita si limita ad uno show cabarettistico forbito di offese e di calunnie, mentre i cittadini, proprio da tali luminari, avrebbero necessità di ricevere speranze ed indicazioni per uscire dalle difficoltà sociali ed economiche.

Come mai il Presidente De Mita, piuttosto che offendere i numerosi transfughi sparsi per tutta l’Irpinia (Sindaci, amministratori, dirigenti di aziende pubbliche, parlamentari e cittadini, una volta suoi sostenitori) non si chiede perché è stato da questi abbandonato?

Forse perché è consapevole che la causa è nella sua famiglia?

Come mai il Presidente non si occupa e preoccupa in questa campagna elettorale delle inefficienze, ad esempio, della sanità campana?

Forse perché molto è dipeso da sue scelte?

Come mai il Presidente proprio ad Atripalda, a proposito di scelte, non ha spiegato ai presenti ed ai consiglieri comunali le modalità di individuazioni del consigliere provinciale in seno all’UDC?

A proposito di trasformisti ed ambiziosi, ricordo all’onorevole Giuseppe De Mita che per essere trasformisti c’è bisogno di farsi riconoscere con un volto che si trasforma, quindi l’onorevole Giuseppe può stare tranquillo perché egli la faccia non l’ha mai messa, essendo un plurinominato (Provincia, Regione e Camere dei Deputati)!  

Quanto alle ambizioni, gli ricordo che egli, dopo essere stato nominato Vice Governatore della Campania, con il nobile intento di rappresentare le istanze degli irpini e delle aree interne, preferì, con un atto scorretto e degno di un menefreghista, una più comoda poltrona (sempre da nominato) in Parlamento.

Avv. Paolo Spagnuolo

Sindaco di Atripalda (AV)

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

8 risposte a “Regionali, il sindaco replica agli attacchi dell’Udc: «che tristezza, oggi la politica di Ciriaco De Mita si limita ad uno show cabarettistico di offese e calunnie. Giuseppe plurinominato»”

  1. Intacca ha detto:

    Centro Democratico sembra superare l’udc, solo così i De Mita se ne tornano a casa…

  2. Antonio ha detto:

    Caro De Mita la storia della Dc la Conosciamo tutti…… Vi siete mangiati tierzi e capitali.
    Avrai notato che alla riunione del tuo partito, prossimo allo smantellamento, c’erano 4 gatti.
    Gli atripaldesi l’anello al naso non lo tengono quindi tornatene nel tuo paesello a fare il Sindaco e non rompere.
    Detto da uno che ha sempre contrastato il Sindaco.

  3. Orlando ha detto:

    …….e vedrete se vince De Luca, con il suo 0,005 % tenterà di ancora una volta, lui e suo nipote, di dare le carte in Regione, ma credo che stavolta abbia sbagliato i conti !

  4. salvatore ha detto:

    non per difendere il sindaco, to raccomando, ma voi sembrate come il vino andate ad annate, De Simone centro sinistra, Sibilia centro destra, Bassolino centro sinistra, Caldoro centro destra.
    Allora di cosa parlate, fa bene il Sindaco quando ricorda che ormai se ne sono andati tutti, anche ad Atripalda basta vedere le foto, quando invece questo signore riempiva le sale, anche di Atripaldesi.

  5. atripaldese ha detto:

    EGR,ON DE MITA NOI AD ATRIPALDA NON TENIAMO L’ANELLO SOTTO AL NASO
    CON TUTTO IL RISPETTO PER CHI LOTIENE,NOI A SPAGNUOLO L’ABBIAMO
    VOTATO NOI E NON PERCHE’ LA SCELTO LEI.MA PERCHE’ ATRIPALDESE.

  6. SABINO ha detto:

    Poi dicono che la gente non va a votare noi da politici navigati come l’on DE MITA ci saremo aspettati un bel discorso sui programmi per il futuro di questa regione cosi ci faceva capire perchè oggi non votare più Caldoro,invece e venuto a fare l’arringa contro Spagnuolo a cui va in questa occasione tutta la mia solidarietà e credo anche quella di tanti ATRIPALDESI.

  7. Orlando ha detto:

    Al solito il signore di Nusco, si intesta i risultati positivi, dove non ha mosso un dito, (elezione Spagnuolo) quando gli conviene, e getta fango e protervia quando le cose non girano come piace a lui. E’ finita, lo vuoi capire si o no ?

  8. Grazia ha detto:

    Imposimato va bene per quello detto. O.K. per i 5 stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *