alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e vigili per Palazzo Parulli. FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto

Brasiliana adescava clienti con annunci su quotidiani, l’alcova della perdizione a pochi passi dalla scuola media: momenti di piacere tra i 50 e 100 euro. FOTO

Pubblicato in data: 24/5/2015 alle ore:10:02 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Casa di prostituzione3Adescava i clienti attraverso annunci sui quotidiani con l’alcova della perdizione collocata a pochi passi dalla scuola media dell’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi” di via Pianodardine.
Un momento di piacevole trasgressione, regalava ai suoi affezionati clienti, che giungevano da tutta la regione, una stupenda brasiliana, originaria del napoletano, ma che aveva scelto come talamo dell’amore, un monolocale con ingresso dalla Variante 7bis, ben lontano dagli occhi indiscreti.
Qui la 36enne si intratteneva con i propri clienti per momenti di piacere che costavano tra i 50 e 100 euro.
L’intervento degli uomini dell’Arma è scattato a seguito di una meticolosa e laboriosa attività informativa, giunta a corollario del capillare controllo del territorio che i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino svolgono nel loro quotidiano impegno a garantire sicurezza e rispetto della legalità.
Da giorni infatti i militari della stazione di Atripalda, guidati dal comandante Costantino Cucciniello, avevano intuito che all’interno di quell’alloggio di un edificio potesse celarsi qualche movimento sospetto. Da qui la decisione di porre sotto osservazione lo stabile. Sospetti che si sono concretizzati ben presto non appena gli investigatori hanno notato un insolito e continuo via vai di uomini soli che generalmente caratterizza e contraddistingue l’esistenza di alcove del sesso.
Così i carabinieri, nello sviluppo delle indagini, hanno proceduto all’identificazione di alcuni avventori che, discretamente avvicinati, non hanno potuto che confermare la presenza di una casa di appuntamenti.
Casa di prostituzione2Si è deciso così di intervenire. Con uno stratagemma l’altra mattina i Carabinieri, fingendosi clienti, sono entrati all’interno dell’immobile dove è stata trovata la donna, una brasiliana, con un cliente.
I successivi accertamenti investigativi scaturiti dalle evidenze raccolte, hanno consentito ai militari di far emergere anche responsabilità a carico di una seconda persona, un 46enne residente ad Avellino, che aveva preso in locazione ad uso abitativo l’immobile per poi darlo in uso, all’insaputa dell’ignaro proprietario, all’avvenente brasiliana tollerandone così l’illecito utilizzo praticatone da questa.
All’esito dell’attività di Polizia Giudiziaria i militari hanno sottoposto a sequestro preventivo sia l’abitazione che il denaro rinvenuto nel corso della perquisizione ed hanno inoltrato proposta per l’emissione della misura di prevenzione del rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio a carico della donna nonché di un 43enne di origini partenopee che, gravato da numerosi precedenti di polizia, veniva sorpreso all’interno dell’abitazione.
Casa di prostituzione1E così i Carabinieri hanno deferito, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore capo, dottor Rosario Cantelmo, due persone in quanto ritenute responsabili di aver avviato la casa di prostituzione.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Brasiliana adescava clienti con annunci su quotidiani, l’alcova della perdizione a pochi passi dalla scuola media: momenti di piacere tra i 50 e 100 euro. FOTO”

  1. amico del piacere perverso ha detto:

    NON CI SONO ANDATO MA MI SAREBBE PIACIUTO PROVARE(SAPETE KOME MI SAREI POTUTO DIVERTIRE??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *