alpadesa
  
Flash news:   Ordinanza coprifuoco Campania: operativa da venerdì 23 ottobre Coronavirus, 47 nuovi contagi in Irpinia Vandali di nuovo in azione nel centro storico, imbrattata Piazzetta degli Artisti ad Atripalda: lo sdegno sui social. Foto Coronavirus, contagio ancora in crescita: 39 i positivi in Irpinia su 760 tamponi effettuati Finisce in pareggio il derby campano tra Avellino e Juve Stabia La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva il Bilancio di previsione 2020-2022: ok al piano per ridurre i debiti Emergenza Coronavirus, da domani stop all’accesso dei visitatori alla Città ospedaliera e al plesso “Landolfi” Coronavirus, da venerdì scatta il coprifuoco alle 23. Lunedì riaprono le elementari Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda dei 28 casi irpini Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino

“Tricàre Festival”, presentato al Comune l’evento del Forum giovanile, Famiglietti:«legame con la storia del nostro territorio». Foto

Pubblicato in data: 12/8/2015 alle ore:09:29 • Categoria: Cultura

Tricàre0“Tricàre” fino a tarda sera tra musica, degustazioni ed incontri per valorizzare e riallacciare un filo con quel pezzo del centro antico, culla della storia cittadina con l’Antica Basilica paleocristiana, la necropoli e i reperti romani. Nasce così il primo festival del perditempo, da qui il termine dialettale tricàre, che dal 19 al 20 agosto illuminerà il cuore di Atripalda. Una prima edizione che nasce dalla collaborazione del Forum dei giovani della città con l’Amministrazione comunale, il Godot Art Bristot, Play in Atri e la Piazzetta degli artisti.
Tricàre3«Proprio la Piazzetta degli Artisti sarà la location dell’evento insieme a piazza Garibaldi – illustra il coordinatore del Forum dei Giovani di Atripalda, Andrea Famiglietti, nella conferenza stampa di eri mattina nell’aula consiliare -. Abbiamo scelto quei luoghi perché abbiamo un legame particolare con la storia del nostro territorio, avendo raccolto la richiesta di Carmine Tranchese di rivalutare quella parte del centro storico. Come nome del festival abbiamo scelto un termine dialettale che significa “perdere tempo”. Spesso si sente dire: non tricàre, cioè un invito a non perdere tempo, a non fare tardi. Ci deve essere un legame tra quello che siamo stati e quello che saremo con le radici della nostra terra. Perciò partiamo dal centro storico con Tricàre che vuole rappresentare anche un’apertura a nuove cose». Una due giorni che vedrà l’esibizione di gruppi musicali e degustazioni. Spazio agli stand dell’associazione, di Libera e non mancherà “l’angolo del perditempo” «dove ci saranno dei giochi in cui si potrà perdere tempo in maniera incosciente e spensierata – conclude Famiglietti -. Oltre questo ci sarà l’allestimento curato dai ragazzi del Forum con la scenografia che farà da collante al frame della Piazza degli Artisti che già ci ha visti protagonisti».
Tricàre1«Già quest’inverno volevamo realizzare un evento ma non ci siamo persi d’animo ed i ragazzi del Forum si sono dati da fare partendo dalla magnifica idea di Carmine Tranchese di riqualificare quell’angolo del centro storico e hanno proposto questa bella iniziativa  – plaude l’assessore alle Politiche giovanili Valentina Aquino -. Un centro storico che deve appartenere ai giovani. Un plauso perciò al forum».
A sottolineare l’importante rapporto tra forum e Amministrazione è il sindaco Paolo Spagnuolo: «Forse all’inizio abbiamo avuto un problema di comunicazione, forse legato anche alla burocrazia che vi ha bloccato un po’: parlando con Andrea ho avuto modo di constatare dello scoramento. Alla fine con qualche incontro in più, parlandoci e con la collaborazione degli uffici, si può fare tanto e tanto già avete fatto. Già ieri sera c’è stato musica in piazza Garibaldi con il maestro Renato Spina e quello che mi ha colpito è stato la location, un qualcosa di eccezionale. Voglio ringraziare Carmine Tranchese perché è stata sua l’idea della Piazza degli Artisti e d il forum che ci avete messo il cuore. Un luogo bello di aggregazione dove si può dare spazio alla creatività e allo stare insieme. Forse manca ancora il teatro, questo è il mio input. Come forum avete fatto tanto, come le giornate ecologiche che sono state un input culturale alla città che abbia una maggiore sensibilità all’ambiente e all’Amministrazione che tuteli di più l’ambiente. Un appuntamento che rientra anche nel cartellone estivo e  quest’anno cercheremo di anticipare anche quello natalizio in cui sarete il perno delle manifestazioni. E questo ci fa enormemente Tricàre4piacere. Valentina è stata un martello pneumatico per dare la giusta valorizzazione al Forum di Atripalda, che è il migliore della provincia. In bilancio abbiamo deciso di darvi maggiore forza con qualche disponibilità finanziaria. Così dopo l’approvazione in Consiglio comunale potrete pianificare meglio gli eventi. Inoltre vi sarà consegnata un sede nel mercatino rionale per darvi la possibilità di incontrarvi. Se collaboriamo insieme supereremo la burocrazia e con una nuova sede sarete ancora di più in grado di pianificare il futuro e di rendere questa città più vivace. La si accusa di essere una città morta, ma non lo è. E inutile rassegnarsi e piangersi addosso, ci sono tanti che hanno voglia di fare, giovani amministrazioni per cui mettiamoci in gioco per riportare Atripalda nel ruolo provinciale che le spetta».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *