alpadesa
  
Flash news:   Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani Alvanite, dopo le nuove polemiche interviene l’assessore al Patrimonio Del Mauro: «Il quartiere sconta almeno quindici anni di mancata manutenzione che certamente non si può imputare a quest’amministrazione. Noi stiamo facendo il possibile, ma non sono case con la scadenza, questa è una barzelletta» “Atripalda ricomincia a correre”, lettera d’amore alla città del decano dei commercianti Pasquale Pennella

Furto nella notte di Ferragosto al tabacchi-edicola Eligio Romano, indagano i Carabinieri

Pubblicato in data: 17/8/2015 alle ore:01:06 • Categoria: Cronaca

IMG_3145Hanno agito nella notte spaccando le serrande e le vetrate del negozio “Eligio Romano” di via Manfredi-Pianodardine per ripulirlo del tutto. Quattro stranieri, forse presumibilmente di nazionalità rumena, incappucciati e con i guanti, da veri e propri professionisti, in pochi minuti, intorno alla quattro di ieri notte, hanno portato via tantissimi articoli e prodotti dagli scaffali del grande negozio ubicato nei pressi del cimitero e dell’imbocco con la Variante Settebis. Nell’azione hanno riposto la refurtiva in dei grossi contenitori di resina scura lasciando l’esercizio commerciale sottosopra. Una vera e propria devastazione in grande stile, con ingenti danni tra scaffali e vetrate rotte.
Il colpo messo a segno nei confronti del tabacchi-edicola gestito dal giovane imprenditore Marco Romano è stato posto in essere con una rapidità e una violenza inaudita. Nell’asportare sigarette, gratta e vinci, ricariche telefoniche e tanto altro ancora hanno lasciato i locali del negozio in uno scenario da far west, quello che è apparso agli occhi del giovane titolare che il giorno dopo stenta ancora a credere quanto accaduto.
«Hanno buttato giù tutto, lasciando un macello – racconta Marco Romano che ha assistito da casa in diretta al colpo attraverso il sistema di videosorveglianza di cui è dotato il negozio e che ha proittato le immagini su di un monitor – Non appena è suonato l’allarme dalle telecamere li ho visti in azione. Erano incappucciati e con i guanti, forse per non lasciare impronte. Hanno agito senza avere paura di nulla, sotto lo sguardo di alcuni residenti che al suono dell’allarme si sono affacciati dai balconi per capire cosa stesse accadendo».
A nulla è servito il tempestivo intervento della Cosmopol collegata con il sistema d’allarme dell’accorsato negozio di via Manfredi, dei carabinieri della locale stazione e del Comando provinciale di Avellino, che indagano per dare un volto agli autori. I ladri sono sfrecciati via a bordo di una potente Audi A6 di colore scuro, risultata rubata. Forte l’amarezza dei titolari. I danni sono ancora in corso di quantificazione.
«Hanno agito in pochi minuti dopo ave manomesso l’allarme e la serranda richiamando così l’attenzione di alcuni residenti. Nonostante ciò hanno proseguito il colpo distruggendo tutto e fregandosene di tutti – prosegue il proprietario -. C’è amarezza, sta divenendo troppo difficile fare quest’attività. Sono scoraggiato, non lo nascondo. Si lavora tanto dalle sei di mattina soprattutto in questo periodo di crisi economica ma nonostante tutto stamani ci siamo rimboccati le maniche e andiamo avanti».
Quelli di ieri è solo l’ultimo in ordine di tempo, di una sequenza di colpi messi a segno ai danni di rivenditori di tabacchi della provincia, che unitamente ai distributori di benzina, sono diventate le “mete” preferite dei malintenzionati di turno.

IMG_3146

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Tragedia ad Atripalda, trovato cadavere di un 55enne in una pozza di sangue

Tragedia ad Atripalda, un 55enne  è stato rinvenuto in una pozza di sangue nella propria abitazione in contrada Pettirossi.   Read more

Carabinieri inseguono malviventi e recuperano auto rubata: all’interno rinvenuto materiale da scasso

Ed anche questa volta ai ladri è andata male. È accaduto ad Atripalda nella decorsa notte. Fondamentale la segnalazione al “112” Read more

Pronti a compiere raid in appartamenti: banda di romeni bloccata dai Carabinieri

È finita nella rete dei militari dell’Arma una banda di romeni: è avvenuto ad Atripalda nel corso dei servizi di Read more

Manocalzati, controlli dei Carabinieri ad un’impresa per la gestione di rifiuti: denunciate due persone

Gestione irregolare di impianto per trattamento di rifiuti pericolosi e scarico di acque reflue industriali in assenza di autorizzazioni: questo Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *