alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, avviso alla cittadinanza di Atripalda del sindaco Spagnuolo: “Comunicate i vostri spostamenti in questi ultimi 15 giorni da e verso le zone focolaio del virus in Italia e all’estero” Elezione presidente Consiglio d’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Atripalda, lettera aperta della componente genitori guidata da Lia Gialanella: “non ci è parsa una buona partenza” Coronavirus: il figlio rientra in Irpinia da Codogno, famiglia in quarantena a Montefusco Ad Atripalda sabato pomeriggio arriva “Carnevale in Piazza” Taglio pioppi in via San Lorenzo, l’intervento della delegata al Verde Pubblico Anna De Venezia: “abbattimento dopo verifica tecnica e di un agronomo”. Foto Taglio pioppi in via San Lorenzo, scoppia la polemica sui social. L’attivista del M5S Antonello Di Guglielmo scrive su Facebook: “Ambiente punto di non ritorno” Lunedì crocevia per la tenuta del bilancio comunale di Atripalda: maxi debito in Consiglio con il piano di rateazione Avellino Calcio, Circelli: “pronto a rilevare le quote di Izzo e soci con nuovi imprenditori” Alvanite Quartiere Laboratorio, incaricata azienda di Ferrara di adeguare il progetto alla variata normativa energetica Foglio di via per due trentenni romeni sorpresi di sera a bordo di una grossa Bmw

Lite al Comune tra Scioscia e Ventola per permesso personale: la Cgil chiede scuse formali

Pubblicato in data: 5/9/2015 alle ore:10:37 • Categoria: ComuneStampa Articolo

comuneLa Fp Cgil di Avellino si vede costretta a denunciare pubblicamente quanto avvenuto nei confronti del dipendente Valter Sergio Ventola nella giornata di venerdì, 4 settembre. Il dipendente, eletto nella lista FP CGIL per la RSU e dirigente provinciale della FP CGIL è stato fatto oggetto di una inqualificabile aggressione da parte della signora Fabiola Scioscia, assessore con delega al Personale. L’aggressione verbale, avvenuta nella stanza di altro dipendente, intorno alle ore 12.00, ha avuto a tema un permesso personale che il lavoratore ha regolarmente richiesto al segretario comunale e che risulta regolarmente dalle timbrature in uscita ed in entrata.

E’ apparso, però evidente, che tale motivazione è stata un pretesto in quanto il vero punto oggetto della violenta discussione è stato l’attività del dipendente in qualità di Rappresentante Sindacale Unitario che al mattino aveva chiesto notizie, sempre al segretario comunale, circa l’assunzione di nr. 2 lavoratori con disabilità di cui alla Legge 68/99.

Nel ritenere gravissimo l’atteggiamento della signora Scioscia che non può avere in sede comunale il ruolo di Sherlock Holmes di turno (esiste un responsabile del Settore ed in sua vece un responsabile del personale che, eventualmente, è tenuto a verificare e contestare assenza ingiustificate dei lavoratori), la Fp Cgil evidenzia che l’aggressione al dipendente Ventola viene intesa quale aggressione a tutta la Fp Cgil di Avellino della quale il dipendente è dirigente.

Pertanto, si richiede con forza che l’Amministrazione comunale censuri l’atteggiamento dell’assessore e porga le scuse formali ed ufficiali al dipendente Ventola e, con esso, a tutta la Fp Cgil di Avellino anticipando fin da ora che eventuali ulteriori atteggiamenti di tal fatta saranno valutati nelle sedi opportune.

Il Segretario Generale
Marco D’Acunto

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 risposte a “Lite al Comune tra Scioscia e Ventola per permesso personale: la Cgil chiede scuse formali”

  1. Lucilla ha detto:

    Ma è vero che gli assunti sono parenti di???

  2. michele ha detto:

    Come siamo caduti in bssso con questi pseudo amministratori……
    Con tanti ragazzi Atripaldesi laureati con master si preferisce la solita clientela parentale
    e meno male che questo e’ il nuovo che avanza!!!!!
    Spero in un ritorno di Gerrardo Capaldo o di Tony Troisi per dare un po di credibilita’ e dignita’ alle tante brave persone di Atripalda!!!!!!!!

  3. michele ha detto:

    Ahhh dimenticavo che in tutto cio’ non si salvano neanche gli pseudo oppositori che dormono fanno finta di dormire!!!!!

  4. NICOLA ha detto:

    Dove siamo arrivati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *