alpadesa
  
Flash news:   Bando di gara per la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori di adeguamento sismico alla scuola dell’Infanzia “Nicola Adamo” di Atripalda Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Polemiche movida avellinese, don Fabio si rivolge agli assenti: “grazie per essere giovani di senso” Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Movida ad Avellino, “IDEA Atripalda“ contro il sindaco Gianluca Festa: “chieda scusa e si dimetta” «Atripalda la città dei Mercanti», presentato ieri in Comune il video pormozionale. Il sindaco: “ripartiamo uniti accogliendo le persone che vengono da fuori in tutta sicurezza”. FOTO “Oggi è il tuo nome, auguri Antonello” dallo zio Gabriele De Masi Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Coronavirus, calano i contagi (+416) ma i morti salgono a 111 «Atripalda riparte, riparti da Atripalda»: questa mattina al Comune conferenza stampa per rilanciare il Commercio in città. VIDEO

Lite al Comune, Scioscia spiega: “Nessuna aggressione, ma chiesto spiegazioni a Ventola in giro per la città in orario di lavoro mentre cittadini in attesa”

Pubblicato in data: 6/9/2015 alle ore:09:00 • Categoria: Comune

consiglio-comunale-27-settembre-scioscia«Ho visto il dipendente Ventola prima all’interno degli uffici comunali poi sul motorino in giro in città e poi di nuovo a Palazzo di Città pertanto, come da mia facoltà di vigilanza ho chiesto delucidazioni al riguardo dato che l’ufficio era vuoto e i cittadini erano spazientiti in attesa», così replica alle accuse mosse da Marco D’Acunto, segretario generale Fp Cgil in difesa di Ventola, rsu al Comune, l’assessore al Personale Fabiola Scioscia. «Gli amministratori svolgono anche attività di controllo non sono il tipo di persona che aggredisce come sa bene chi mi conosce – prosegue Scioscia -. L’ho visto in giro in paese mentre l’ufficio era deserto, dato che i colleghi sono in ferie, e così, come mio diritto, ho chiesto motivazioni e se avesse chiesto regolare autorizzazione che non mi è mai pervenuta. Del resto se c’era perché non mostrarla o allegarla al comunicato stampa?». Di qui l’innesco del diverbio: «Alle mie richieste si è alterato e si è messo ad urlare dato che non ho visto nessuna autorizzazione scritta, lunedì il responsabile del sistema badge rientrerà dalla malattia e potrò verificare gli orari di entrata ed uscita. Ogni amministratore ha il diritto di svolgere l’attività di vigilanza ed io, con modi assolutamente pacati, non ho fatto altro che rispettare il mio impegno forse sono altri che non lo rispettano». Scioscia risponde anche all’accusa fatta dalla Cgil riguardo all’esistenza di un’altra motivazione alla base della lite relativa all’assunzione part time di 18 ore settimanali presso l’ente di due disabili: «Non ero a conoscenza di queste sue domande, in ogni caso sono assunzioni legittime di categoria b a supporto degli uffici comunali sottodimensionati».
FdL

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Lite al Comune tra Scioscia e Ventola per permesso personale: la Cgil chiede scuse formali

La Fp Cgil di Avellino si vede costretta a denunciare pubblicamente quanto avvenuto nei confronti del dipendente Valter Sergio Ventola Read more

Emergenza neve, scuole chiuse fino a sabato e attività sospese a data da destinarsi. Sopralluogo dei tecnici comunali per verificare la sicurezza delle strutture

Scuole chiuse fino a sabato 11 febbraio per ordinanza del sindaco Laurenzano. La Direzione Didattica di Atripalda comunica, inoltre, che Read more

Nuova Giunta ancora in stand by, Scioscia irreperibile e Aquino non commenta. Landi: “Pronto a proseguire il lavoro con più responsabilità”

Ancora in stallo la nuova giunta Spagnuolo. Scioscia irreperibile non ha firmato ancora il decreto di nomina ad assessore poiché Read more

Questo pomeriggio consiglio comunale d’insediamento per il sindaco Spagnuolo. Scioscia e Pacia sembrano intenzionati ad abbandonare le deleghe

Questo pomeriggio alle ore 18.00 consiglio comunale d'insediamento convocato dal sindaco Paolo Spagnuolo. All'ordine del giorno l'esame condizione degli eletti, Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

8 risposte a “Lite al Comune, Scioscia spiega: “Nessuna aggressione, ma chiesto spiegazioni a Ventola in giro per la città in orario di lavoro mentre cittadini in attesa””

  1. valter ventola ha detto:

    A tutela della mia persona e della dignita di lavoratore sono costretto ad effettuare le seguenti precisazioni a seguito delle dichiarazioni rese alla stampa dall’Assessore Scioscia sugli accadimenti avvenuti venerdi 04/09/2015 negli Uffici Comunali il tutto fatte salve togni altra azione nelle sedi opportune a mia tutela:

    1) il permesso personale  breve è stato da me utilizzato circa tra le 9,25 e le 10,05;
    2) l’aggressione verbale della Scioscia è avvenuta nella stanza di un’altra collega ed alla sua presenza alle 11,45 circa e quindi quasi due ore dopo il mio rientro e lo scrivente non si è per nulla alterato ne alzato la voce ma ha semplicemente risposto all’assessore che era in permesso regolare e non aveva arbitrariamente lasciato l’Ufficio come da lei si gridato ed inoltre che se riteneva opportuno avrebbe dovuto farmi contestare l’assenza dagli uffici preposti o allimite avrebbe potuto chiamare i carabinieri per farlo.
    3) L’Ufficio Tributi il venerdi è chiuso al pubblico;
    3) Dal mio rientro e fino alle 11,45 sono stato impegnato con l’Assessore Landi nella registrazione del file e verifica della consegna degli abbonamenti per i parcometri ricevendo anche un utente a cui abbiamo consegnato un abbonamento e ricevendo anche una denuncia Tari regolarmente depositata al protocollo generale;
    4) A seguito dell’aggressione Verbale della Scioscia per tutelarmi chiamavo alle ore 11,49 il Maresciallo Cucciniello Comandante della Stazione dei Carabinieri di Atripalda a cui comunicavo i fatti accaduti e chiedevo se era il caso di effettuare il controllo delle timbrature da me effettuate per il permesso personale e lo stesso mi diceva di stare tranquillo perche le stesse  sarebbero state facilmente riscontrabili dagli Uffici preposti ed in ogni caso sarebbe stato facilmente tracciabile  un eventuale manomissione delle stesse. Inoltre mentre ero a telefono con il Maresciallo Cucciniello mi portavo, dopo aver educatamente bussato,  nella stanza della Segretaria Generale dott.ssa Curto,  all’interno della quale vi erano presenti i due nuovi assunti e il dott. De Giuseppe Responsabile del I Settore,  e dopo averle detto che ero al telefono con il mar. Cucciniello le chiedevo di confermarmi che prima di uscire le avevo chiesto l’autorizzazione Verbale e lei confermava che ciò era avvenuto;
    5) Lo scrivente non doveva chiedere alcunche al dott. De Giuseppe Responsabile di un altro Settore e non del V Settore ufficio di mia appartenenza  ma nel rispetto del regolamento degli uffici e Servizi doveva in assenza del proprio caposettore rivolgersi al Segretario generale ed marcare l’uscita cosa effettivamente avvenuta regolarmente marcando il codice 64 relativo ai permessi personali;
    6) La stessa Scioscia nell’intervista rilasciata ad “Impresa Diretta” dichiara che ero in possesso del permesso verbale della segretaria Generale.
    7) Una volta in possesso di un regolare permesso teoricamente lo scrivente poteva come fa apparire la Scioscia tranquillamente andarsene in giro per la citta sul motorino diciamo a prendere un po di “aria fresca ” ma purtroppo per lei ero invece impegnato in cose molto più serie familiari e personali di un semplice giro in motorino. 

    Come RSU verifichero se le procedure di assunzioni dirette di n. 2 dipendenti sono state effettuate nel rispetto della legge da parte del Responsabile del I Settore dott. De Giuseppe e se invece tali assunzioni dovessero risultare non conformi alla legge non esitero un istante ad effettuare precisa denuncia agli organi competenti.
    Atripalda li. 06/09/2015
    Il Componente RSU Comune di Atripalda
    geom. Valter Sergio Ventola

  2. Nicolino ha detto:

    Vista la sua solerzia nei riguardi del geometra Ventola, perchè non allarga quale assessore al personale, il suo raggio di azione anche per i vigili urbani che oramai sono scomparsi dalla città…

  3. Michela ha detto:

    ma se il comune di Atripalda sta facendo assunzioni, visto che pago le tasse, avevo il diritto di essere informata.
    La trasparenza dov’è?
    Dove sta la Procura della Repubblica?
    Dove sono le opposizioni?
    Vergogna tutti. Dovete sparire da questo paese

  4. Angela (disoccupata) ha detto:

    TRASPARENZA???????????? Ass.Scioscia ci spieghi lei e qualche altro assessore il grado di parentela delle persone assunte al comune qualche giorno fa’

  5. Nappo Carmela ha detto:

    Carrissima assessore scioccia fai bene che controlli dipendenti pero non devi solo controllare il geometra ventola ma tutti

  6. Lucilla ha detto:

    scioscia dimettiti

  7. MaDai ha detto:

    Si possono sapere i nomi degli assunti…? E…ragionando su quanto detto nelle interviste….anche se c’è qualche grado di parentela….o amicizia…con qualcuno del comune….
    Ma sono convinto che non si scendera’ cosi’ in basso…dopo aver tanto proclamato…..

  8. nino ha detto:

    mi piacerebbe sapere su queste vicende il parere dei politici atripaldesi di maggioranza e di opposizione,e soprattutto il parere del P.D.e dei suoi giovani dirigenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *