alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi»

Segretaria Curto, Spagnuolo replica a muso duro a La Sala: “Da lui solo demagogia inutile, denunci alle autorità competenti”

Pubblicato in data: 1/10/2015 alle ore:13:09 • Categoria: ComuneStampa Articolo

consiglio atripalda_sindaco SpagnuoloIn relazione alla nota dell’ex consigliere comunale La Sala sul trasferimento della dott.ssa Clara Curto  mi preme sottolineare quanto segue. Ancora una volta La Sala con i suoi voli pindarici non perde occasione per gettare fango sull’attività della maggioranza di governo e del sottoscritto, riportando  notizie non vere e tendenziose.

Il più delle volte, pur sollecitato da cittadini ed amici, non ho risposto, perché capisco che il personaggio saccente infanga la nostra attività non per astio politico, ma per livori del tutto personali, legati al fallimento della sua carriera politica.

La mia colpa è di essere un sindaco giovane, eletto democraticamente dal popolo sovrano, mentre l’ex consigliere per pochi mesi è stato Sindaco di Atripalda grazie a fortissime divergenze nell’allora Democrazia Cristiana che portarono (“sembrerebbe”) i dirigenti dello scudo crociato di allora a ripiegare su uno degli ultimi eletti.

L’insuccesso della sua carriera politica non è certo imputabile a me ed è sotto gli occhi di tutti: egli è stato capace, a causa della sua arroganza e prepotenza politica, di frantumare il folto gruppo centrista atripaldese (ricordo l’esperienza della margherita), volendo imporre a tutti i costi, fortunatamente senza successo, la sua candidatura a sindaco.

Le lezioni, strano a dirsi in riferimento ad un professore, non gli sono state utili.

“La prima donna”, infatti, nella scorsa legislatura, dopo essere stato eletto con la lista al Centro per Atripalda, nel corso del primo consiglio comunale non aderì al gruppo che rispettosamente faceva capo al candidato Sindaco Iaione, ma preferì rappresentare se stesso, per sottolineare di non essere secondo.

Ho cercato di convincere amici e tanti cittadini circa l’inutilità di dare riscontro a chi, come l’ex consigliere, dopo decenni di impegno politico, non è più credibile.

Mi sbaglio o l’ex consigliere è stato protagonista di violenti attacchi alla dottoressa Curto, consumati sia nel corso della attuale consiliatura che di quella Laurenzano?

Mi sbaglio o l’ex consigliere ha fatto il conto alla rovescia rispetto al dissesto finanziario?

Mi sbaglio o l’ex consigliere ha ritenuto illegittima l’incarico conferito al Comandante Salsano ?

Mi sbaglio o l’ex consigliere ha ritenuto illegittima la revoca sindacale dell’incarico di comandante della polizia Municipale al dott. Giannetta?

Mi sbaglio o l’ex consigliere ha percepito un congruo appannaggio per rivestire la carica di vice presidente del Consorzio Universitario, nominato ancora una volta contro la volontà della maggioranza?

Mi sbaglio o l’ex consigliere, nei pochi mesi in cui ha ricoperto la carica di sindaco,(“sembrerebbe”)  ha raggiunto il Palazzo Civico non con la sua vettura, pretendendo di essere accompagnato con auto di terzi?

I fatti gli danno torto: vada a documentarsi sui provvedimenti sin qui emessi dalla sezione lavoro del  Tribunale di Avellino (ben tre); sui provvedimenti della Corte dei Conti per escludere categoricamente il dissesto; sul provvedimento di archiviazione dell’Ispettorato del Lavoro!

Oppure abbia il coraggio di denunciare alle autorità competenti le eventuali illegalità perpetrate da questa maggioranza.

La solita cantilena, senza produrre alcun effetto, è un metodo che non ci appartiene, noi siamo impegnati ad amministrare tra mille difficoltà per dare risposte concrete alla comunità.

La demagogia, le notizie prive di ogni fondamento, l’astio, il rancore non ci appartengono, non fanno parte del nostro dna politico ed umano.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Segretaria Curto, Spagnuolo replica a muso duro a La Sala: “Da lui solo demagogia inutile, denunci alle autorità competenti””

  1. maurizio ha detto:

    Sindaco ci sono tante cose su cui si può discutere e non condividerle,ma sui tanti attacchi ricevuti dal prof,la sala.una cosa è certa lui e l’ultima persona a poter parlare visti i suoi trascorsi politici.

  2. raffaele la sala ha detto:

    Se l’ex bravo ragazzo perde pure le staffe… non merita più nessuna risposta: né di merito, né di metodo. Viva pure felice nelle sue mediocri, ambivalenti, certezze e nelle sue acrobatiche verità. Povera Città nostra, nelle mani di una siffatta raccogliticcia coalizione di governo e di chi (un po’ temerariamente) la guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *